Utente
mi scuso innanzi tutto del disturbo, spero prenderà questa mia supplica di aiuto in considerazione.
Da circa un anno soffro di un malessere che sembra essere irrisolvibile. Mi prendono dolori veramente forti all’addome,dolori da piegarmi in due tipo coliche, ed esattamente al punto dell’ombelico che si al protraggono fino a dietro la schiena accompagnati da insopportabili nausee, aria nella pancia che amplifica i dolori,divento pallida cadaverica, stanchezza cronica,tremori fino a battere i denti e insostenibili giramenti di testa con sensazione di svenimento, spesso dopo sforzi fisici come anche fare una rampa di scale.. Spesso ho tachicardia e respiro faticosamente. Periodi alternati di stipsi e diarrea. Il tutto in periodi alternati, peggioro enormemente dopo pasti,specie se abbondanti e specie bevendo troppa acqua ; non riesco più a mangiare quasi niente, sono dimagrita per tale motivo 20 kg (da 72 a 53)se digiuno sto meglio; questi malesseri il più delle volte mi svegliano di notte quasi sempre alla stessa ora. Ho dolori duranti i rapporti sessuali, aumentano all’arrivo del ciclo e peggiorano col passare del tempo e facendo ecografia trans vaginale ho visto le stelle,un dolore da portarmi pianto. Questi più o meno sono i miei sintomi,purtroppo ho molti problemi economici quindi mi viene difficile seguire medici a pagamento a lungo quindi in alternativa sono andata in visita all’ospedale da 2 gastroenterologi diversi , uno mi ha detto che è un problema di ansia e mi ha prescritto una psicoterapia e il valpinax ma appena presa ho avuto una malessere peggiore e sono andata al pronto soccorso in cui mi hanno fatto FIS 250 CC + RANDIL 2FL + BUSCOPAN 1FL e analisi del sangue più o meno nella norma. Il secondo gastroenterologo mi da analisi da fare e mi da una cura diagnosticandomi probabilmente una colite nervosa con spasmomen somatico + psyllogel fibra ma stessa cosa …. i malesseri aumentano e smetto medicine. Torno al pronto soccorso per un malore notturno, solite flebo e il giorno dopo mi reco dal medico che mi aveva in cura e mi fa ricoverare per accertamenti. Premetto che non è la prima volta che mi capitano queste episodi ma mai così accentuati. In passato attribuivo alla pillola(presa per irregolarità ciclo a causa di ovaio policistico) questi malesseri. Ma ormai non prendo pillole da tempo e il ciclo ritarda di poco ma ogni mese viene. Questa volta i dolori sembrano essere più intensi e insostenibili. Mi hanno costretto ad abbandonare il lavoro un anno e mezzo fa… e ora provando a rilavorare ho perso il lavoro proprio a causa loro. Insomma non mi permettono più di vivere una vita normale, costringendomi il più delle volte a restare a letto. Non ho preso più farmaci visto che sembra mi facciano peggio, almeno per ciò che riguarda bustine e compresse.

ho fatto numerosi esami ma sembra che nessun risultato sia rilevante da far pensare ad una patologia...

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gia' nello scorso luglio le avevo suggerito che avrebbe potuto trattarsi si una Sindrome del Colon Irritabile la quale, come ben sappiamo, e' spesso sostenuta da disturbi d'ansia o da momenti di stress, oltre che da una dieta non particolarmente adatta al suo caso. Se nel frattempo ha consultato un Gastroenterologo immagino che le risposte non siano state molto difformi, anche alla luce del fatto che lei sostiene di essersi sottoposta a vari accertamenti, che di fatto avrebbero escluso problemi piu' gravi. Intendiamoci, non che questo non lo sia: vedo infatti che la sua situazione appare in declino col passare del tempo. Penso pero' che sia arrivato il momento di convincersi ad iniziare, con l'aiuto di uno Psicologo, un percorso che le consenta di agire sulle cause vere di questa sindrome. Altrimenti le sue condizioni saranno destinate a rimanere stabili, e al limite anche a deteriorarsi ulteriormente.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
I referti delle analisi esposti brevemente sono :

· Enzimi pancreatitici valori nella norma

· Helicobacter pylory negativo

· Emocromo abbastanza nella norma tranne MCHC leggermente alta (33,7 su un valore normale di [27.2-33.5]); MPV ( valore 11,00 su [6.8-10.8]);ferratina(valore 225.50 su [13.00-150.00]);potassiemia(valore 3.50 su [3.90-5.10]) insomma tutto nella norma.

