Utente
SONO UNA DONNA DI CIRCA 39 ANNI,DI COSTITUZIONE MAGRA, DA ANNI COMBATTO CON PROBLEMI LEGATI ALL'ANO E ALL'INTESTINO. CIRCA 10 ANNI FA INIZIANO PROBLEMI DI EMORROIDI, DA ME, LO AMMETTO, INIZIALMENTE SOTTOVALUTATI E MALCURATI (ANCHE NELL'ALIMENTAZIONE), POI SI ACCENTUANO SEMPRE PIU'CON IRREGOLARITA' INTESTINALE (STIPSI ALTERNATA)E PROBLEMI ANALI. INIZIO COSI' LE PRIME VISITE PROCTOLOGICHE E GASTROINTESTINALI MA SENZA RISULTATI EFFICACI. INIZIO A CURARE L'ALIMENTAZIONE. NEL 2006 UN PEGGIORAMENTO TOTALE DELLA SITUAZIONE: UNA METRORRAGIA INIZIATA DOPO CIRCA UNA SETTIMANA DALLA FINE DEL CICLO MESTRUALE ED INSIEME UNA FORTISSIMA STIPSI, DUREZZA DELLE FECI E DOLORE ANALE. NON HO POTUTO MANGIARE MOLTISSIMI ALIMENTI ED EVACUARE ERA UNA SOFFERENZA. HO SMESSO DI LAVORARE. AL CONTROLLO GINECOLOGICO/ECOGRAFIA NON RISULTAVA NULLA DI PARTICOLARE, MENTRE AGLI ESAMI GASTROENTEROLOGICI (COLONSCOPIA-GASTROSCOPIA), TRANNE UN'INFIAMMAZIONE DEFINITA "PROCTITE EROSIVA" RISULTAVA UNA GRANDE QUANTITA' DI HELICOBACTER. FACCIO COSI' LA CURA ANTIBIOTICA DI ERADICAZIONE. COSI' DOPO QUESTO PERIODO DI CURA ANTIBIOTICA ED ANCHE DI RIPOSO, INIZIA UN PERIODO DI RELATIVO BENESSERE.FINALMENTE POSSO TORNARE A MANGIARE TANTI ALIMENTI, INSOMMA MI SEMBRA DI ESSERE RINATA! IL TUTTO DURA PER PIU' DI 1 ANNO, DOPO DI CHE SI GONFIA UN'EMORROIDE E RICOMINCIA IL CALVARIO...DOLORE ANALE, FECI MALEODORANTI, GONFIORE ADDOMINALE, MAL DI PANCIA, IMPOSSIBILITA' DI MANGIARE TANTI ALIMENTI. SPERAVO SI TRATTASSE DI UNA BREVE RICADUTA, INVECE, NONOSTANTE LE ATTENZIONI ALL'ALIMENTAZIONE, LA MIA VITA TORNA AD ESSERE CONNOTATA DA PROBLEMI DI RAGADI, EMORROIDI, TERRIBILE GONFIORE ADDOMINALE E DOLORI ADDOMINALI DI VARIO GENERE. VADO A CONTROLLO DA UN GASTROENETEROLOGO PRIMARIO DI UNA STRUTTURA IMPORTANTE DELLA ZONA (VIVO A VERONA)E SENZA VISITARMI MI PRESCRIVE PRIMA UN CONTROLLO PROCTOLOGICO DA UN PROCTOLOGO CHE LUI RITIENE IL MIGLIORE. MI SOTTOPONGO A VISITA E SUBITO A INTERVENTO DI SFINTEROTOMIA LATERALE SINISTRA PER RAGADI. QUESTO SUCCEDE NEL MAGGIO 2009. DOPO UN MESE DI ATTENTE MEDICAZIONI, SI RICREA IL PROBLEMA DELLE RAGADI, TUTTO COME PRIMA ANZI PEGGIO DI PRIMA, PERCHE' IL PROBLEMA NASCE A MONTE (MAL DI PANCIA, GONFIORE ADDOMINALE). NELL'ESTATE 2009 FACCIO UNA TAC ADDOME DA UN MEDICO AMICO DI FAMIGLIA, RISULTA CHE HO GLI ORGANI SUL LATO DESTRO MOLTO BASSI E TUTTI VICINI. POI FACCIO UN CLISMA OPACO PER SOSPETTA ENDOMETRIOSI E L'ESAME CONFERMA UN'IMPRONTA A LIVELLO CIECALE MA POI ECOGRAFIE E RISONANZA MAGNETICA NON CONFERMANO ENDOMETRIOSI. AD OGGI CONTINUO A SOFFRIRE MOLTO...MANGIO E SONO NAUSEATA, MI SI GONFIA L'ADDOME, NELL'ANO DOPO LA SFINTEROTOMIA C'E' UNA VENA SEMPRE MOLTO GONFIA E DOLORE ALLA RAGADE, FECI MALEODORANTI...NON SO PIU' A CHI RIVOLGERMI, NON HO TROVATO UN MEDICO CHE MI AIUTI SERIAMENTE. CONCLUDO DICENDO CHE SIA ALLA TAC CHE ALLA RISONANZA BASSO ADDOME IN AMBEDUE LE OVAIE SONO RILEVATE PICCOLE CISTINE DI NATURA FUNZIONALE. IL CICLO AD OGGI E'UN PO'IRREGOLARE. GRAZIE PER L'ATTENZIONE.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In effetti la descrizione induce a pensare si tratti di un quadro complesso, l'unica cosa che mi viene in mente a distanza, anche se suppongo sia stata gia' considerata dai numerosi e competenti colleghi chel'hanno visitata, è considerare una malattia infiammatoria intestinale.Detto questo, credo opportuno prosegua gli accertmenti secondo le indicazioni del collega al quale si affida. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Dalla descrizione della sua sintomatologia si evince la presenza di disturbi funzionali e organici a carico del suo organismo. Per sperare in un miglioramento bisogna affrontarli entrambi. Una visita Coloproctologica, come primo approccio al suo problema anale, andrebbe eventualmente integrata con una consulenza Gastroenterologica.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com