Utente
Gent.li Dott.ri,
da settembre, sporadicamente prima e più frequentemente poi, noto delle perdite sangue rosso vivo durante l'evaquazione. Riscontro tracce sia nel wc che sulla carta igienica.
Faccio presente che al tatto, ho notato come delle "palline" esternamente all'orifizio anale e pertanto credo possa trattarsi di emorroidi.
Inoltre soffro tendenzialmente si stipsi, anche se ultimanente non ho particolari problemi.
Ovviamente ho parlato del problema al mio medico curante, il quale mi ha suggerito di non fare nessuna visita , in quanto si tratterebbe di un'infiammazione delle emorroidi e mi ha piuttosto suggerito di applicare una crema (della quale però non ricordo il nome).
Secondo il vostro parere, ritenete invece sia il caso di fare accertamenti?
Non mi rivolgo a voi per una mancanza di fiducia verso il mio medico di base, ma per una competenza maggiore in merito.

Grazie
Claudia

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Molto probabilmente si tratterà di emorroidi ma la perdita di sangue dall'ano merita sempre una visita proctologica.


Cordalmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,
laddove si trattasse effettivamente di emorroidi/ragadi potrebbe essere normale che non avverta alcun tipo di dolore, se non talvolta un leggero fastidio (non so se più psicologico che effettivo)?


Grazie
Claudia

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Claudia
Dalla sintomatologoia riferita, il suo problema ed il sanguinamento sembrerebbe , vista l'assenza di una sintomatologia dolorosa alla defecazione, legato ad un problema emorroidario più che ad una ragade.
Il grado (I-II-III-IV)di prolaso emorroidario ed il sanguinamento richiedono sempre una visita colonproctologica per una diagnosi differenziale dalle altre possibili cause di sanguinamento e per una programmazione terapeutica.
Ci tenga informati sul risultato della visita proctologica.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
Senz'altro e grazie mille per la disponibilità.


Claudia

[#5] dopo  
Utente
Gent.le Dott. D'Oriano,
come da Sua richiesta aggiorno Lei ed i Suoi colleghi sull'esito della visita proctologica che ho effettuato ieri: il sanguinamento è causato molto probabilmente dalle emorroidi. Tuttavia il dottore mi ha altrsì consigliato di effettuare una rettoscopia con strumento rigido, al fine di accertare ulteriormente le cause del mio problema.
Da quanto espresso, siete anche voi d'accordo con il seggerimento del medico? Mi è stato detto che si tratta di un esame non doloroso, ma molto fastidioso proprio per la sua natura invasiva e quindi sarei ben contenta se si potesse evitare, almeno per il momento. Cosa mi consigliate a tal proposito?

Grazie
Claudia

[#6]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Una visita proctologica senza una rettoscopia non può essere considerata completa.
Pertanto condivido il consiglio del collega.
La rettoscopia, anche se con strumento rigido, non è affato dolorosa e neanche molto fastidiosa, tranne in presenza di una complicanza trombotica in atto o di una ragade anale.
Spero di averla tranquillizzata.
Ci tenga informati
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#7] dopo  
Utente
Gent.li Dott.ri,
è da qualche giorno che accuso dolori temporanei e non costanti a stomaco e reni.
Quale potrebbe essere la causa?
Potrebbe esserci un collegamento con il mio problema relativo alle perdite ematiche di cui sopra? A tal proposito faccio presente che per metà marzo mi è stata fissata la colonscopia.

Grazie
Claudia

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Stia tranquilla, i sintomi riferiti non sono collegati alle perdite ematiche.

A risentirci a dopo la colonscopia.

Auguroni


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Gent.le Dott. Cosentino,
la ringrazio per la risposta e a tal proposito le faccio presente, però, che è da un paio di settimane che non ho più alcuna perdita.
Potrebbe esserci comunque un collegamento?

Grazie
Claudia

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene per l'arresto del sanguinamento e confermo che il problema gastrico non può avere collegamenti.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it