· Celiachia, Ca125 negativo

· Colonscopia: esame condotto fino all’ileo terminale che,esplorato per alcuni cm,appare normale. A 28 cm circa dall’ano si reperta un piccolo polipo sessile che viene asportato con pinza bioptica e inviato per esame istologico. Non altre lesioni in tutti i restanti tratti esplorati.

· Esame istologico polipo : esame macroscopico: micro polipo 28 cm .due minuti frammenti. Esame microscopico:frammenti di adenoma tubulare con displasia di grado moderato.

· EGDS: esofago,regolare per calibro e decorso non lesioni della mucosa Cardias in sede. Stomaco,normoconformato ,distendibile mucosa marezzata in antro. Piloro in sede. Bulbo indenne. DII e DIII indenni (normale la rappresentazione delle pliche mucose)

· Risonanza magnetica colangio : sembra nulla da segnalare.

· TAC : tc torace, nulla da segnalare .tc addome: l’esame TC dell’addome è stato eseguito prima e durante infusione di mdc iodato i.v., previa opacizzazione delle anse intestinali per os. Non alterazioni tomodensitometriche di significato patologico a livello del fegato, del pancreas e dei reni.

In sede surrenale sinistra è presente un immagine nodulare ipodensa del dm di 1 cm. Non adenomegalie addominali. L’esame mette in evidenza vescica normo-distesa a pareti regolari,esenti da alterazioni organiche. Utero normoversoflesso di dimensioni e morfologia nella norma con ridotta densità della porzione cervicale verosimilmente su base vascolare premestruale. (qui il radiologo non era convinto di questo liquido esistente tanto da pensare addirittura che fossi incinta alla fine dopo vari consulti si è pensato fosse probabilmente dovuto al ciclo in arrivo.)

Non si osservano tumefazioni di significativo adenopatico in sede iliaca,otturatoria e inguinale. Normali i piani adiposi periviscerali dello scavo pelvico. Modesta quota fluida declive; l’ovaio destro contiene un corpo luteo

· RX APPARATO DIGERENTE : regolare canalizzazione dell’esofago con normale transito esofageo del bario senza evidenza di compressioni estrinseche patologiche o difetti di riempimento parietale. Normale transito esofago-gastrico del bario con cardias in sede. Non evidenti alterazioni parietali di rilievo a piccolo e grande riempimento dello stomaco. Regolare conformazione del bublo e della C duodenale con treitz in sede. Il controllo tardivo del transito documenta opacizzazione segmentaria della cornice colica con disceta dolico-colia dell’emicolon destro che presenta comunque conservata austratura.

· Feci e urine completo senza urinocultura però : URINE: leucociti 2-3 per cm,discreti epiteli, alcuni filamenti di muco,rara flora microbica.sviluppo di escherichia coli(ceppo produttore di verocitotossina 0157 negativo)FECI: tt nella norma tranne rari residui alimentari

· L’unica cosa anomala trovata è un analisi del 19/03/2009 della curva insuline mica alta :

· I miei valori:

· Curva glicemica

· Basale 91

· Dopo 30’ 164

· Dopo 60’ 159

· Dopo 90’ 126

· Dopo 120’ 103

· Curva isulinemica

· Basale 9,87

· Dopo 30’ 95,50

· Dopo 60’ 144

· Dopo 90’ 110

· Dopo 120’ 102

Quindi sono stata nuovamente ricoverata per accertamenti sulla curva e mi è stato detto che la glicemia è normale l’insulina è ancora da valutare. Gli ormoni sono apposto.

· L’ecografia pelvica presenta echi endometri ali ispessiti (8 mm) iperecogeni ed uniformi. in entrambe le ovaie multipli e minuti follicoli disposti a corona in sede periferica,in atteggiamento micropolicistosico.

-ecografia addominale : utero mediano, normoversoflesso, regolare x ecostruttura e morfovolumetria

ecopattern endometriale di tipo proliferativo (spessore 7 mm)

diam CF = mm 79

diam AP = mm 23

diam LL = mm 33

ambedue le ovaie appaiono aumentate di volume e mostrano un atteggiamento micropolicistico: al momento non si rivengono follicoli in evuluzione.

douglas libero da versamenti.

vescica normodistesa, con profili parietali regolari, esente da calcoli o da oggetti endoluminali di natura intrinseca o estrinseca.

presenza di abbondante residuo post-minzionale (cc 140)per cui ora mi sospettano una cistite aggravata e ho fatto l'urino cultura che è ancora in esame...però ho un ovaio che mi fa male ...mi da spesso fastidio...come se fosse un corpo estraneo che non sopporto
tanto per ulteriore conferma..crede che potrei avere una cistite aggravata o una candida e visto che mi fa male l'ovaia destra ...qualche patologia attinente? o conferma ancora che non sospetta altra patologia.
grazie inoltre per la velocità con cui mi ha risposto e dell'interesse.

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Una patologia c'e', chi le ha mai detto il contrario? Soltanto che a mio avviso essa non e' di pertinenza del Medico, se non in maniera marginale, ma piuttosto dello Psicologo, per i motivi che le ho gia' spiegato prima.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente
bè la ringrazio enormente del consulto..vedrò di seguire anche questa strada..sono un pò scettica in verità sul fatto che un malessere mentale possa ridurmi in questo stato fisico. Ma visto i tanti riscontri proverò anche in quel campo. grazie ancora e buona serata.

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Ma non e' un "malessere mentale"! Forse si tratta soltanto di uno stato ansioso, o magari del risultato di uno stress psichico... Pero' se non contatta un esperto certo non potra' mai saperlo!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
Utente
SONO STATA DALLO PSICOLOGO CHE MI HA SEGUITO IN TUTTI I MIEI MALORI. ESCLUSI I PROBLEMI LEGATI AL FATTO CHE NON SOPPORTO PIù STARE IN QUESTE CONDIZIONI,LO PSICOLOGO NON RISCONTRA NIENTE DI ANOMALO E NON ATTRIBUISCE A CIò I MIEI MALI CHE PER GIUNTA CONSIDERA MOLTO AGGRAVATI.MA ORA LE CHIEDO...MI SCUSI MA IO DEVO RESTARE COSì? NON DEVO VIVERE PIù? DEVO STARE CON MALESSERI PRIVANDOMI DI USCIRE,LAVORARE, FARE L'AMORE ECC... O ESISTE UNA DIAGNOSI PER RISCONTRARE QUESTA PATOLOGIA ED EVENTUALMENTE CURARLA O ALLEVIARE I MALI?
GRAZIE DELL'ATTENZIONE

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Mah, sono molto perplesso. I suoi disturbi non sono di natura organica, e questo lo dimostrano gli accertamenti effettuati, per cui mi sembra strano che lo psicologo non abbia colto il nesso tra il suo stato psichico e quello fisico. E del resto io non credo che lei si inventi i disturbi, pertanto la chiave di lettura a mio avviso rimane quella del colon irritabile. Di piu' non saprei dirle.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#8] dopo  
Utente
non lo dica a me..sono perplessa più di lei.ma in caso fosse questo colon irritato che già almeno 5 medici mi hanno diagnosticato e dato cure che non hanno sorbito alcun effetto...lei ha un pensiero sul fatto perchè i medicinali non mi abbiano fatto effetto o come mai con la colonscopia non me lo hanno trovato? perchè mio padre l'ha fatta e gliela hanno scritta sul foglio del risultato....ha qualche risposta in merito?
la ringrazio cmq del tempo dedicatomi e la terrò aggiornata in caso ci sia qualche aggiornamento
cordiali saluti

[#9]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Lo scopo della colonscopia e' quello di escludere altre patologie (neoplasie, malattie infiammatorie croniche, diverticoli, polipi, etc.). Una volta stabilito tutto cio', rimane appunto la Sindrome del Colon Irritabile, che per le sue strette correlazioni con lo stato psichico del paziente a mio avviso non puo' essere ignorato dal punto di vista psicologico.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#10] dopo  
Utente
buongiono Dott. Spina volevo informarla della mia ultima crisi se può darmi un suo parere....mi sto facendo seguire da una ginecologa visto che le mie crisi sono più intende derante il ciclo..e domenica ho avuto una forte crisi ..con dolori fortissimi all'ombelico nausee altrettanto forti e mi veniva da svenire; sono corsa al pronto soccorso perchè il dolore era insopportabile e hanno deciso di ricoverarmi poichè avevo i globuli bianchi alti... ora mi hanno detto dopo avermi fatto visitare da molti medici tra cui la ginecologa che mi segue che pensano sia il caso di fare una laparoscopia per sospetta o endometriosi oppure sospettano che posso avere un appendice che si infiamma molto nel periodo del ciclo e si sfiamma quendo non ho il ciclo.....e per tale ragione pensano di toglierla....lei cosa crede in merito...
pensa che i globuli così alti possono essere attribuibili al colon come lei diceva?
oppure crede che è il caso che faccio la laparoscopia....e per lappendice dice che potrebbe essere una cosa così?
la ringrazio delle tante attenzioni ..arrivederci

[#11]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
I globuli bianchi elevati sono indice di un processo infettivo in corso. E' un elemento che pero' non da' indicazioni molto precise sulla causa, perche' potrebbe trattarsi di un'appendicite ma anche di un banale raffreddore. E' il riscontro clinico che deve maggiormente indirizzare i Colleghi che la seguono, per cui direi che se le hanno consigliato una laparoscopia diagnostica e' perche' lo ritengono necessario: si tratta sempre di un'intervento chirurgico, quindi e' una decisione che va ponderata con molta attenzione, ma detto questo e' senz'altro un esame dirimente. Con l'indubbio vantaggio di poter effettuare immediatamente anche l'appendicectomia, nel caso questa si rendesse utile allo scopo.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#12]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gentile Utente, che cosa Le ha detto lo psicologo che ha consultato? Come ha spiegato i Suoi disturbi?
Quanti colloqui ha fatto?
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#13] dopo  
Utente
Per dottor Spina volevo dirle che mi hanno prescritto una medicina per il colon irritabile ..si tratta del DEBRIDAT lo prendo da 2 mesi ma non ho grandi miglioramenti...inoltre ormai riesco a mangiare a grande sforzo solo la pastina piccola quella della minestra senza niente neanche olio, patate e qualche volta carne o merluzzo.....per il resto mi prendono nausee troppo forti e se mangio a forza sto male tt il giorno....
confidando nel suo parere cosa mi consiglia in merito..devo attendere per risultati almeno normali, non pretendo guarire subito ma per lo meno è normale secondo lei che dopo due mesi ancora nn riesco a mangiare e vivere cmq normale? dovrei prendere cure più forti forse?
per quanto riguarda la laparoscopia i medici stessi me l'hanno momentaneamente sospesa perchè hanno trovato che avevo la noradrenalina e aldosterone molto alti e quindi ò'endocrinologo mi ha rifatto queste analisi ...
aspetto con ansia un suo parere,grazie della pazienza e gentilezza.

[#14] dopo  
Utente
Per il dottor Pileci
la psicologa che mi sta seguendo è una psicologa di un consultorio e lei riscontra che ...sicuramente ho qualche problema come tutti nella sfera affettiva e nella vita in generale...per delusioni avute sogni infranti e che ho una sensibilità molto pronunciata che io stessa ammetto ma lei mi ha detto è comunque comprensibile il tuo stato visto le aspetative deluse...ecc ma cmq niente di così accentuato da far pensare a problemi psicologici importanti ...non riscontra in me attacchi di panico,anoressia,ne depressioni se nn per il fatto che "normalmente" mi sto buttando un pò giù a causa di questi maloro perchè essendo sempre stata una ragazza a cui piaceva uscire e lavorare instancabilmente...ora mi trovo un pò scomoda a stare a casa senza far nulla..ma credo sia più che normale chi al mio posto non lo sarebbe..quindi in conclusione la mia psicologa sospetta più che ci sia un problema fisico che max può essere accentuato da uno stato psicologico ma nn che ho disturbi a causa di un problema psicologico....spero in qualche modo di essermi spiegata e i colloqui fatti ....bè sono stata ...3 mesi con lei...ora abbiamo interrotto perchè avevo talmente tante visite e malori che nn mi facevano ne alzare dal letto ne tanto meno guidare e quindi avevamo deciso di riprendere quando finivo un pò di accertamenti...
grazie della risposta e aspetto in caso un suo riscontro in merito ..grazie..

[#15]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Se il problema e', come sembra, il colon irritabile, una laparoscopia non servirebbe a nulla, quindi bene hanno fatto i Colleghi a rimandarla.
Per il resto le consiglio di leggere con attenzione questo articolo https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/332-colon-irritabile-sindrome-dell-intestino-irritabile-ibs.html e di prepararsi ad affrontare questa situazione con poche medicine e molta, ma molta, pazienza.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#16] dopo  
Utente
Sono stata all'ospedale a fare un day hospital in cui mi hanno fatto varie analisi.Attualmente il medico che mi segue è in ferie e secondo il mio ginecologo nelle analisi cè qualcosa che nn va a livello duedenale o colecisti quindi diceva di farle vedere ad un gastroenterologo.
riporto le analisi:
-DIIDROTESTOSTERONE
Metodo: RIA < 0.10 NG/ML 0.10 0.30
-ALDOSTERONE
metodo: RIA
ALDOSTERONE clino/orto
CLINOSTATISMO 32 PG/ML 20 125
ORTOSTATISMO (+120') 276 PG/ML 30 220
-URINA DELLE 24 ORE
ALDOSTERONE
metodo: RIA
2.5 &#956;G/24 h 2.0 20.0
-URINA DELLE 24 ORE
CORTISOLO LIBERO
metodo: LC-MS/MS 11.9 &#956;G/24 h Inferiore a 70.0
-URINA DELLE 24 ORE
CATECOLAMINE frazionate
ADRENALINA 2.2 &#956;G/24 h 2.0 22.0
NORADRENALINA 18.5 &#956;G/24 h 12.0 86.0
Diuresi 450 ml/24 h
-SANGUE
CROMOGRANINA A
Metodo: RIA 41.0 NG/ML 19.4 98.1
-URINA DELLE 24 ORE
METANEFRINE frazionate
METANEFRINA 12 &#956;G/24 h 50 340
NORMETANEFRINA 25 &#956;G/24 h 90 445

