Utente 209XXX
Salve,
sono una ragazza di 20 anni e vi scrivo perché per me sta diventando impossibile continuare così. Il problema è iniziato quasi un anno fa, quando inspiegabilmente dentro di me è scattato qualcosa. Ero in vacanza e notai delle piccole goccioline di sangue sulla carta igienica, così tornata a casa chiesi immediatamente al medico cosa potesse essere, e siccome avevo avuto fastidi ed era passato tutto con una crema per le emorroidi lui ricollegò tutto a quello. Io comunque ho voluto fare delle analisi del sangue, tutte nella norma; successivamente siccome avevo visto alcune cose che non mi piacevano, ho fatto la ricerca del sangue occulto nelle feci in tre campioni differenti, ma l'unica cosa emersa è stato un residuo di fibre all'interno delle feci, che a quanto pare con lo stress e tutto, mi è stato detto fosse normale (l'esame delle feci è stato fatto alla fine di dicembre).
Da quel momento ho sempre controllato minuziosamente le mie feci, è diventata un'ossessione vera e propria, sono sempre alla ricerca di qualcosa che non va. Ho sempre letto i vostri articoli su come si presenta il sangue nelle feci e mi sono tranquillizzata più volte, riscontrando comunque dei residui di cibo. Ogni tanto noto dei puntini all'interno delle feci, ma anche quelli attribuiti a residui di cibo, in quanto il colore delle feci è sempre normale, mai scuro, senza mai un odore pungente.
Ieri ho mangiato della Rucola e ho notato che ultimamente non riesco a digerirla più molto bene, ritrovo proprio la foglia, dei frammenti all'interno delle feci, ma mi sono detta che per un alimento che non digerisco, non può essere un problema insomma.
Anche quando mangio il pomodoro è come se trovassi dei piccoli riflessi o pezzettini di buccia.
Oggi però sono andata in bagno, ed oltre alla rucola come ho già detto, ho trovato dei piccoli pezzettini all'interno delle feci di un marrone chiaro che messi al contatto con l'acqua risultavano però sul rossiccio. Levando che non ho mangiato pomodori, ma soltanto carpaccio (con rucola ieri all'ora di pranzo e pasta in bianco la sera) cosa può essere? Al contatto con l'acqua non perdono colore, se li schiaccio neanche, non riesco a capire. Può essere un residuo di cibo anche quello?
Sono sempre preoccupata che ci possa essere qualcosa che non va in me, ma ho visto che l'esame del sangue occulto nelle feci soprattutto nei soggetti giovani, non si fa tanto spesso, forse ogni due anni, io l'ho fatto a dicembre.
I miei genitori mi dicono che sto esagerando, che sono andata in fissa e che non ci devo pensare, non devo stare sempre a guardare, che uno si deve preoccupare solamente quando il sangue è chiaramente rosso vivo o nero frammisto alle feci, e che ovviamente non è il mio caso.
Cerco conforto, vi prego ditemi che non ho niente, perché sento di impazzire.
(non ho mai avuto dolori, giusto quel mal di pancia che ogni tanto hanno tutti, soprattutto in concomitanza del ciclo mestruale).
Grazie mille.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Hanno ragione i suoi genitori. Si tranquillizzi. Si deve preoccupare (ma con moderazione !) sono quando nota realmente del sangue rossovo vivo e non controlli minuziosamente le feci. Così non vive più. Quello che ha notato ultimamente sono solo residui di cibo, mentre le piccolo goccioline di sangue che ha notato sulla carta igienica lo scorso hanno erano sicuramente di origine anale (da qualche innocente vasellino...).

Ecco un articolo di riferimento che, mi auguro, possa tranquillizzarla:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/819-sangue-rosso-nelle-feci-e-un-tumore.html

Si goda i suoi 20 anni guardando avanti e non ....... in basso !


Cordialmente.

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 209XXX

Dottore,
La ringrazio veramente per l'attenzione e per la risposta, è riuscito a tranquillizzarmi.
Leggo tutti i suoi articoli sempre, prenderò alla lettera il suo consiglio, devo vivere i miei 20 anni!
Mi sforzerò a non guardare sempre e vivere con più tranquillità questa cosa, ne va della mia salute penso.
Posso stare tranquilla che non è sangue insomma vero?
La ringrazio veramente di cuore,
ammiro sempre il suo lavoro.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tranquillizzi e mi tenga a sua disposizione.


Un cordiale saluto.




Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 209XXX

Dottore mi scusi se abuso ancora della sua gentilezza, volevo chiederle se lo stress che tutta questa cosa mi sta creando, può influire sull'assorbimento dei cibi e comunque sui movimenti intestinali..
La ringrazio

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sicuramente. Lo stress può innescare un colon irritabile con alterazione della motilità intestinale (stipsi, diarrea, meteorismo, spasmi). Non influisce però sull'assorbimento dei cibi anche se in presenza di diarrea ci può essere una "cattiva" digestione.

Buon fine settimana



Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 209XXX

La ringrazio veramente, oggi ho già fatto progressi, anche se lentamente.
Buon fine settimana anche a lei

[#7] dopo  
Utente 209XXX

Salve dottore,
volevo informarla che dopo aver parlato con lei, il giorno 4 settembre ho avuto una sorta di crisi di panico, quindi avendo un laboratorio a disposizione, sono corsa a fare un altro esame di analisi delle feci, ovviamente anche questa volta risultato assolutamente negativo. Mi sono tranquillizzata e in questi 15 giorni sono andata in bagno normalmente, senza far caso a niente, tranne questi ultimi giorni.. Domenica (o sabato non ricordo) sono andata in bagno 2/3 volte, ma non era diarrea, semplicemente sono andata più spesso con feci appena più molli, ma assolutamente nella norma. Questa sera siccome erano due giorni che non andavo mi sono messa di impegno e sono andata in bagno, però ho notato che la prima metà delle feci era di un colore scuro e la restante parte di un marrone più chiaro. Mi sono preoccupata perché era veramente scuro, così ho preso un campione e aprendole sulle carta igienica (mi dispiace per l'immagine) ho notato essere di un marrone leggermente più chiaro, anche sotto l'acqua assolutamente normale, con alcuni pezzi scuri però che suppongo siano di fibra.
Quello che mi chiedo è se sia normale avere feci bicolore così, di una consistenza assolutamente normale, anzi direi la prima parte anche un po' più dure.. Il colore particolarmente scuro (lo erano parecchio, ma non nere, soprattutto da vicino), è dovuto solo da un fatto alimentare e dal fatto che magari sono feci più "vecchie" siccome non sono andata per due giorni? Posso stare tranquilla?
Ringrazio anticipatamente, sto cercando di mantenere la calma dovuta :)

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
>> è dovuto solo da un fatto alimentare e dal fatto che magari sono feci più "vecchie" siccome non sono andata per due giorni? <<

È proprio come dice lei. Si tranquillizzi.

Saluti.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente 209XXX

Dottore mi scusi per il ritardo nel risponderle,
sto cercando di tranquillizzarmi, ma sono tre volte che vado in bagno con una parte molto scura mista anche a parti chiare di feci, la parte scurissima però mi stupisco nel vedere che è solo in superficie, perché per il resto ha un colore normale anche la parte che sembra scurissima in superficie. Poi la parte scura è più compatta e dura del resto delle feci.
Saranno le fibre della carne? Mai avute feci così "strane".

Grazie mille ancora.

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tranquillizzi. e' solo l'effetto della sua alimentazione, ma non vi è nulla di patologico in quello che descrive.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente 209XXX

Dottori buongiorno,
scrivo perché ho di nuovo problemi ed ansia, forse assolutamente infondata, ma io così non posso continuare.
Ieri sera ho avuto un po' di mal di pancia, perché ho mangiato uno di quegli yogurt iper farciti con tutto, però non essendo a casa non ci ho fatto più di tanto caso, quindi una volta a casa era passato tutto.
Da questa mattina però sono andata in bagno 3/4 volte, all'inizio con feci normali, poi sempre un po' più molli, niente di anormale, assolutamente, c'erano dei residui di cibo ma è normale.
L'ultima volta però mi è presa paura, ho defecato una quantità normale di feci, più molli delle altre, ma dopo 4 volte cosa pretendo? Non ho mai avuto mal di pancia questa mattina, sentivo solo il bisogno di andare in bagno. Insomma le feci erano poco formate, ma comunque non liquide o sotto forma di diarrea. Il colore in tutto era più o meno normale, di un marrone chiaro, ma la cosa che ho notato e mi ha messa in ansia, è stato che un pezzo di feci era di un colore che alla luce del bagno sembrava rossiccio ramato, poi prendendo con la carta igienica, ho notato che anche altre parti di feci erano così, pure aprendo un pochino.. Ho preso un campione e l'ho messo sotto la luce diretta e ho notato che aperto, in fin dei conti non era rossiccio ramato, ma più sul marrone, per giunta non ha rilasciato sangue neanche sulla carta igienica, ne con l'acqua.
Allora mi sono detta, se ci fosse stata la presenza di sangue tanto da dare colore, alla luce non sarebbe stato marrone e avrebbe rilasciato sangue.
Spero di non aver nulla, non sono nuova a queste esperienze e sono sempre in ansia.

Grazie mille
(il 4 di settembre ho fatto una ricerca di sangue occulto nelle feci perché avevo visto qualcosa, però a quanto pare mi sbagliavo, quindi vorrei evitare di affrettare i tempi anche questa volta)

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non so se si sta rendendo conto che a 20 anni si sta rovinando le giornate a pensare e guardare le feci.

Sinceramente non saprei più come aiutarla .

Auguroni.


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it