Utente
Salve a tutti,
Prima di tutto grazie a chiunque mi risponderà e chiedo scusa se ho sbagliato specializzazione.

Premetto che soffro di mal di stomaco e reflusso gastrico, ora è un periodo che non ho più questo problema ma prima dovevo prendere almeno un lansox al giorno.

Il 26 novembre mi sono svegliato con nausea, brividi e mal di pancia, passano un po di ore e compare diarrea molto liquida che non intende fermarsi, dopo un altra ora inizia il vomito e vi trovo pezzi interi della cena del giorno prima, pensavo che fosse normale indigestione, torno a letto e dopo poco devo tornare in bagno per rimettere, li ho un altro attacco di diarrea dove comincia a girarmi la testa e a fischiarmi molto forte le orecchie e a sudare con vampate di calore, non capivo più nulla, sono riuscito a pulirmi per miracolo, mi alzo faccio 2 passi e finisco a terra dove sto per qualche minuto con le orecchie che fischiavano ancora più forte, appena mi passa torno a letto e riesco finalmente a bere un po, mi sento un po male anche il giorno dopo ma poi passa tutto, li non ho dato peso. il 3 giorno sento un peso sullo stomaco che mi fa far fatica a respirare per qualche minuto, poi passa la difficoltà respiratoria (non esagerata) e rimane il peso sullo stomaco. il giorno seguente il peso sembra sparito ma compare un po di tosse senza alcun motivo, passa il giorno seguente e ricomincio a mangiare senza problemi.

Ieri sera vado a cena con la mia ragazza e appena prima di mangiare sento vampate di calore che devo togliermi una delle 2 maglie, non riesco a mangiare nulla e torniamo a casa dove sto un po meglio solo dopo aver bevuto un po di brioschi e preso un plasil, oggi mi è rimasta la sensazioni di peso e non ho fame per nulla. cosa potrebbe essere? potrebbe essere un ernia iatale dovuta agli spasmi del vomito del giorno 26 novembre? so che non si dovrebbero fare autodiagnosi ma è l'unica cosa che ho trovato in rete....

Chiedo scusa se non sono stato chiaro e per ogni chiarimento basta chiedere.
grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Sembra un marcato disturbo d'ansia,
le consiglio di farsi comunque visitare da suo curante per il rilievo di eventuali problemi come anemia, ipotensione, etc.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che abbia necessità di un consulto medico. I sintomi solo relativi ad un episodio lipotimico (= svenimento ) associato a reflusso gastroesofageo ed una componente ansiogena. Da definire la corretta diagnosi e terapia del caso con visita diretta.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente
Prima di tutto grazie molte per le risposte date,
Mi ero dimenticato si scrivere che anche alla cena che non sono riuscito a mangiare nulla avevo nausea...
comunque non credo sia ansia perchè non ho nulla per cui essere ansioso ma in ogni caso non lo escludo visto che altre spiegazioni non ne riesco a trovare...
Andrò al più presto dal mio medico e poi vi farò sapere che mi ha detto.
Grazie ancora.

Cordiali saluti

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene e a risentirci.

Cordiali saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Come già dettoLe in replica #1,
è comunque giusto escludere cause organiche eventuali.

Ci faccia pure sapere.


Distinti Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Rieccomi, sono appena tornato dal mio medico che mi ha prescritto una gastroscopia,salto di gioia all'idea di farmi infilare un tubo in gola XD
sospetta anche lui o un ernia iatale o una gastrite in quanto ho sofferto di acidità di stomaco per molto tempo ed aveva smesso solo poco tempo fa e anche per il fatto che avevo dolore all'altezza della bocca dello stomaco...
Appena ho i risultati vi faccio sapere.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
A risentirci.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A risentirci con il risultato della gastroscopia (che ci dirà ben poco ....).


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Come mai dirà ben poco? xk se nn serve a nulla evito proprio di farla (essendo una cosa poco piacevole)

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non posso interferire sulle decisioni del suo medico, ma è presumibile che, alla sua età , disturbi siano legati ad una patologia acido-correlata e la gastroscopia non aggiungerà nulla di nuovo a quanto ci possono dire i suoi sintomi..

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente
Salve, sono di nuovo quì a disturbarvi...
Visto che la gastroscopia mi era stata sconsigliata non l'ho ancora fatta anche se credo che la farò a breve...

Scrivo perchè si sono aggiunti dei sintomi fastidiosi...


