Utente 268XXX
buonasera gentilissimi dottori, a seguito di una visita ginecologica con esplorazione rettale per endometriosi nel setto retto vaginale, e durante la visita ho avuto molto dolore, il giorno dopo al semplice atto di urinare ho perso sangue rosso. in pratica ho avuto non delle perdite ma con lo sforzo per urinare ho visto uscire del sangue rosso dal retto. la sera stessa ho defecato e ho avuto nuovamente un piccolo sanguinamento. il problema si è risolto spontaneamente con un pò di prurito. ora a distanza di due mesi non ho piu avuto il problema. ho fatto il presente il problema al ginecologo il quale mi ha risposto che dopo l'esplorazione rettale possono capitare dei piccoli sanguinamenti...ma quello era tutt'altro che un piccolo sanguinamento..ora ho prenotato una visita proctologica e un esame delle feci per sangue occulto. può essere stata una manovra brusca del ginecoogo ad avermi causato il sanguinamento? o possono essere presenti delle emorroidi? capisco nel limite della consulenza senza visita è difficile dare una risposta. però non vorrei che la visita mi abbia procurato qualche danno rettale. inoltre il ginecologo durante la manovra ha concluso che io abbia un ipertono anale a causa dell'endometriosi del setto retto vaginale... ripeto durante la visita ho sentito molto dolore...e bruciore... credo sia dipeso tutto da un movimento eccessivamente brusco nella visita.. e ho paura che mi abbia procurato un danno anche se comunque a distanza di due mesi defeco regolarmente senza dolore ne bruciore. grazie per la risposta cordiali saluti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Possibile che durante la visita proctologia si sia verificato un trauma a livello emorroidario. Tutto, quindi, transitorio.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 268XXX

La ringrazio dottore per la sua risposta. Ho eseguito su indicazione del ginecologo al quale ho riferito l'episodio, la ricerca di sangue occulta nelle feci che ho ritirato oggi ed è risultata POSITIVA! a giorni eseguirò quindi anche una visita proctologica. sono preoccupata.che ne pensa? può trattarsi sempre di emorroidi? preciso che l'anno scorso prima della visita ginecologica rettale che mi ha dato il giorno dopo la grossa perdita di sangue avevo eseguito la ricerca del sangue occulto nelle feci ma erano NEGATIVO.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto probabilmente il sangue occulto é di origine emorroidaria....Si tranquillizzi.

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 268XXX

grazie mille dottore per la sua gentilissima risposta. ora sono piu tranquilla. quello che però non riesco a capire; se fosse stato un trauma dovuto dalla visita e quindi transitorio, come mai a distanza di 5 mesi ho ancora sangue occulto nelle feci?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Le emorroidi costituiscono una frequente fonte di sangue occulto:


https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1820-sangue-occulto-nelle-feci-tumore-o-altro.html


Non ci pensi.


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 268XXX

Buongiorno Dottore, ho eseguito la visita e aveva perfettamente ragione! Questo è il referto:alla visita proctologica odierna negariva l'ispezione, all'esplorazione sfintere contratto, l'esame rettoscopio condotto sino a 12 cm si evidenzia iperemia della mucosa del canale anale con emorriodi congeste e presenza di erosione ragadigorme posteriore. si consiglia asacol 500 1 supposta la sera per 30 giorni e anonet actirag mattina e sera per almeno 3 mesi.
desideravo chiederle di cosa si tratta lo sfintere contratto e da cosa dipende? grazie nuovamente. ora sono piu tranquilla anche grazie a lei dottore :)

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Lo sfintere contratto è uno spasmo del muscolo anale alla presenza della ragade. Segua tranquillamente la terapia.

Auguroni


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 268XXX

esattamente dottore aveva ragione! ho assunto i farmaci che mi hanno prescritto. ho eseguito nuovamente il controllo sangue occulto nelle feci e non era piu presente. ora però ogni tanto mi permane il dolore alla defecazione. non sempre. devo fare nouovamente la visita?

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per il momento mi fermerei....


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it