Utente
Buongiorno dottori,
Martedi' scorso ho effettuato esame di gastroscopia, le conclusioni del referto sono:
Beanza cardiale.
Duodenite con erosioni a "spruzzo di calce".
Prescrizioni: in corso esame istologico
Mi sapete spiegare con precisione che problemi ho e se si possono risolvere con adeguata terapia? logicamente in attessa dell'esame istologico
Grazie
Saluti Marco

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dall'esame cui si è sottoposto, risulta un processo infiammatorio del distretto gastrico( gastrite) con tasso di acidità tale da creare delle erosioni della mucosa. Sicuramente, le verrà prescritta una specifica terapia farmacologica, oltre una adeguata dieta alimentare. La cura avrà la durata di molti mesi; circa la risoluzione della patologia, non possiamo fare previsioni in questo momento. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Sul piano endoscopico ha una beanza cardiale (anomalia non reversibile) che predispone al reflusso ed un duodenite erosiva.

I due problemi sono certamente curabili.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#3] dopo  
Utente
Ok grazie,
non mi sento nessun disturbo a livello di stomaco ma mi e' stato detto che puo' essere un problema asintomatico,tuttavia ho un grosso problema di disidratazione (secchezza della bocca) con conseguente alitosi che non riesco a curare sebbene abbia effettuato in passato terapia con Gaviscon advance ed esomeprazolo ma al contrario mi si e' accentuato...
il fatto di avere sempre la bocca secca puo' essere una concausa della diagnosi fatta?
Posso inoltre dire che il problema scompare nel momento in cui assumo Rinocidina dove ho un netto miglioramento del mio stato, premetto che ho provveduto al trattamento dei turbinati con laser ma ho il setto nasale leggermente deviato, chiedo a voi da cosa puo' dipendere questo mio problema..
Grazie
Saluti

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Più che una concausa direi una conseguenza.

Quanto al vasocostrittore nasale vorrei ricordarle (come da note tecniche) che il trattamento non deve essere protratto per oltre una settimana e che l'uso protratto di vasocostrittori può alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni paranasali, oltre che il ripetere le applicazioni per lunghi periodi può risultare danno­so.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Utente
Dottore grazie,
a questo punto cosa mi consiglia di fare?
Saluti

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Di trattare il reflusso,
oltre che la rinopatia,
magari sotto supervisione specialistica.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it