Ernia interna

Salve soffro ormai da piu' di anno per una pubalgia lato destro che non si riesce a spiegare.Mi si è formato nella zona alta inguinale un cordone durissimo con una sporgenza a forma di pallina bella dura.Mi sono rivolta a questa sezione perche' ho notato da un po' che quando mangio un po' di piu è come se la pancia riempendosi preme sul posto e mi crea dolore , dolore che avverto anche nella zona interna della gamba.Ho fatto inizialmente un'ecografia che ha escluso almeno a livello inguinale un'ernia (puo' essersi non vita), pero' io continuo a pensarci poiche' associo il dolore sopratutto dopo che ho mangiato e sopratutto quando rimango stitica per un paio di giorni oppure quando stando seduta comprimo la parte .Lo so che la pubalgia è tutt'altro pero' non è possibile che non si trovi spiegazione. La mia domanda è secondo la vostra esperienza puo' essersi formata un'ernia interna cioe' che non fuoriesce , che puo' essere per esempio tra le pareti intestinali (non so se mi riesco a spiegare bene) oppure puo' eventualmente essersi creata un'aderenza?? Ho fatto una risonanza magnetica di tutta la regione pubica, iliaca e del bacino sto aspettando i risultati , nel caso ci fosse quest'ernia, si evidenzierebbe???Perche' sia a me che all' ortopedico sembra strano che dopo varie cure questa pubalgia non passi,e le parlo di terapie forti + 1 infiltrazione di cortisone. la ringrazio ma comincio ad avere questo sospetto perche' associo pancia gonfia+ bruciore , anche se lieve e non riesco a capire se puo' essere una conseguenza visto che l' intestino passa anche da li' o è proprio questo il problema. Grazie,avro' risultati della RM fra un paio di giorni .Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,1k 621 346
'Mi si è formato nella zona alta inguinale un cordone durissimo con una sporgenza a forma di pallina bella dura.'
Questo dato, se confermato obiettivamente dal medico che la visita deve esser indagato e la natura precisata. La risonanza eseguita sara' dirimente in tale senso. Auguri!

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la veloce risposta dottore,giusto per spiegarmi non capisco perche' allora l' ecografia non mi abbia evidenziato l'eventuale ernia. quindi qui due sono i problemi o ho un'ernia interna , oppure la pallina formativa è il risultato di una cicatrizzazione muscolare riuscita male o di un'aderenza (perche effettivamente o ho avuto una lesione muscolare alla parte alta degli adduttori).Diciamo che mi sono scocciata.All' esame del medico almeno a visita il cordone e la pallina c'è , quindi la cosa esiste, spero solo che la RM anche se muscolo tendinea posso far evidenziare altre eventuali presenze per es. l'ernia.Visto che lei mi ha risposto volevo chiederle in merito al reflusso esofageo.sto molto male a causa dello stomaco a volte mi sembra che si stia squarciando.Ho preso per un po' l' omeprazolo ma appena lascio sto punto e a capo.Ho spesso singhiozzo , e quando sono sdraiata a letto faccia in su ,sopratutto se vado a dormire dopo aver cenato (cosa che adesso nonfaccio piu') mi dà mancanza d'aria e mi inizia una palpitazione non nella zona cuore ma è come la sentissi nello stomaco .Tant'è vero che mi giro di lato e riesco ad addormentarmi. Posso chiederle di cosa si tratta e cosa devo fare??? Non credo prendere l' omeprazolo a vita!!!Sicuramente a parte il reflusso avro' gastrite,c omunque prima che si scatenasse tutto cio' ricordo che mi prese fuoco l stomaco dopo aver bevuto un succo d'ananas!!!!Poi le faro sapere della RM.Se sara' confermata l' ernia beh mi faro' operare e di corsa!!!!!!Grazie Saluti.
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,1k 621 346
Certo, se la diagnosi di reflusso e' confermata e i sintomi ricompaiono alla sospensione della terapia, puo' essere corretto proseguire a tempo indeterminato, oltre a seguire una dieta adeguata.

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test