Utente 188XXX
Buongiorno,sono in PANICO quasi completo.
ho 50 anni, e dai primi del mese di Novembre ho un problema che mi perseguita ogni giorno. qualche giorno prima della comparsa di questi sintomi ho avuto un grave lutto in famiglia, dopo circa una settimana ho incomiciato ad avere dolori addominali non esagerati ma un leggero fastidio continuo. Mi sono recato dal mio medico che mi ha diagnosticato uno stato di ansia e Colon irritabile, mi ha prescritto fermenti lattici e Lexil (2 capsule al giorno) per 10 gg. mi sono recato anche in privato a fare un'ECO all'addome che é risultato del tutto normale (fegato, reni, milza, pancreas, ecc) nei 10 gg sono stato relativamente bene, ma appena finita la cura sono ricominciati i fastidi al fianco SX che partono dalla schiena e arrivano alla coscia sia davanti che dietro, mi sono recato allora da un amico oncologio che mi ha visitato e mi ha tranquillizzato sulla sintomatologia, ma nonostante tutto io ho continuato a pensare al peggio, allora mi ha fatto fare la ricerca del sangue occulto nelle feci con 3 prove che sono risultatet tutte NEGATIVE, mi ha rivisitato e mi ha di nuovo rassicurato sul fatto che si tratta di ansia. Io ho il pensiero fisso di avere qualche cosa di grave e nonostante tutti mi tranquillizzino continuo a pensare e quando solo a piangere, mi ha sconsigliato per ora la colonscopia dicendomi che 3 negativi al sangue occulto sono sufficienti, per ora, ad escludere patologie gravi, io continuo a scaricarmi regolarmente con feci normali, ho però perso quasi 5 Kg in 2 mesi pur mangiando e cnahe più del solito, sono un gran mangiatiore di frutta e vedura, non fumo e sono astemio, aiutatemi io non vivo più e non faccio vivere nemmeno i miei cari. tutti mi dicono di tranquillizzarmi, ma comunque sia il fastidio/dolore è reale e continuo tutto il giorno e mi fa star male , adesso sono stato anche da un oprtopedico che mi dice che può trattarsi di lombocrialgia, e mi ha prescritto una RMA lombare che eseguirò il 22-01, infineda 2 anni prendo Limpidex 15 per reflusso e ernia ietale sono distrutto AIUTO!!!

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
La Sindrome del Colon Irritabile e' alimentata soprattutto dall'ansia, oltre che ovviamente dalla dieta inadeguata. A 50 anni una colonscopia puo' essere indicata se vi sono fattori di rischio specifici (per esempio casi in famiglia con diagnosi di tumore del colon-retto): se i Colleghi non le hanno consigliato di eseguirla vuol dire proprio che non ce n'e' motivo.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente 188XXX

Grazie Dottore, in famiglia non ci sono mai stati casi di tumori al colon-retto ma nemmeno di problemi intestinali adesso faccio la RMA lombare e vedo che cosa ne esce secondo lei devo provare a fare altri esami quali per intolleranze alimentari o celiachia come le ho detto nella mia precedente soffro di ernia ietale e reflusso gastroesofageo, diagnosticato mediante gastroscopia, potrebbe incidere anche questo sull'intestino?

scusi ancora
e grazie tantissime

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Dalla risonanza magnetica non ricavera' alcun dato utile a diagnosticare patologie intestinali, pero' mi pare che i suoi disturbi abbiano gia' delle cause talmente valide (ernia iatale, reflusso, colon irritabile...) da sembrare ampiamente giustificati da queste ultime!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente 188XXX

Grazie infinite Dottore,

la RMA mi é stata consigliata da una ortopedico in quanto ho questo dolore che parte anche dalla schiena e arriva all'inguine dandomi fastidio anche alla gamba con una sensazione come se avessi una affaticamento alla coscia e dietro.

non so come ringraziarla, mi consiglia un buon gastroenterologo o una dieta particolare?

a me piace molto la frutta, che mangio in quantità "industriali" soprattutto d'estate e sempre un piatto di verdura a pranzo e cena, qualsiasi verdura cotta o cruda, poca carne, un pò di pesce e pasta, riso e formaggio e pane
come le dicevo bevo solo acqua e non fumo.
mi scusi ancora per il disturmo
Grazie ancora.

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Si', forse mi sono espresso male: la RMN non serve per la diagnosi di patologie intestinali, ma ben venga per quelle di pertinenza ortopedica, quindi sono perfettamente d'accordo. Riguardo al colon irritabile posso consigliarle la lettura di questo interessante articolo https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/332-colon-irritabile-sindrome-dell-intestino-irritabile-ibs.html
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
Utente 188XXX

Non so come ringraziarla, sia per la celerità, ma soprattutto per la gentilezza e la chiarezza, per ora non la disturbo più, mi permetterò di contattarla eventualmente dopo aver eseguito anche qusta RMN così da darle anche questa informazione aggiuntiva.

Grazie, Grazie tamte davvero mi ha aiutato parecchio, anche a livello psicologico infondendomi fiducia e un pò più di serenità.

Perora io la ringrazio tanto le faccio i miei più sinceri auguri di Buon anno, e la saluto cordialmente

esprimo a lei e allo staff di MEDICITALIA un ringraziamento per la cotesia, la celerità, la professionalità e la chiarezza.
Cordiali Saluti

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Grazie, i complimenti fanno sempre piacere.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#8] dopo  
Utente 188XXX

Buongiorno,
rieccomi con l'esito della RMN lombare, in realtà non si riscontra nulla ne discopatie ne altre forme legate alla schiena, e questo mi rimanda in crisi, quasi quasi ci speravo, perchè io il dolore al fianco che arriva all'inguine e si estente alla gamba ce l'ho ormai tutti i giorni da 3 mesi e non accenna a migliorare, come descrivevo in precedenza, non si tratta di un dolore intenso ma di un fastidio continuo, inoltre se premo veso l'inguine sento dolore, e rincomincio ad andare in crisi con la testà.
Non so che dire, ripiombo nel mio pessimismo più nero e devo ricominciare a cosiderare altre indagini perchè io non posso andare avanti così per molto tempo ancora senza sapere cosa sia lacausa di quyesto fastidio.
mi hanno consigliato Paracetamolo 1000, l'ho anche preso una o 2 volte ma non ho avuto giovamento.
chiedo scusa in anticipo per la mia situazione, ma che devo fare? é possibile che un colon irritabile causi 8nonostante io non abbia diarrea o stitichezza) fastidi di questo tipo e che durino così a lungo e costantemente tutto il giorno?
grazie per la pazienza che mi avete fino ad ora riservato

[#9]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Il colon irritabile spiega molte cose, ma raramente i disturbi si localizzano anche al di fuori dell'addome: il dolore alla gamba e' dunque da valutare diversamente. Capisco che lei sia demoralizzato, ma la soluzione a questo punto puo' arrivare soltanto dagli ambulatori di due Specialisti (Gastroenterologo e Fisiatra) che possano andare a fondo al suo caso.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com