Utente 385XXX
Salve dottori, sono un ragazzo di 20 anni alto 190cm x 80-85 kg. Due settimane fa ebbi una leggera febbre (38) per due giorni, in seguito a probabile freddezza, accompagnata da dolori al collo (spesso mi si blocca) e "sbattimento" nella zona sopraccigliare sinistra. La settimana dopo mi recai a mare e magari in seguito a doccia fredda e attività come il beach volley mi è ritornato il dolore alla testa continuo, scomparso poi dopo 3 giorni in seguito ad una radiografia che non evidenziava nessun problema ma solo un non sviluppato seno frontale di sinistra, gia li per le preoccupazioni scesi di 1 kg o poco piu, preoccupazioni probabilmentr indirette dovute ad una vicina con cancro al cervello. Passato tale problema, sono iniziati dei dolori lungo il fianco destro accompagnati da sensazione di peso sotto la costoladestra con dolori che si spostavano anche in prossimità della zona ombelicale, accompagnate da eruttazioni anche di giorno ma sopratutto quando sono alzato e dopo mangiato, e sensazione di pienezza dopo un semplice primo piatto. Recatomi al prontosoccorso hanno esaminato lazona del fianco e fatto analisi del sangue, escludendo cosi una appendicite, rilevandomi un unico valore alto legato all'attività sportiva (cosi disse il medico) per il resto esami perfetti. Il dolore è proseguito nei giorni seguenti con questa forte differenza tra entrambi i fianchi, sinistra mi sento bene al lato di destra no! Essendo un tipo anzioso mi sono lasciato prendere dall'ansia e ho cominciato con fissazioni quali tumori e tanto altro, accompagnato spesso da sospiri (come per prendere aria)e sbadigli solo in determinati momenti, non sempre, spesso continui. A tal punto sono andaco dal medico che mi ha riscontrato una colite toccandomi la zona ombelicale e mi ha detto di iniziare una dieta senza prescrizione di farmaci. Ho iniziato la dieta da una settimana con pianti, ansia e preoccupazioni, sono sceso di peso da 85 kg a 79 kg (spesso in periodi di depressione scendo anche di 10 kg)..Il fastidio sotto la costola destra continua, dove se tocco sento una sorta di salsiccioto nella zona di destra anche in prossimità dell'ombelico e a furia di toccarmi ho sviluppato zone piu scure delle altre. In bagno ho cominciato a cambiare le mie abitudini andando una volta al giorno, prima 3 volte al giorno, accompagnato da feci molle e mal formate (piccole), alternate tra un colore marroncino giallo e molto scuro probabilmente dovuto al carbone. Per fortuna riesco a mangiare, anche se per una settimana mi sono riempito di solo riso eliminando pane e tutto anche il latte che prendevo spesso, ho solo questo fastidio zona ombelicale e costola accompagnato da dimagrimento, senso di tristezza e eruttazione dopo ogni pasto (qualche volta anche acqua). In seguito ad un ecografia addome completo non è emerso nulla, ma solo presenza marcata e accentuata di aria colica. Cosa potrebbe essere, sto male da una settimana per paure, ecc.!

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Caro ragazzo ...
Nessun tumore!
Solo un colon irritabile ...
... ma il livello di ansia è davvero preoccupante!

Discuta con il suo curante sulla necessità di un supporto in tal senso.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 385XXX

Dottore non immagina quanto mi faccia bene sentire un parere come il vostro. Purtroppo non lo faccio apposta ma è involontarietà, la mattina la prima cosa che faccio è toccarmi sotto la costola e vedere sto salsiccioto (lei dice sia il colon?) e comincio a pensare cose brutte..Online spesso i miei sintomi sembrano legati a gravi patologie, avevo intenzione di effettuare una colonscopia..
Ps: Quanto dura questo stato di colon infiammato? E la perdita di peso è normale? Spesso sento anche vuoto se mi tocco in quella zona rispetto al lato sinistra, dove invece non riscontro questo vuoto, forse prr la magrezza oppure prima non ci avevo mai fatto caso chissa..Con la costola di sinistra piu sporgente rispetto a quella destra... sono cose nuove per me per questo (fastidi nuovi)...Quindi esclude altre cause?

