Utente
Salve sono un uomo di 35 anni(1,80 mt 74 kg), 4 settimane fa ho cominciato ad accusare forti dolori all'addome superiore( soprattutto dopo mangiato) successivamente è comparsa anche febbre che oscillava tra 37 e 38° alcune scariche di diarrea e flautolenza. In prima battuta il medico ha ipotizzato si trattasse di un problema alla colicisti, ma dall'ecografia ( colicisti-fegato-milza -pancreas-reni)non è emerso nulla. Dopo aver fatto una cura a base di Cantabilin e Motilium siamo passati ad una cura antibiotica (Normix e Coligermina), ma continuavo a stare male. La febbre è calata da una settimana, ma fino ad un paio di giorni fa ho avuto un fortissimo e insopportabile prurito soprattutto a piedi e mani e la diarrea persiste.
I risultati delle prime analisi sono le seguenti:

Sangue occulto positivo
Transaminasi GOT 198
Transaminasi GPT 343

Bilirubina totale 2,04 mg/dl

HBsAg negativo

HCVAb negativo
epatite a negativo
mononucleosi negativo
tifo negativo
salmonella negativo

Ves prima ora 19
Ves seconda ora 42
Indice di Katz 20

Granulociti neutrofili 72,8%

Dalle seconde analisi

Sangue occulto positivo
Transaminasi GOT 60
Transaminasi GPT 175

Stamattina ho fatto una colonscopia Risultato:
proctosigmoidite emorragica in fase iniziale di remissione da tipizzare istologicamente: biopsia.

Il medico sospetta una colite ulcerosa o malattia di chron e mi ha dato una terapia ,
in attesa dei risultati della biopsia come devo comportarmi con la dieta? Posso mangiare tutto? Inoltre lei è d'accordo con la diagnosi? Grazie mille

[#1]  
Dr. Paolo Montalto

24% attività
0% attualità
8% socialità
PESCIA (PT)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
Potrebbe anche non trattarsi di una forma cronica, ma di una enterocolite a decorso protratto. Ovviamente tutto andrebbe inquadrato completamente.
Di tutti i virus fatti farei anche il CMV.
Per quanto riguarda la dieta: bere abbondantemente, evitare latticini (in questo periodo) ed evitare fibre (verdura a foglia, crusca, ...).
Attendi la risposta istologica anche se verosimilmente la risposta esatta te la darà il tempo.

Dr. Paolo MONTALTO
Dr. Paolo Montalto
Spec. in Gastroenterologia/Endoscopia Dig
Ospedale Ss. Cosma e Damiano (Pescia, PT, Az. USL 3 Toscana)
Paolo.Montalto@libero.it

[#2] dopo  
Utente
Inanzitutto la ringrazio per la risposta.
Oggi ho delle novità sulle nuove analisi:

gamma gt 728
fosfotasi alcalina 558
anticorpi antimuscolo liscio positivo 1:320.

Come si possono legare gli esami positivi ASMA con la colestasi?
Potrebbe trattarsi di colangite?
Un'epatite autoimmune legata alla colite ulcerosa altera anche le gamma gt e la fosfatasi alcalina?
Un' ultima domanda: Qual è il miglior centro d'Italia che potrebbe seguire il mio caso?
grazie mille

[#3] dopo  
Utente
Inanzitutto la ringrazio per la risposta.
Oggi ho delle novità sulle nuove analisi:

gamma gt 728
fosfotasi alcalina 558
anticorpi antimuscolo liscio positivo 1:320.

Come si possono legare gli esami positivi ASMA con la colestasi?
Potrebbe trattarsi di colangite?
Un'epatite autoimmune legata alla colite ulcerosa altera anche le gamma gt e la fosfatasi alcalina?
Un' ultima domanda: Qual è il miglior centro d'Italia che potrebbe seguire il mio caso?
grazie mille

[#4]  
Dr. Paolo Montalto

24% attività
0% attualità
8% socialità
PESCIA (PT)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
hai fatto anche gli ANCA?
Potrebbe essere una colangite cronica con associata una colite ulcerosa, ma ovviamente tutto va inquadrato clinicamente.

Di dove sei?
Dr. Paolo Montalto
Spec. in Gastroenterologia/Endoscopia Dig
Ospedale Ss. Cosma e Damiano (Pescia, PT, Az. USL 3 Toscana)
Paolo.Montalto@libero.it

[#5]  
Dr. Paolo Montalto

24% attività
0% attualità
8% socialità
PESCIA (PT)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
Perdonami, lo ho visto ora.
In Sicilia (non ricordo se è ancora a Siracusa o si è spostato a Catania) c'è il Dott. SEBASTIANO SIRINGO.

Puoi contattarlo anche a nome mio.

Altrimenti l'ISMETT di Palermo è un ottimo centro.

TI potrei dare tutta la mia disponibilità ma ritengo che sia un po' scomodo venire in toscana ... potrebbe essere necessario un ricovero per inquadrare il problema

Un saluto.

Dr. Paolo MONTALTO
S.A. Gastroenterologia
Ospedale Ss. Cosma e Damiano
Pescia (PT) - Az USL 3 Toscana
Dr. Paolo Montalto
Spec. in Gastroenterologia/Endoscopia Dig
Ospedale Ss. Cosma e Damiano (Pescia, PT, Az. USL 3 Toscana)
Paolo.Montalto@libero.it

[#6] dopo  
Utente
Stamattina ho fatto le nuove analisi ed erano comprese anche gli ANCA. Sabato avrò i risultati.
La colangite è una brutta malattia? Si cura o è sempre cronica? Inoltre che qualità di vita si riesce ad avere con queste patologie? La ringrazio ancora per la sua consulenza e per i consigli sui centri in Sicilia, comunque sono disposto anche ad andare al nord purchè sia seguito bene. Grazie ancora

[#7] dopo  
Utente

Gli anca sono negativi?
Il mio epatologo sostiene che possa comunque trattarsi di colangite sclerosante autoimmune. E' possibile nonostante gli anca negativi?
La prego di rispondermi e la ringrazio.

[#8] dopo  
Utente
Salve, vi aggiorno sulla situazione.
Pensando ad una colangite sclerosante primitiva (o ad una colangite autoimmune) effettuo la colangio RM:Referto Colangio RM:Coleciste aumentata di volume e pendula in addome, coledoco diametro max 7 mm. Si apprezza lieve aumento di calibro delle vie biliari intaraepatiche evidenziabili fino alle diramazioni più perfiferiche. Modica stasi a livello papillare (papillite??)A questo punto sono confuso e inattesa di fare l'ERCP chiedo può ancora trattarsi di colangite? come si lega l'infiammazione della papilla di Vater con la SMA positivo? inoltre qual è la differenza tra i due tipi di colangite?

Ps: sto ripetendo i test per i p-anca perchè gli esami non sono risultati affidabili.

spero proprio che mio rispondiate

grazie mille