Utente
Salve,

sono un ragazzo di 25 anni, studente, vita semi-sedentaria.
Premetto che solo da poco ho cambiato dieta aggiungendo più fibre, visto che sono sempre andato al bagno regolarmente ma ho sempre avuto problemi di feci dure. Qualche mese fa infatti ho avuto problemi di stipsi, con dolori (a volte fastidio e senso di ostruzione dell'alvo, altre volte dolore semi-tagliente) durante la defecazione. Aggiungendo più fibre alla dieta e muovendomi un pò in più, ho grossomodo risolto il problema, tant'è che negli ultimi mesi vado di corpo regolarmente e le feci hanno la giusta consistenza, anche se talvolta durante la settimana può capitare durante la defecazione che qualche piccolo dolorino leggermente tagliente ci sia ancora, ma è molto più sporadico rispetto a prima.

Premetto anche che mio padre, praticamente da sempre, soffre episodicamente di emorroidi, e mi aveva consigliato del "Fitoroid", che difatti nei mesi scorsi in 2-3 settimane di applicazione mi aveva risolto il problema dolori e stipsi.

Tuttavia ora sono due giorni che ho notato feci di colore verdastro spento(non ho mangiato nessun tipo di verdure nè legumi verdi, tra l'altro, se non una porzione di piselli 3 giorni fa!). Oggi sono più tendenti al marrone normale, ma ancora un pò verdastre.

Inoltre, nelle passate due settimane ho accusato molto fastidio alla parte sinistra dell'intestino, sia alto che basso, spesso subito dopo i pasti e soprattutto durante il sonno! (C'è da dire però che nell'ultimo mese ho mangiato parecchio a base di legumi...). In generale comunque, provo spesso e volentieri senso di gonfiore all'altezza dell'ombelico soprattutto, e sempre sul lato sinistro, mai quello destro.
Cominciavo un pò a preoccuparmi...c'è una connessione tra tutti questi sintomi di quest' ultimo periodo? Emorroidi/ragadi o può essere qualcosa di più preoccupante? E il colore delle feci? Può indicare la presenza di qualche patologia?
Attualmente, quando capita di sentire qualche dolorino durante la defecazione, sto applicando del "Proctolyn", sempre usato anche da mio padre per i suoi problemi emorroidari.

Se può essere utile per voi saperlo, qualche anno fa notai episodicamente sangue rosso vivo nelle feci(o meglio, nel water), ma tendenzialmente non ci feci caso perchè passava dopo 1-2 giorni, e in più come dicevo, ho sempre sofferto episodicamente di feci dure e/o stipsi. Dopo quel periodo comunque, non è più successo. Anche nei mesi scorsi qando ho avuto problemi di senso di ostruzione dell'alvo e dolore tagliente alla defecazione, non ho mai rinvenuto sangue nel water come capitò negli scorsi anni.
In generale però, non so se per suggestione o meno, provo sempre una sensazione di non pieno svuotamento intestinale dopo la defecazione.

Mi sono da pochi mesi trasferito, comunque, e quindi devo ancora chiedere l'assegnazione del medico curante. Nel frattempo vorrei sentire il vostro parere,

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
I problemi da lei descritti non sono tutti riconducibili alle stesse motivazioni: sintomi di ragadi non mi sembra che ve ne siano, mentre il sangue rosso vivo potrebbe essere causato da una patologia emorroidaria. Il colore delle feci inoltre dipende per lo piu' dalla dieta. In conclusione comunque lei ha bisogno per prima cosa di fare una visita proctologica: solo dopo che avra' una diagnosi certa potra' capire se le pomate e i farmaci che usa sono adatti o meno.
Cordiali sluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Sembrerebbe un quadro compatibile con un colon irritabile e ragadi. E' da visitare.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#3] dopo  
Utente
Vi ringrazio per il parere, come immaginavo si rende necessaria una visita specialistica...Nel frattempo, avete indicazioni sul tipo di dieta da seguire o in ogni caso cosa assolutamente evitare, per il momento?

[#4]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Se fosse confermata una patologia emorroidaria sarebbe consigliabile evitare le spezie, i cibi piccanti, il cioccolato e ridurre il consumo di pomodoro.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com