Mi scusi per l'ansia, ma addirittura abbandonai l'esame per questo dolore\fastidio

[#3] dopo  
Utente 385XXX

Infine vorrei dirle la mia "dieta" :
Sto mangiando riso e qualche volta maccheroni con poca salsa, carne, patate al forno, the (non molto "marcato" nell'acqua), camomilla, tisane con camomilla, molta acqua, inserendo frutta che prima mangiavo poco (banane sopratutto) e yogurt (bianco e a banana)..
Ho tolto dal mio "cibo" pane, latte (3 volte al giorno), maccheroni con burro, legumi, succhi di frutta (spesso in abbondanza), panino il sabato sera (da una settimana visto che il disturbo mi dura da una settimana), pizza, gelato, ecc. Quindi ho iniziato una dieta mista a preoccupazioni.
Volevo inoltre indicarle che il fastidio-peso, lo sento steso (in maniera minore) quando cammino, e quando sto seduto sopratutto..Però non è qualcosa da piegarmi ce la faccio a camminare e a fare tutto, spesso però dopo aver mangiato decido di stendermi per rilassarmi..Cosa mi consiglia di fare?
Diciamo che prevalentemente la mia preoccupazione è l'assenza di diarrea (presente peer la colite) e la presenza di un dolore che passa ad espellimento delle feci, cosa che con me non accade..Volevo inoltre dire che spesso da steso sento continui "rumori" nelo stomaco

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il colon irritabile non è "infiammato",
ma ha solo una dismotilità legata all'ansia.

Le consiglio quindi di affidarsi semplicemente ad un bravo gastroenterologo.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Utente 385XXX

Diciamo che forse devo cominciare a vedere meno la mia pancia per vedere se sono dimagrito o meno, a pesarmi, a toccarmi, ecc
Lo stesso medico mi ha detto che potrebbe essere ansia e continua di affiancare una buon psicologo per aiutarmi nel percorso..Diciamo forse che per troppi anni ho accumulato stress e ansia e ora è sfociato in questo.
Vorrei capire quest'ansia mi porta quindi problemi nella digestione?

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Certo,
come le ho spiegato l'ansia influenza fortemente il tubo digerente.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7] dopo  
Utente 385XXX

Vabbene allora farò come mi ha detto sperando in netti miglioramenti..Anche perchè sono come prima a livello fisico, solo questo dimagrimento, cercando di riprendere tutte le attività che facevo prima..Alla fine, in effetti, il "salsicciotto" che sento a destra, sta anche a sinistra quindi è il colon..Purtroppo però nella zona di destra risulto molto piu magro rispetto a sinistra, vedrò di ritornare come nuovo, se poi continua allora vedrò cosa fare.

[#8] dopo  
Utente 385XXX

Crede che se fosse stato qualcosa di piu grave sarebbe comparso nell'ecografia?

La stessa mia famiglia mi dice di stare tranquillo e non pensarci, dicendomi che l'unico mio problema è la testa che mi ci fa fissare...Semplicemente è che da in lato (dx) sento meglo il colon, mentre a sinistra no..Non so se sono sempre stato cosi, oppure somo dimagrito ora

[#9] dopo  
Utente 385XXX

Dottore volevo riportarle da ieri sopratutto...Una necessità di andare in bagno (defecare) post cibo e al mattino, con consistenza molto molla e nera, ripeto credo sia il carbone, e con macchie gialle che rilevo anche sulla cartigienica. Connesso a questo anche una necessità di urinare spesso, è sempre connesso a ciò?

[#10]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<<La stessa mia famiglia mi dice di stare tranquillo e non pensarci>>

hanno ragione!!

Penso sia necessario per lei un supporto psicologico.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#11] dopo  
Utente 385XXX

Perfetto.
Forse l'ansia, lo stress, fissazioni inutili mi hanni portato a questo, sono stato male per un annetto sotto il profilo emotivo e credo che questo sia sfociato in tutto ciò.
Ho cominciato ad assumere fermenti lattici.

