Utente
Salve, sono un ragazzo di 20 anni, alto circa 1.75 e peso 55kg (credo di essere sottopeso, ma sono sempre stato molto magro e docile da sempre, anche se negli ultimi 2/3 mesi ho perso 4kg e la cosa mi ha destato qualche sospetto).

Nei mesi scorsi ho fatto degli esami del sangue ed erano perfetti, nonostante io soffra di continui mal di pancia insensati, qualsiasi cosa io mangio. Ho però notato una cosa singolare e strana, se posso chiamarla così. Ovvero, ho notato che soffro di attacchi di colite: quindi crampi allo stomaco con conseguenti scarichi di diarrea in bagno (le scariche variano da un minimo di 3 ad un massimo di 6-7) ogni 15-20 giorni. La penultima scarica l'ho avuta il 13 gennaio 2014 mentre l'ultima proprio oggi e, come vedete, sono passati 19 giorni. Non riesco a capire il perché, ogni cosa che mangio al di fuori del riso e della pasta in bianco sembra darmi sempre qualche problema, sono disperato, ho parlato con il mio medico di base e mi ha consigliato una dieta varia e ricca di fibre ma anche seguendola io ho continuamente questi problemi.

Non ho trovato alcuna traccia di sangue visibile nelle feci quindi questo un po' mi rassicura, ma il fatto di star sempre male mi sta condizionando non poco la vita. Sono segregato in casa con l'ansia e la paura di star male..e ho solo 20 anni. Non voglio passare la mia vita tra le mura della mia camera, cosa mi consigliate di fare?
Questi attacchi ogni 15-20 giorni sono preoccupanti?

Elenco i miei sintomi, se vi possono essere utili a tracciare una diagnosi o un pensiero più ampio:

1. Perdita di peso
2. Pallore generale (anche se sono molto bianco di mio)
3. Occhiaie marcate
4. Mal di pancia e crampi (non sempre, i più gravi a distanza, come detto, di 15-20 giorni)
5. Gonfiore
6. Flatulenza
7. Non riesco più a fare un pasto "abbondante", con qualche boccone mi sento subito pieno e poi mi vedo costretto a fare piccoli spuntini durante la giornata perché mi torna la fame
8. Alterno giorni di feci particolarmente dure da espellere ad altre decisamente troppo molli

Spero di essere stato abbastanza chiaro ed esaustivo e spero in una vostra risposta che mi tranquillizzi, sarei volentieri andato dal medico oggi ma non è presente, quindi per ora mi affido al vostro giudizio, grazie mille

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, una sindrome come la sua non è infrequente nei giovani ed il suo stato d'ansia peggiora i sintomi, le consiglierei una visita da un buon gastroenterologo.
Cordiali saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la tempestiva risposta Dottor Sforza, Lunedì prenderò un appuntamento con un gastroenterologo e vedrò il da farsi. Vi ricontatterò per ulteriori aggiornamenti dopo la visita, ancora grazie mille, cercherò di placare l'ansia stando più tranquillo

Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza