Utente 254XXX
Buon giorno,
mi chiamo Mauro, 35 anni, da sempre piuttosto ansioso e ipocondriaco.
Il mio problema è un intestino irritabile che mi porta ad avere feci piuttosto liquide al mattino, mentre la seconda evacuazione nel pomeriggio è sempre formata. Soffro spesso di aria intestinale, flatulenza e lieve fastidio al colon sinistro
Non ho mai avuto sangue e raramente poco muco, mai dolori o scariche di notte. Il mio medico alla descrizione dei sintomi non ha ritenuto necessario procedere con accertamenti suggerendo solo
fermenti lattici, assorbenti d'aria e attenzione all'eccesso di frutta e verdura. Ora il mio dubbio è il seguente: come mai le feci liquide sono sempre e solo al mattino? Posso convivere con questo fastidio?
Inoltre io che amo la verdura temo di perdere preziosi nutrimenti limitandone l'uso (soprattutto mi sono accorto che spinaci e carote crude me le ritrovo intatte al mattino...)
Grazie a chi vorrà rispondermi.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
il colon irritabile è patologia cronica con cui convivere, giocoforza.

Le forme ipercinetiche come le sue non beneficiano delle verdure che, oltre a stimilare la peristalsi, possono agevolare il meteorismo.

Si faccia guidare da uno specialista gastroenterologo.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A tratta di un colon irritabile e le verdure sono proprio da evitare.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente 254XXX

La ringrazio sbalordito e ammirato dalla sua velocità...
il mio dubbio è come integrare eventuali carenze daovute ad una riduzione di frutta e verdura...
e poi, data la sua esperienza, mi può spiegare perchè le feci sfatte sempre e solo al mattino e non nel resto della giornata?
Un caro saluto

[#4] dopo  
Utente 254XXX

Grazie anche a lei dott. Cosentino.
Le giro cortesemente l'ulteriore richiesta:

il mio dubbio è come integrare eventuali carenze daovute ad una riduzione di frutta e verdura...
e poi, data la sua esperienza, mi può spiegare perchè le feci sfatte sempre e solo al mattino e non nel resto della giornata?
Un caro saluto

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sono soprattutto gli spinaci ha dare tale effetto e si trova al mattino le feci liquide/sfatte in quanto è la,prima evacuazione ed anche perchè probabilmente di notte ha una maggiore motilità intestinale. Per dare massa alle feci (riducendo le fibre) può utilizzare dello psyllium. Anche la frutta va limitata ed assunta gradualmente selezionando quella meno flatogena (pere, mele, ecc).

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
il controllo della motilità intestinale, con benzodiazepine (miorilassanti), con antispastici e con addensanti fecali (diosmectite),e quant'altro dovesse disporre il suo gastroenterologo di fiducia,
(tanto per citare alcuni esempi)
potrebbe nuovamente regalarle il piacere di assaggiare le verdure che tanto le piacciono (con moderazione!).

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7] dopo  
Utente 254XXX

In realtà le feci molli (a volte a pezzettini, a volte liquide) al mattino sono piuttosto frequenti aldilà di ciò che mangio la sera, ma probabilmente in questo momento il mio intestino è irritato e deve sfiammarsi. Interesante il suo discorso su di una maggiore motilità notturna del quale non ero a conoscenza. Grazie per il consiglio dello psyllium ma mi resta il dubbio sull'eventuale perdita di nutrienti rinunciando a frutta e verdura.
Inoltre le chiedo un'ultima cosa: avevo trovato giovamento con l'Argilla verde ventilata (ha la funzione del Psyliium?) e mi chiedo se queste integrazioni, così come i fermenti, possono essere poratte aventi per lunghi periodi o addirittura sempre?
Grazie ancora per il generoso servizio che prestate.

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'argilla verde ventilata è un prodotto fitoterapico contenenti sali minerali, mentre lo psyllium, fibra solubile, si comporta nell'intestino come una spugna, dona la consistenza alle feci e non viene assorbito. Nessun rischio di assuefazione o di tossicità. Praticamente non ci sono controindicazioni ad un utilizzo cronico.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente 254XXX

innanzitutto grazie,
poi ho letto che il psyllium contiene parecchio sodio e quindi
ha possibili controindicazioni: ciò è vero o era un sito-bufala?
dalla sua risposta non si evince se fermenti lattici e argilla invece
possono essere assunti a lungo o meno.

Cordialità

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Argilla verde, fermenti lattici e psyllium non hanno controindicazioni e possono essere assunti per lungo termine ovviamente per tutto ci deve essere un razionale.
Lo psylllium non contiene sodio, ma deve essere preso con sufficiente acqua e lontano dall'assunzione di farmaci (almeno due ore) per evitare interfenze con il loro assorbimento.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente 254XXX

Gentile dottore per tirare le fila dello scambio che lei mi ha gentilmente concesso.. visti i miei sintomi cosa mi consiglia? Psyllum da solo o in associazione a fermenti e/o Argilla?
Inoltre se mangio meno frutta e verdura come integro vitamine e nutrienti?

Cordialità

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Personalmente credo nello psyllium e ne fermenti.
Frutta e verdure non vanno, ovviamnete, eliminati completamente ed un'alimentazione varia compenserà il tutto.

Saluti

Saluti

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente 254XXX

grazie.
Visto che ho avuto pareri contastanti in merito, per una colite fermentativa e ipercinetica come la mia, quale dieta dovrei seguire?

Esiste un buon link di riferimento a cui affidarsi?

Grazie ancora

[#14]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ecco dei suggerimenti:

http://www.endoscopiadigestiva.it/spaw2/uploads/files/Meteorismo%20addominale.pdf



Saluti

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#15] dopo  
Utente 254XXX

Gentile Dott. Cosentino,
grazie per il link. Le chiedo di chiarirmi due punti:

-come mai non sono segnate da evitare le verdure a foglia verde come biete e spinaci che per me sono devastanti?

-nell'articolo lei suggerisce argilla per assorbire i gas mentre nel post mi ha detto di preferire psyllum, può chiarirmi la sua posizione?

p.s: ho visto che esiste un prodotto che unisce psyllum e fermenti... è consigliabile?

Cordialità e buona domenica.

[#16]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per le verdure c'è un'ampia variabilità di reazione fra individuo e individuo. Lo psyllium, differente dall'argilla, sono fibre che aiutano a formare massa fecale. OK per l'abbinamento psyllium e fermenti.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#17] dopo  
Utente 254XXX


Anche la domenica ad aiutare la gente? Grande stima per lei, davvero.

il Psyllum favorisce anche l'eliminazione dei gas?
lo chiedo perchè secondo me è piuttosto fondamentale nel mio caso (mi dica lei se può essere vero) nel senso che la mattina le feci molli sono espulse con molta aria e "violenza" cosa che non capita nel resto della giornata,

Saluti

[#18]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Lo psyllium favorisce l'evacuazione ( e quindi indirettamente riduce i gas intestinali riducendo i tempi della fermentazione) ma non è un prodotto speficico per il meteorismo. Questo dev'essere controllato con l'alimentazione e prodotti specifici: simeticone, carbone vegetale, tisane ai semi di finocchio, ecc.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#19] dopo  
Utente 254XXX

Lo psyllium favorisce l'evacuazione dice lei... ma io che vado 2 o 3 volte e
al mattino mollo ne ho bisogno? Perdoni il dubbio ma detto così mi pare più un prodotto per stitici che per ipercinetici....

[#20]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008

Nella mia replica 5 ho riportato:

>> Per dare massa alle feci (riducendo le fibre) può utilizzare dello psyllium. <<

In pratica le ho indicato lo psyllium per evitare le stipsi a seguito della netta riduzione della frutta e verdura ..... Quindi, come suggerimento futuro !

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#21] dopo  
Utente 254XXX

ops... ma allora in questo momento invece di feci molli al mattino cosa posso prendere per addensarle un pò?
Mi scusi il fraintendento ma è perchè ho visto leggendo i bugiardini di
alcuni prodotti con psyllum che viene indicato anche per stati diarroici.....

[#22]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nel suo caso allora è utile della diosmectite che compatta le feci ......
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#23] dopo  
Utente 254XXX

ma quindi non è vero, come ho letto, che psyllum funziona sia per stipsi
che per diarrea...

[#24]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ha letto bene: lo psyllium assunto senza liquidi è utile nella diarrea (perchè richiama liquidi dal colon), assunto con liquidi è utile nella stipsi.


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#25] dopo  
Utente 254XXX

mmmh... mi sa che sono poco sveglio ma stento a capire:
in precedenza mi ha scritto che per ora è meglio la diosmectite e poi
in futuro psyllum, mentre nell'ultimo post che va bene anche subito psyllum con poca acqua.
Tagliamo la testa al toro: nella mia condizione attuale (feci molli al mattino, gas e borborigmi) mi posso buttare direttamente sul
psyllum o no? (semmai prenderei quello con già i fermenti)

Perdoni davvero la mia incapacità di comprensione.

Saluti

[#26]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008

La prego di rileggere attentamente tutti le risposte precedenti.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#27] dopo  
Utente 254XXX

bene,
ho comprato il prodotto che associa psyllum a fermenti (in bustine).
Lei mi aveva consigliato di prenderlo senza liquidi mentre sul bugiardino
si dice di scioglierlo in un bicchiera anche in caso di diarrea....
cosa faccio? calcoli che io non ho diarrea acquosa ma feci molli e informi.

un ulteriore dubbio: dato che, aldilà della verdura, ci sono alimenti ai quali non mi posso avvicinare pena scariche e crampi (tipo crostacei e ananas) Le chiedo se esiste un test affidabile per verificare le intolleranze alimentari.

grazie e saluti

[#28]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Noto che continuiamo a non intenderci.

Mi sembra ovvio che il contenuto della bustina vada sciolto in acqua. Non mi riferivo a questo quanto al fatto che l'assunzione di psyllium in paziente con diarrea o feci molli non deve essere seguita dopo da una eccessiva idratazione. In tal modo le fibre di psyllium assorbiranno i liquidi presenti nel colon rendendo le feci piu compatte. Mentre nel paziente con stipsi l'assunzione di psylium deve essere seguita da una generosa idratazione in modo che i liquidi ingeriti possano costituire con le fibre una massa gelatinosa utile a favorire la defecazione.

Per la seconda richiesta le posso solo dire che le uniche intolleranze su cui c'è la massima condivisione nel campo della medicina convenzionale sono quelle del lattosio e del glutine. Sul resto c'è molta incertezza e/ o pareri contrastanti.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#29] dopo  
Utente 254XXX

La ringrazio e mi spiace per i fraintendimenti ma sono frutto del colloquio on line,,, nessun problema in ogni modo.

Il Psyllum che sto prendendo da soli 5 giorni sta già dando ottimi risultati: feci più compatte anche al mattino e meno fastidi al colon.
per ora sto assumendo quello coi fermenti, per quanto mi consiglia di procedere prima di passare a quello semplice senza fermenti?

Un caro saluto e grazie nuovamente.

[#30]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene per il risultato raggiunto ! Abbiamo trovato la formula corretta.

Continui pure con psyllium fermenti per 15-20 giorni e poi passi al prodotto solo fibra.

Buona domenica.

