x

x

Ferita riaperta sinus dopo operazione (prima intenzione)

Buongiorno dottore, sono stata operata di sinus il 19/3/2013 precedentemente suppurato e drenato (in agosto 2012) con punti, dopo 10 gg mi sono stati tolti e la ferita si è parzialmente aperta. Medicata per un mese la ferita si è chiusa. Circa 10 gg fa sentivo fastidio sempre nella zona del coccige (proprio dove mi erano stati messi i punti di sutura) e improvvisamente è uscito sangue misto a pus. Sono tornata in chirurgia e mi hanno infilato all'interno una garza iodoformica cambiata a giorni alterni fino a venerdì scorso. Questa mattina mi sono recata per la medicazione e l'infermiera ha notato che la garza aveva un colore verdastro...il chirurgo mi ha detto che va tutto bene. Siccome sto sentendo pareri discordanti in continuazione, volevo chiedere un suo parere. Cosa potrebbe succedere? Devo aspettare la chiusura definitiva della ferita per capire qualcosa? Sono abbastanza demoralizzata perchè è da marzo che vado avanti e la cosa non si risolve più...mi può dare un suo parere? Potrebbe trattarsi di recidiva, cioè si è riformata un'altra ciste? Potrebbe trattarsi di deiscenza dovuta ai punti di sutura troppo tirati? La ringrazio.
[#1]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 250 8
Non necessariamente deve esserci una recidiva: molto più semplicemente la ferita tarda a chiudersi, ma visto in che regione ci troviamo direi che c'era da aspettarsi che i tempi fossero lunghi. Lo so, è snervante, ma ci vuole un po' di pazienza...
Cordiali saluti

dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
La sua risposta mi solleva dottore...avere la speranza che non sia necessariamente una recidiva non è cosa da poco in questo momento di sconforto..
Le chiedo un'altra cosa...oggi mi hanno tolto lo zaffo e mi hanno solamente pulita con acqua ossigenata dandomi come compito per casa lavaggi con il doccino e irrigazione della ferita con amuchina...ma mi chiedevo...non è necessario prendere un antibiotico quando c'è presenza di pus? Grazie
[#3]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 250 8
A volte sì, ma non è una regola fissa. E poi è sicura che sia proprio infetta la ferita? Magari è solo aperta e si sta chiudendo...
Cordiali saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Non sono sicura di niente purtroppo dottore perchè ho pareri discordanti un giorno si e un giorno no in quanto le medicazioni vengono effettuate sempre da medici diversi. Io le dico che non c'era ascesso però presenza di sangue e pus.
[#5]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 250 8
L'ascesso si definisce tale solo se c'è il pus, altrimenti non è un ascesso. Non ci può essere un ascesso senza pus, e la presenza del pus determina un ascesso...
Cordiali saluti
[#6]
dopo
Utente
Utente
Perfetto...la ringrazio per le preziose informazioni...il medico che mi ha visitata mi ha detto che c'era del pus ma non ascesso...sono senza parole...
Quindi se c'è ascesso cosa significa?
[#7]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 250 8
Non so cosa dirle. Definizione di ascesso: "Raccolta circoscritta di pus conseguenza di una infezione di organi e/o tessuti". La trova qui https://www.medicitalia.it/dizionario-medico/ascesso/
Cordiali saluti
[#8]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, questa mattina sono andata nuovamente in ospedale per la medicazione...la garza che avevo in mezzo al sedere era di colore verdastro....cosa può significare?
[#9]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 250 8
E' l'essudato del processo infettivo.
Cordiali saluti

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio