Utente
Buongiorno, ho 41 anni e il 16 di giugno ho subito un intervento emorroidectomia secondo milligan e morgan per prolasso muco emorroidario di terzo grado.

L'intervento sembra essere riuscito bene, ma, dopo quasi un mese, mi accorgo che al momento di andare in bagno, le feci, escono molto sottili, e questo comporta che devo andare in bagno in più step per liberarmi quasi del tutto.

Ora, leggendo vari post, sembra essere una cosa comune per chi ha subito come me un intervento del genere, ma, tuttavia, il mio chirurgo non mi ha prescritto di usare dilatatori, come in vece, leggo che a molti, sono stati prescritti.

Mi chiedevo, è possibile che, nonostante la settimana scorsa abbia fatto una visita di controllo, e il risultato, sia stato positivo, tanto che il chirurgo mi ha detto di smettere con i lassativi e di fare feci dure e spingere forte, in modo da dilatare l'ano in modo naturale.Ci sia comunque un pericolo di stenosi anale?
Inoltre vorrei sapere se in questo tipo di intervento, è previsto dare dei punti di sutura?...
E nel caso, quanti giorni ci vuole per eliminarli? E se magari, sono proprio quelli a dare un po di stenosi anale.

Grazie

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se la visita non ha evidenziato problemi credo possa star tranquillo.
I punti se utilizzati in genere si riassorbono entro uno o due mesi.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,
la ringrazio per aver risposto, il mio chirurgo, non è molto loquace e non risponde spesso alle mie domande.

E' quindi normale una difficoltà nell'evacuazione?....

Cosa mi consiglia di fare, spingere e non preoccuparmi in caso di lieve sanguinamento?

In genere, quanto tempo ci vuole per tornare ad una vita quasi normale? (so che è una domanda che varia in base alla gravità del caso e dalla persona)

Inoltre, le volevo chiedere se potrei avere dei problemi se a fine agosto, sono in ferie al mare.

L'acqua marina, può dare problemi? potrò fare il bagno in mare?

Grazie per la cortese attenzione, probabilmente, sono paranoico, ma non vorrei rovinare il tutto dopo aver sofferto abbastanza.

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
E' possibile.
In genere dopo qualche mese dovrebbero scomparire i disturbi.
Puo' fare il bagno, anche in mare.
Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio ancora, e spero di potermi godere quello che rimane dell'estate.

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno,
ieri, ho fatto veramente molta fatica ad evacuare, il diametro delle feci era molto piccolo rispetto alla mia norma, tanto è che per evacuare completamente, sono dovuto andare in bagno circa 4/5 volte e ho dovuto spingere molto, tanto da avere dolori addominali.

Il problema, non è il dolore, ma proprio non ho sensibilità e non sento la dilatazione.

Sono decisamente preoccupato, dovrei farmi visitare di urgenza, o aspetto due settimane per la visita schedulata?

C'è modo per migliorare la situazione, o è questione solo di tempo?
La cosa mi rende molto nervoso e poco speranzoso, stà diventando psicologicamente molto pesante per me per chi mi circonda.

Grazie per la cortese attenzione

[#6]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Se è cosi' angosciato, faccia il possibile per anticipare la visita.Prego
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it