[#12] dopo  
Utente 385XXX

Dottore, mi scusi, il dolore o fastidio mi proviene dal colon di destra che sento ben palpabile rispetto a quello di sinistra e forse anche piu o meno visibile! È possibile che questa facilità di "palpazione" e "visibilità" sia sempre dovuto a questo? Ieri sera inoltre, forse per aver mangiato un po piu in fretta ho avuto forti dolori all'ombelico, con rumori di aria intestinale..Questi dolori si sono un po placati oggi dopo evacquazione di feci e inoltre avevo anche dolori nel contrarre dentro la pancia, ora diminuiti...Tuttavia avverto ancora il fastidio al colon destro con eruttazione, tutto questo ormai da una settimana e 3 giorni

[#13] dopo  
Utente 385XXX

Dottore, mi scusi, sono ancora io, spero mi risponda nonostante siano passate un paio di settimane..I problemi intestinali li tengo ancora : eruttazioni, fastidio addome destro (gonfiore), colon duro e gonfio al tatto...Ora sono in vacanza tra 20 giorni vedrò da chi farmi vedere...Volevo dirle che quando mi recai al pronto soccorso uscirono valori alterati di CPK, il medico non mi disse il nome diciano che l'ho ricavato io online, tipo uscirono 200 e il medico mi chiese se avevo fatto sport...3-4 giorni prima avevo fatto partite a pallavolo, biliardino, ecc.
È espressione di qualcosa di grave, questo valore??? Sono ancorq molto ansioso.

[#14] dopo  
Utente 385XXX

Buongiorno, scusatemi se vi ridisturbo, vi racconto l'evoluzione.
Mi sono recato dalla guardia medica, una gentile dottoressa che mi ha fatto una sorta di visita psicologica e medica, e alla fine mi ha detto che si tratta di ansia e stress che hanno peggiorato il tutto. Mi ha consigliato una curo con Spasmomen (2 volte al giorno prima dei pasti) e Omeprazen (appena mi sveglio), mentre ho sospeso il carbone vegetale. Da quel momento, il mio umore è migliorato, i rutti sono ancora presenti anche se vanno a giorni, qualche giorno in piu altri in meno, e quando faccio attività sportiva o mi distraggo con amici, non li faccio; inoltre è quasi svanito al 90% il fastidio sotto la costola destra, anche se non so se si tratta di confermazione, ma quando sto seduto in auto l'ultimo tratto del colon destro è gonfio e palpabile, mentre a sinistra la mano affonda facilmente sotto pelle...
Dall'inizio avevo inoltee delle macchie tipo strisce scure di pelle, nelle zone dei linfonoidi lungo l'addome a destra (palline tipo fagioli che trova anche a sinistra) tuttavia con l'ecografia di 3 settimane fa non uscirono problemi,in quelle zone..Ogni tanto però avverto tipo dolore addominale, nella zona ombelicale ma dembra quasi come se ci fosse una zona piena piena di aria.
Dopo essere andato per due volte in bagno,con feci dure, mio padre mi ha dato due compresse di fermenti lattici...
Da quando le ho assunte l'urina (gia cambiata in parte con i medicinali è passato dalle 10 volte o quasi in un giorno, alle 2-3 volte al massimo), erano inoltre due giorni che non defecavo, oggi sono ritornate le feci che facevo prima diciamo molto molto formate, composte da una parte superiore scura e sotto marrone chiaro. Tuttavia, nella parte superiore ho riscontrato sangue, difatti provando a toccare con un dito il dito si è macchiato di colore rosso (premetto che gia quando stavo bene ogni tanto avevo queste scariche con sangue nella parte superiore), mentre nella zona marrone chiaro ci sono tipo striature superficiali (molto piccole) con queste chiazze rosse...Si tratta di emorroidi o sempre il solito problema?
Ps : ogni tanto continuano i rumori di aria, tuttavia non ho piu i tremori di ansia...
Quel sangue e questa diminuzione di urina cosa sono???

[#15] dopo  
Utente 385XXX

Salve, le posto le novità :https://www.medicitalia.it/consulti/colonproctologia/482486-it-consulti-colonproctologia-477020-colon-infiammato-o-altro-di-grave.html.
In attesa di un suo parere