Utente 249XXX
Salve gentili dottori, spero possiate essermi d'aiuto, premetto che ho ventidue anni e non ho mai avuto gravidanze, ieri per caso facendo la doccia ho notato un rigonfiamento molto evidente della zona perianale (tanto evidente che anche il mio ragazzo lo ha notato) all'inizio pensavo fosse solo un' infiammazione ma dopo mi è venuto in mente che in un un progamma televisivo avevano parlato di una patologia che colpisce solo le donne, il rettocele e mi sono insospettita. Pensando che potesse trattarsi di questa patologia sono andata dal mio medico curante che mi ha visitata con ispezione anale (molto veloce perché provavo un pò di fastidio ) riscontrando assenza di emorroidi o di altre patologie anali e anche assenza di rettocele. Mi ha detto che il gonfiore sul perineo è solo un'irritazione e mi ha prescritto una pomata. Il dubbio che mi è sorto e che avendomi visitato solo dietro e non davanti potesse non essersi reso conto dell'effettiva presenza di rettocele, perché a quanto ne so il rettocele è un prolasso rettale che sporge nella vagina. Concludo dicendo che soffro da sempre di stipsi cronica (e saltuariamente anche di emorroidi) e che mi sento sempre un pò costipata .Secondo il vostro parere dovrei rivolgermi ad un medico chirurgo specializzato in colonproctologia ?

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Si credo che sia il caso di fare una visita specialistica coloproctologia per valutare correttamente l'anatomia della zona. Prima potrebbe chiedere una ecografia del perineo per la valutazione del pavimento pelvico.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente 249XXX

Gentile Dr Rossi la ringrazio per la sua disponibilità e per la celerità con la quale mi ha risposto. Provvederò a contattare uno specialista e come lei mi ha consigliato farò anche u'ecografia del pavimento pelvico.

Cordiali saluti.