Utente
Buongiorno,
vorrei sapere qual'è sulla base delle statistiche la percentuale di rischio di incontinenza nella sfinterotomia. Tutti i medici stanno sul vago limitandosi a dire che è raro, ma cosa vuol dire raro? Ci sarà per forza una statistica . Sul web si trovano percentuali che vanno dal 10 al 30 per cento e non mi sembra per nulla raro! E' chiaro che il fattore di rischio è diverso a seconda del soggetto ma vorrei una percentuale basata sulle statistiche degli interventi eseguiti, grazie.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non esiste una statistica attendibile, Le statistiche riportate non sono veritiere perchè non è stato mai fatto uno studio comparativo, su vasta scala, sulla continenza nel pre e post operatorio dei pazienti sottoposti a sfinterotomia interna.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Con tutto il rispetto mi sembra strano anche perchè questo tipo di intervento è vecchio e praticato da molto tempo. Trovo ancora più strano che qualsiasi chirurgo con alle spalle centinaia di interventi si rifiuti di riferire la percentuale dei suoi pazienti che hanno avuto problemi. Chi deve decidere se operarsi non ha parametri per poter ponderare rischi e benefici, non viene informato in modo corretto ma ci si limita a far firmare una liberatoria. Sulla base di questo chiunque preferirebbe continuare a soffrire che ritrovarsi con il pannolone.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La situazione comunque non è drammatica come crede, solo che esistono casistiche discordanti, perchè non sono fatte su un gruppo omogeneo di pazienti(es tutti pazienti giovani) , casistiche che bisogna anche ben interpretare. A proposito posso citare uno studio dove si nota che circa i 45% dei pazienti sottoposti a sfinterotomia presenta qualche grado di incontinenza fecale nell'immediato post operatorio, preso così questo dato è allarmante, ma ad un mese dall’intervento solo il 6% dei pazienti è ancora incontinente, ma ai soli gas, inoltre quello che è di notevole importanza e che il 98% dei pazienti si dichiara soddisfatto della riuscita dell’intervento e meno dell’1% dichiara una qualità di vita peggiorata dall’incontinenza .
In ogni caso, i pazienti che presentano un rischio maggiore di incontinenza sono le donne pluripare , gli anziani, pazienti con sindrome dell'intestino irritabile e coloro che sono stati precedentemente sottoposti ad interventi di emorroidectomia.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com