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#31] dopo  
Utente 254XXX

Grazie.
Comunque come lei ha detto più volte nei suoi interventi, è proprio vero che queste problematiche intestinali sono estremamente individuali ed ognuno deve capire quali e quanti cibi tollera o meno...
Ad esempio io mi sono accorto che se faccio una cena con amici ed esagero un pò col vino il giorno dopo non ho problemi, se invece bevo birra...lasciamo perdere!
Saluti

[#32]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Corretto ! Non si possono applicare schemi uguali per tutti. Ognuno ha una propria reattività.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#33] dopo  
Utente 254XXX

Salve dottore, tra un paio di settimane passerò quindi al Psyllum
senza fermenti che ho visto si presenta in un barattolo di polvere...
per la mia situazione che dosaggio consiglia?
Grazie

[#34] dopo  
Utente 254XXX

Gentile dottore,
non avendo avuto repliche al messagio precedente Le chiederei
gentilmente se può rispondermi. In aggiunta le chiedo se posso prendere Psyllum come supporto continuativo (come lei ha detto)
nonostante sia indicato per cicli di tre settimane.

Grazie

[#35]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può tranquillamente assumere lo psyllium se le porta beneficio. Non ci sono effetti collaterali.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#36] dopo  
Utente 254XXX

Grazie....
mi scusi, nel precedente messaggio le chiedevo se mi può consigliare
il dosaggio. Viene indicato tra 1 e 4 misurini al giorno e volevo sapere
nel mio caso (fermentativo con tendenza a feci molli) cosa fosse meglio.

[#37] dopo  
Utente 254XXX

Gentile dottor Cosentino,
in attesa di un consiglio sul dosaggio ottimale, le chiedo se all'occorrenza è possibile rifare cicli anche col Psyllum + fermenti.
Lo chiedo perchè mi pare che quello senza fermenti sia meno efficace per me, ma non so se il prodotto coi fermenti può essere preso a lunghissimo come l'altro....

[#38]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La dose deve essere lei a individuata in base alla ... risposta. I fermenti vanno assunti per periodi limitati.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#39] dopo  
Utente 254XXX

grazie. Per pura curiosità, mi può spiegare come mai i fermenti non devono essere presi a lungo? Hanno controindicazioni?

Cordialità

[#40]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Perchè finanziare le case farmaceutiche a lungo e senza motivazione ?

I fermenti non sono dei farmaci, ma servono per integrare la normale flora batterica intestinale quando questa è in " crisi" ed ha necessità di supporto. Non esiste alcuna condizione patologica che necessita di un trattamento continuativo con fermenti.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#41] dopo  
Utente 254XXX

Ma la tendenza ad un intestino irritabile e fermentativo non è cronica? Io mi sono accorto che se associo fermenti sto meglio......

[#42]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

è impensabile ed irrazionale che un paziente abbia necessita " a vita " dei fermenti. Non posso che confermarle quanto ho detto prima.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#43] dopo  
Utente 254XXX

Pur non comprendendo dove sta l'impensabilità e l'irrazionalità nel constatare che se assumo fermenti il mio intestino sta meglio di quando non lo faccio.... accetto e rispetto davvero la sua esperienza.

Buona giornata

[#44] dopo  
Utente 254XXX

Gentili dottori,
da quando ho capito di soffrire di un intestino irritabile e accelerato, sto cercando di controllare la mia alimentazione anche se spesso non è facile (inviti a cena, serate tra amici...) Lo psyllium consigliato dal dott. Cosentino è utilissimo ma non sempre basta, ad esempio ieri sera ho mangiato polpette di soia, patate e legumi e stamani le mie feci erano molli e informi (e stanotte ho avuto qualche crampo fastidioso).
so che sia i legumi che le patate non sono il massimo per me, ma vorrei sapere se esiste la possibilità di scoprire un'intolleranza ai cibi (ad esempio la soia ?) o se davvero solo latticini e glutine possono essere scientificamente "testati"
Buona giornata.

[#45]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
i due test di intolleranza alimentari riconosciuti dalla medicina convenzionale sono il lattosio (breath test) ed al glutine (AGA-EMA-AtTG e biopsia duodenale).