Domenica scorsa al pomeriggio ho avuto per un 20 secondi un senso di nausea e qualche fitta ad altezza cuore, ha smesso ma alla sera mi è capitato di nuovo il fatto di non riuscire a mangiare nulla dopo aver assaggiato una forchettata di cibo con il solito senso di nausea e rifiuto dell'alimento, tornato a casa ero un po "rimbambito" non so come spiegarlo diversamente, mi sono abbassato per raccogliere una cosa e muovendo il braccio sinistro ho avuto delle fitte ad altezza cuore, andavano in base a come muovevo il braccio e il solito respiro un po affaticato... questa notte mi sentivo strano e avevo dei piccoli dolori a in basso a destra dell'ombelico ma non proprio dove c'è l'apendice, un po più a destra, quasi sul fianco, anche se ho provato a schiacciare e non faceva male così, questa sera stessa cosa che ha smesso dopo 2 minuti che sono rimastro sdraiato... a questo punto non so che possa essere... avete qualche idea o esame da consigliarmi?
Grazie dell'attenzione

PS:

Mi sono accorto che mi capita quando fa molto caldo nella stanza in cui mi trovo (nausea ecc) ho cercato ed è uscito questo:
http://www.msd-italia.it/altre/manuale/sez20/2792619a.html

se può esser utile saperlo mia madre è tachicardica

[#12]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ci terrei a sottolinearle nuovamente quanto ho scritto in replica #1.

Più che esami le consiglierei, nell'attesa della gastroscopia, di farsi controllare dal suo curante e di evitare la ricerca di auto-diagnosi su Internet.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#13] dopo  
Utente
Salve,
Ho appena fatto la gastroscopia e devo dire che non è affatto una bella esperienza, mi hanno sedato e non poco ma sono stato male lostesso... questa è la diagnosi:

"Esafago normalmente canalizzato, privo di alterazioni di rilievo; Giunzione E-G facilmente superabile, regolare per posizione e tono. Stomaco ben distendibile, con fondo ripiegato a bisaccia, a plicatura regolare, contentente succo gastrico limpido, con mucosa caratterizzata da ipermia lieve antrale: eseguite biopsie; nel fondo in zona sottocardiale si osservano due piccoli polipi sessili di 2mm che vengono asportati con pinza bioptica. Piloro regolare. Bulbo e seconda porzione duodenale nella norma.
Conclusioni: Gastrite, piccoli polipi nel fondo, polipectomie. l'esame endoscopico andrà rivalutato alla luce del referto istologico"

Ok c'erano dei polipi ma degli affarini da 2mm giustificano un dolore alla pancia vicino al fianco destro, diarrea, difficoltà a mangiare ecc? mi sono fatto anche un capodanno poco simpatico grazie a questi sintomi...
una sera qualche settimana fa oltretutto mi sentivo a dir poco male e avevo la pressione a 148 88 80 battiti, poi dopo un 10 minuti mi era ben passato...

Chiedo scusa se posso risultare noioso ed esagerato ma vorrei capire che sono tutti sti sintomi e se sono riconducibili a dei polipetti di 2mm...

Grazie, buona giornata e già che ci sono buon anno anche se in ritardo =)

[#14]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
L'esito della gastroscopia è del tutto confortante.
I polipetti sono "innocenti" sia per quanto riguarda i suoi sintomi che, voglio immaginare, dal punto di vista di quello che sarà l'esito istologico.

Quanto a
<<dolore alla pancia vicino al fianco destro, diarrea, difficoltà a mangiare ecc?>>
sono sintomi che, pur con i limiti della distanza, lasciano pensare ad una colopatia funzionale (colon irritabile) frutto di somatizzazione su base ansiogena.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
In pratica si tratta di una gastroscopia del tutto negativa (i polipini saranno di natura iperplastica) e la sintomatogia è di pertinenza colica e su base funzionale.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Allora come mi avevano detto anche amici è proprio vero che è una questione di testa... me ne sono accorto perchè se sono a casa non mi capita ma se sono fuori e ho paura di star male puntualmente qualcosa mi succede, capodanno compreso perchè appunto una volta arrivato a casa stavo bene...
Anche mia madre ha la bellezza di 30 polipi ancora da togliere magari è una cosa che ho preso da lei oltre che mangiare da schifo e un assunzione di farmaci per acidtà di stomaco (Prima lansox e ora esomeprazolo eg) che mi aveva detto il medico che potevano portare a una formazione di polipi...

Grazie 1000 per le rassicurazioni e se volete vi tengo aggiornati su quello che mi dicono, avere più pareri, sopratutto se tutti concordanti mi fa stare anche più tranquillo =)

Vi ringrazio ancora per la disponibilità e vi auguro buona giornata

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008

>> Anche mia madre ha la bellezza di 30 polipi ancora da togliere <<

Sicuramente si tratterà di polipi iperplastici (legati all'assunzione di IPP) e non devono essere tolti in quanto polipi del tutto benigni e che non hanno possibilità evolutiva. E' maggiore il rischio di toglierli che lasciarli in ... pace.

Per il resto ci aggiorni pure.

Auguroni



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lieti di averla rassicurata.

Distinti Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it