Utente 281XXX
Salve,
Avevo già chiesto un consulto per un altro problema che mi affligge a questo indirizzo
https://www.medicitalia.it/consulti/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/322306-strana-situazione-senza-apparente-motivo.html

ora che sembra si sia ridotto molto si presenta un disturbo che potrei definire da "colon irritabile".... come mi era già stato detto i miei altri sintomi potrebbero essere dovuti ad ansia, all'inizio l'avevo escluso ma poi i fatti mi hanno fatto ricredere.

Da un po di tempo ho iniziato ad avere un fastidio in basso a destra dell'ombelico ma molto verso il fianco, pensavo fosse apendice infiammata (e magari lo è) ma schiacciando sulla zona interessata non provo dolore ma fastidio, cosa che succede anche al centro della pagina e sul fianco sinistro, mi sento come gonfio a momenti e faccio fatica ad andare in bagno, ieri ero al supermercato e a un certo punto ha cominciato a venirmi un po di caldo e mi sentivo come stordito, sono dovuto tornare in macchina e aspettare che la mia ragazza finisse di prendere quello che gli serviva, sono riuscito ad arrivare fino a casa sua per poi tornare a casa mia per forza di cose, li pensavo di dover andare in bagno e invece il risultato è stato poca roba, mi è passato il fastidio e alla sera verso mezzanotte mi è tornato con un po di dolore che mi ha fatto pensare fosse sempre l'apendice infiammata, ho deciso di andare a dormire ma anche questa mattina era li ad aspettarmi, ora è tutto il giorno che sono a letto perchè stando tranquillo e fermo sto abbastanza bene, ogni tanto mi viene da andare in bagno ma una volta che mi ci trovo non succede nulla...
Ho letto che il colon irritabile può portare ad avversione psicologia per il cibo ed è quello che ho, se sono fuori casa mi si fa un nodo in gola e non riesco o faccio fatica a mangiare, cosa che a casa non mi succede... qualcuno ha dei consigli o un idea di cosa posso avere?
So che è un po un casino capire i miei sintomi ma sono sensazioni molto difficili da spiegare... visto che so che il colon irritabile è una cosa a vita e condiziona non poco il modo di viverla spero che sia altro...

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
L'appendice infiammata presenta sintomi ben precisi e ben rilevabili con una visita medica: tenderei dunque ad escludere un'emergenza in tal senso. Molto più probabile, come già le è stato detto nel precedente consulto, che si tratti di una somatizzazione del suo stato ansioso, situazione che infatti può estrinsecarsi proprio in tutti quei sintomi che lei descrive e che vanno complessivamente sotto il nome di Sindrome del Colon Irritabile. Ovviamente anche questo andrebbe verificato con una visita medica, ma credo che ciò che le abbiamo scritto non sia poi così lontano dalla realtà.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente 281XXX

La ringrazio sia per la velocità nel rispondermi sia per la diagnosi che mi farà star tranquillo fino a domani =)
Domani mattina vado dal mio medico come consigliato per escludere completamente l'apendice infiammata e vediamo che mi dice anche lui....
Devo dire che mangio da schifo (niente frutta e niente verdura, più che altro bevo te e pizza, pasta ogni tanto e toast) probabilmente è anche quello oltre all'ansia..
La ringrazio ancora e le auguro buona notte

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
La diagnosi purtroppo non si può fare via internet, però consideri che una vera e propria appendicite l'avrebbe costretta a rivolgersi al più vicino Ospedale nel giro di poche ore, quindi tenderei ad escluderla per questo motivo, quanto meno appunto nella sua forma acuta.
Cordiali salui
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente 281XXX

Salve rieccomi...

Il mio medico sospettava diverticolite e colon irritabile, mi ha prescritto l'antibiotico "normix 200" per 8 giorni 1 compressa di ogni 8 ore e una compressa di "feed colon" prima di ogni pasto... questa sera ho finito l'ultima compressa d'antibiotico e a distanza di 8 ore e 35 minuti è tornato il fastidio pungente al fianco destro (anche se molto meno marcato).
Oggi pomeriggio però devo dire che andavo in bagno e mi prendevano delle miniscariche di diarrea o comunque feci molli che duravano mezzo secondo e poi tutto fermo con la sensazione che dovevo andare ancora in bagno, oltretutto mi è capitato di fare un piccolo spostamento in auto come passeggero e mi sembrava di andare in barca anche se poco dopo ha smesso.... non capisco che possa essere se nemmeno con l'antibiotico si è risolto qualcosa, è molto migliorato ma ora che l'ho finito il fastidio pungente sembra tornare lentamente....

C'è qualche tipo di analisi o esame che posso fare per capire come risolvere completamente questo problema? è molto fastidioso e non mi permette di uscire normalmente come facevo prima....
Vi ringrazio in anticipo per il vostro tempo.

(Ps. lunedì comunque andrò dal mio medico ma vorrei anche un vostro parere)

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Il colon irritabile certo non si risolve in pochi giorni, né si cura con un antibiotico. Ci vorrà una dieta attenta, un controllo del fattore psicologico e molta, molta pazienza. Ma i risultati, come vede, già cominciano a vedersi, quindi la strada sembra quella giusta.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
Utente 281XXX

Grazie per la risposta,

Trovavo strano che il fastidio/dolore pungente era ricominciato subito dopo aver finito l'antibiotico (anche perchè se era lui a farmelo passare non credevo che l'effetto passi solo dopo 8 ore e mezza).
Lunedì quindi chiederò al mio medico di darmi una dieta da seguire per evitare di ricominciare da capo...
Il fattore psicologico in teoria dovrei averlo superato visto che la sto prendendo come una cosa fastidiosa che passerà e non con preoccupazione come quando non sapevo che era...

Buona giornata e la ringrazio ancora

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Infatti ha ragione, ed è lo stesso concetto che le avevo espresso precedentemente io stesso: il colon irritabile non si cura con l'antibotico. Tanto più che quest'ultimo non è un antidolorifico, quindi non è responsabile direttamente della remissione dei sintomi dolorosi, né ovviamente della loro ricomparsa 8 ore dopo l'ultima compressa!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com