La farina di soia a differenza delle farine da cereali, non contiene glutine quindi può essere una valida alternativa per i celiaci.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#46] dopo  
Utente 254XXX

Ieri sera, dopo l'episodio di un mese fa, ho mangiato nuovamente soia e stamattina feci acquose. Sarà intolleranza alla soia? Sono dubbioso solo perchè il mio curante dice che è molto rara....
Inoltre continuo a non capire come mai le scariche diarroiche mi capitano solo al mattino, mentre la sera faccio sempre feci formate.

Grazie

[#47]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Anche tale caratteristica della diarrea mattuitina rientra nel colon irritabile ....

Saluti


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#48]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
lei è simpaticissimo ...

... la sua replica, dopo un mese dalla mia precedente (#45),

dimostra che

o non ha letto quanto ho scritto
o ha scritto (dopo un mese) senza rileggersela.

Può approfittarne ora!

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#49] dopo  
Utente 254XXX

Gentile dott. Quatraro,
in realtà ho letto la sua risposta sia il mese scorso che prima di riscrivere...
ma lei diceva che La farina di soia a differenza delle farine da cereali, non contiene glutine quindi può essere una valida alternativa per i celiaci.

La domanda che ho posto io invece era in merito ad una possibile miaintolleranza verso la soia (già assodata a crostacei, ananas e noci) sebbene ho saputo essere piuttosto rara...


Saluti

[#50]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
So bene che spesso si fa confusione
(medici inclusi ... a volte!)
fra allergie ed intolleranze alimentari,

... che non sono esattamente la stessa cosa!

Che a me risulti, per quanto riguarda la soia,
esiste l' "allergia",
in quanto essa conterrebbe ben 16 proteine potenzialmente allergogene,
ma si presenta (raramente) in età neonatale, negli adulti è ancora più rara.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#51] dopo  
Utente 254XXX

Grazie,
allora forse si tratta di una ipersensibilità ai legumi...
fatto sta che se mangio soia, soffro sempre di meteorismo, borborigmi e feci molli la mattina seguente....

[#52]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
... ma questo non indica che lei è allergico od intollerante,
infatti le elenco i cibi "flatogeni" = inducono meteorismo.:

- Fagioli secchi, piselli secchi, fagioli cotti, SOIA, lenticchie, cavoli, ravanelli, cipolle, broccoli, cavolfiori, cetrioli, crauti.
- Prugne, mele, uva passa, banane.
- Cereali integrali, eccessive quantità di prodotti a base di grano o frutta.
- Cibi ad alto contenuto di lattosio: latte, gelai, frappè, creme.
- Dolcificanti artificiali: sorbitolo e mannitolo che sono presenti in alcune caramelle “dietetiche” o chewing-gum senza zucchero.
- Cibi ad alto contenuto di grassi come i fritti, carni grasse, salse ricche di panna, ecc.

Come vede la soia è al pari di altri cibi ... flatogena!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#53] dopo  
Utente 254XXX

Dott. Quatraro....
ma (perdoni l'ignoranza) un cibo flatogeno, cioè che crea gas
e meteorismo è legato anche all'emissione di feci molli?

[#54]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Le feci molli possono essere anch'esse legate a svariati fattori,
in genere legati all'ipermotilità,
come nel caso del colon irritabile e dell'assunzione di fibre.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#55] dopo  
Utente 254XXX

Grazie. A questo punto devo prendere per buono che le mie feci mattutine sono più molli e sfatte rispetto a quelle del pomeriggio (sempre formate)...anche se non ne capisco il motivo dato che ciò rimane immutato anche se assumo regolarmente psyllogel che pare non riuscire a compattare quelle del mattino...vabbè...credo che l'unica alternativa saggia, in assenza di dolori, diarrea vera e propria o altri disturbi, sia quella di mettersi tranquilli ed accettare che le cose stanno così.....
Cordiali saluti

[#56]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Credo sia la giusta conclusione del nostro consulto-chat.

Distinti saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#57]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>> credo che l'unica alternativa saggia, in assenza di dolori, diarrea vera e propria o altri disturbi, sia quella di mettersi tranquilli ed accettare che le cose stanno così..<<

Concordo pienamente.

Auguroni.

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it