Utente 260XXX
Salve, vi scrivo perchè sono piuttosto preoccupata.
Da circa un mese ho un fastidio anale, non collegato all'evacuazione, anche se sento un po' di fastidio/dolore anche in quel frangente. Esternamente non ho nulla ma facendo un' analisi con uno specchietto nella prima parte interna mi sono accorta che le cose non vanno molto bene. Ho molte "palline" violacee che suppongo siano emorroidi interne ma quel che più mi preoccupa è un punto nel quale la pelle finisce un po' a punta e all'estremità è presente una piccola pallina (1 mm circa) di colore biancastro. Al tatto mi provoca fastidio. Inoltre ogni tanto ho come la sensazione di un corpo estraneo presente nell'ano. Non ho perdite di sangue.
Quando ne ho parlato al medico mi ha parlato di emorroidi trombizzate e mi ha prescritto l'uso di Emorril per una settimana ma non sono migliorata. Ne ho parlato anche con la ginecologa che mi ha consigliato di interrompere l'assunzione della pillola anticoncezionale dicendo che potrebbe essere stata la causa delle emorroidi (avevo anche altri effetti collaterali, come problemi di circolazione alle gambe). In farmacia mi hanno consigliato di prendere Daflon 500 ma dopo una decina di giorni non vedo risultati. Premetto che domani tornerò dal medico e gli chiederò una visita specialistica da un Proctologo, ma nel frattempo (considerati i tempi di attesa che ci saranno) vorrei avere un vostro parere e magari una rassicurazione.. Ho fatto una ricerca online e ho letto cose piuttosto spiacevoli..
Vi ringrazio fin da ora.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non si affidi alla ricerca on line, ma si faccia vedere dal proctologo. Vedrà non sarà nulla di rilevante. Molto probabilmente si tratterà di una piccola marisca o polipo fibroso, ma sempre patologia del tutto benigna.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 260XXX

La ringrazio per la veloce risposta! Ho già un appuntamento tra due giorni. In caso di dubbi la ricontatterò esponendole la diagnosi.
Grazie ancora e buona giornata

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene, a risentirci.

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 260XXX

Salve Dottore, sono stata oggi dal proctologo.

La diagnosi è questa:
Non rettoralgie. Alvo irregolare tendenzialmente stitico. Non dolori addominali. All'esplorazione rettale non ragadi nè fistole. Emorroidi di secondo grado congeste, ma non sanguinanti. Ampolla rettale vuota, presenza di piccolissima escrescenza a livello del canale rettale a ore 7.00. Retto Reparil uso locale due volte al giorno per 12 giorni. Semicupi in acqua tiepida con anonet sapone liquido.

Quando gli ho chiesto cosa potrebbe essere quell'escrescenza mi ha detto che a parer suo non si tratta di condiloma ma non si è espresso su cosa potrebbe essere. Mi ha solo rassicurata dicendo che dubita lo possa essere e che devo tornarci tra un mese e mezzo.
Lei cosa pensa? E' difficile diagnosticare un condiloma? E nel caso lo fosse come devo comportarmi per quanto riguarda i rapporti?
La ringrazio fin da ora.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è stata fatta l'esplorazione con l'anuscopio ?

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 260XXX

Si è stata fatta. Con l'esplorazione manuale mi ha detto di non aver sentito nulla, mentre utilizzando quello strumento è riuscito a vedere l'escrescenza che ha descritto come piccolissima. Secondo lei come dovrei procedere? Il medico ha minimizzato molto la situazione dicendo che a parer suo non è nulla di importante ma che vuole rivedermi prima di natale (per controllare se l'escrescenza c'è ancora?). Se fosse un condiloma dovrebbe mutare di grandezza in un mese e mezzo? Pensa sia giusta la terapia che mi è stata data?

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Il proctologo, anche se non si è espresso chiaramente, ha escluso la presenza di un condiloma. Probabilmente l'escrescenza evidenziata è una Papilla anale, queste sono delle normali formazioni epiteliali, come delle" piccole lingule", localizzate nell'ano riscontrabili in circa il 70/80% degli adulti sottoposti ad anoscopia, in alcuni casi possono ingrandirsi(Papilla anale ipertrofica) e raggiungere dimensioni anche di alcuni centimetri.
Sono formazioni benigne che vengono asportate solo se danno fastidio.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com