[#17] dopo  
Utente
Poi continua:
-URINA DELLE 24 ORE
AC. VANILMANDELICO
Metodo: HPLC 2.1 MG/24 h 2.0 7.0
AC. 5-IDROSSIINDOLACETICO
metodo: HPLC
1.5 MG/24 h 1.0 10.0
Diuresi 450 ml/24 h
-SANGUE
25-OH-VITAMINA D
Metodo: CLIA < 7.0 NG/ML 7.5 41.0
-SANGUE
CORTISOLO
Metodo: ECLIA 187 NG/ML 80 220
TESTOSTERONE
Metodo: ECLIA 0.48 NG/ML 0.15 0.50
DEIDROEPIANDROSTERONE SOLF
Metodo: ECLIA 2040 NG/ML
PREMENOPAUSA 800 3000
POSTMENOPAUSA 200 800
ESTRADIOLO
Metodo: ECLIA 122 PG/ML
F.FOLLICOLARE 30 100
F.OVULATORIA 150 300
F.LUTEINICA 120 250
POSTMENOPAUSA 10 30
PROGESTERONE
Metodo: ECLIA 0.4 NG/ML
F.FOLLICOLARE 0.3 0.8
F.OVULATORIA 1.0 2.0
F.LUTEINICA 6.0 30.0
POSTMENOPAUSA 0.2 0.4
SHBG
Metodo: ECLIA 50.9 NMOL/L 25.0 100.0
IND TESTOSTERONE LIBERO 3.3 Inferiore a 5.0
PROLATTINA
Metodo: ECLIA 6.5 NG/ML 3.5 26.5
GONADOTROPINA IPOF. FSH
Metodo: ECLIA 4.3 MUI/ML
F.FOLLICOLARE 2.5 11.0
F.OVULATORIA 8.0 26.5
F.LUTEINICA 2.5 8.0
POSTMENOPAUSA 22.0 83.0
-GONADOTROPINA IPOF. LH
Metodo: ECLIA 7.4 MUI/ML
F.FOLLICOLARE 2.5 15.0
F.OVULATORIA 25.0 80.0
F.LUTEINICA 2.5 15.0
POSTMENOPAUSA 20.0 60.0
TIREOTROPINA (TSH)
Metodo: ECLIA 2.03 &#956;UI/ML 0.35 2.80
TRIIODOTIRONINA LIBERA (FT3)
Metodo: ECLIA 2.8 PG/ML 2.3 4.2
TIROXINA LIBERA (FT4)
Metodo: ECLIA 11.1 PG/ML 8.5 15.5
PARATORMONE (PTH)
Metodo: ECLIA 36.9 PG/ML 10.0 65.0
-SANGUE
TIREOGLOBULINA (TG)
Metodo: CLIA (alta 43.21 NG/ML Inferiore a 35.00
sensibilità) Il risultato del TG deve essere interpretato unitamente alvolore degli anticorpi antiTG
-SANGUE
17-ALFA-IDROSSIPROGESTERONE
Metodo: RIA 0.7 NG/ML
F.FOLLICOLARE 0.2 1.2
F.LUTEINICA 1.0 3.0
POSTMENOPAUSA 0.2 0.7
-SANGUE
ANDROSTENDIONE
Metodo: CLIA 3.66 NG/ML 0.40 3.00
SOMATOMEDINA-C (IGF-1)
Metodo: ECLIA 246 NG/ML
9-16 ANNI 190 770
16-25 ANNI 240 540
> 25 ANNI 80 330
GASTRINA
Metodo: CLIA 18.9 PG/ML 30.0 115.0
SANGUE
FOLATI
Metodo: CLIA 2.4 ng/ml 3.0 15.0
VITAMINA B12
Metodo: CLIA 335 pg/ml 158 600
Ferritina
Metodo: CLIA 82 ng/ml 11 307
Ab ANTI-TPO
Metodo: CLIA 1.2 UI/ml Inferiore a 9.0
-SANGUE
Ab ANTI-TIREOGLOBULINA (TG)
Metodo CMIA 0.37 UI/ml Inferiore a 4.10
ATTENZIONE : Nuovo Metodo
RENINA
metodo: CLIA
RENINA clino/orto
CLINOSTATISMO 8.1 &#956;UI/ML 1.5 20.0
ORTOSTATISMO (+120') 27.8 &#956;UI/ML 2.5 40.0
OSTEOCALCINA N-MID
Metodo: ECLIA 18.1 NG/ML 15.0 45.0
-SANGUE
CORTICOTROPINA (ACTH)
Nuova Metodica
Metodo: ECLIA 23 PG/ML 10 55
SANGUE
GLUCOSIO
Metodo: UV Esochinasi 76 mg/dl 65 110
AZOTO UREICO
Metodo: Ureasi/GLDH 12 mg/dl 10 23
CREATININA
Metodo: Enzimatico 0.77 mg/dl 0.50 1.00
ACIDO URICO
Metodo: enzimatico 2.5 mg/dl 2.4 5.7
SODIO
Metodo: ISE indiretto 138 mEq/l 135 145
POTASSIO
Metodo: ISE indiretto 3.4 mEq/l 3.5 5.0
CLORURI
Metodo: ISE indiretto 106 mEq/l 98 108
CALCIO
Metodo: Cresolftaleina 9.1 mg/dl 8.6 10.2
MAGNESIO
Metodo: Blu di xilidile 2.1 mg/dl 1.8 2.4
PROTEINE TOTALI
Metodo: Biureto 7.9 g/dl 6.5 8.5
ALBUMINA
Metodo: verde di 4.8 g/dl 3.4 4.8
bromocresolo
COLESTEROLO
Metodo: CHOD, PAP 131 mg/dl 130 200
HDL COLESTEROLO
Metodo: colorimetrico 58 mg/dl Superiore a 45
enzimatico
VLDL COLESTEROLO
10 mg/dl Inferiore a 40
-TRIGLICERIDI
Metodo: GPO, PAP 48 mg/dl 20 170
BILIRUBINA TOTALE
Metodo: DPD colorimetrico 1.25 mg/dl 0.30 1.20
BILIRUBINA DIRETTA
Metodo: DPD colorimetrico 0.35 mg/dl Inferiore a 0.20
Transaminasi GP (ALT)
GPT 9 UI/l 7 45
FOSFATASI ALCALINA
Fosf. Alcalina 49 UI/l 35 104
GAMMA-GLUTAMIL-TRANSFERASI
gamma-Glutamiltransferasi 7 UI/l 5 36
LATTICO-DEIDROGENASI
LDH 122 UI/l Inferiore a 250
AMILASI
Amilasi 74 UI/l Inferiore a 100
LIPASI
Lipasi 28 UI/l 16 63
CREATINCHINASI
CK 45 UI/l 30 170
FERRO
Ferro 110 gamma/dl 40 150
Capacità ferro-legante 305 gamma/dl 250 425
-EMATOLOGIA
VELOCITA' DI SEDIMENTAZIONE 5 mm 0 9
DELLE EMAZIE
-EMATOLOGIA
ESAME EMOCROMOCITOMETRICO
Emoglobina 13.7 g/dl 12.0 16.0
Ematocrito 40.1 % 37.0 47.0
Globuli Rossi 4.55 10^12/l 4.00 5.40
MCV 88.1 fl 81.0 99.0
MCH 30.1 pg 26.0 33.0
MCHC 34.2 g/dl 30.0 35.0
Piastrine 267 10^9/l 140 450
Globuli Bianchi 6.34 10^9/l 4.10 9.80
CONTA DIFFERENZIALE DEI
LEUCOCITI
Granulociti neutrofili 3.96 x10^9/l 1.90 7.00
Granulociti eosinofili 0.08 x10^9/l 0.00 0.70
Granulociti basofili 0.04 x10^9/l 0.00 0.25
Linfociti 1.97 x10^9/l 0.90 5.20
Monociti 0.30 x10^9/l 0.25 1.00
Granulociti neutrofili (%) 62.4 % 40.0 74.0
Granulociti eosinofili (%) 1.3 % 0.0 5.0
Granulociti basofili (%) 0.6 % 0.0 1.5
Linfociti (%) 31.0 % 19.0 48.0
Monociti (%) 4.7 % 3.5 9.0
SE HA LA PAZIENZA DI LEGGERLE E DARMI UN PARERE GLIENE SAREI GRATA

[#18]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Mi sembra che non ci sia nulla di anomalo. Per quello che riguarda i dosaggi ormonali la rimanderei pero' ad una valutazione diretta dal suo Ginecologo.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#19] dopo  
Utente
....grazie per la tempestiva risposta...quinid per le i le analisi sono apposto perchè il mio endocrinologo mi ha un pò allarmata secondo lui la gastrina, la bilirubina non andavano bene e sospettava che ci poteva essere qualche problema a livello duodenale o colecisti....lei che ne pensa?
inoltre i dosaggi ormanali quali sarebbero che devo valutare meglio? e a che pro pensa che ci possa essere qualche valore anomalo?
anche perchè io continuo con le cure ma...non ho nessun riscontro positivo continuo a finire all'ospedale con dolori terribilie mangio sempre di meno mi sto anche debilitando parecchio forse dal dimagrire..visto che sono sempre stata cicciotta....nn sono abituata ...sono sempre stata sui 65 70 kg ora ne peso 47....
come sempre la ringrazio e attendo un suo parere.

[#20]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Ne' la gastrinemia ne' i valori della bilirubina mi sembrano particolarmente lontani dalla media. E' chiaro che l'ultima parola spetta al suo Medico, l'unico che potra' considerare questi risultati nell'ambito di una piu' generale valutazione clinica del suo caso, nonche' confrontarli con eventuali controlli precedenti e successivi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com