Attivo dal 2006 al 2010
Gentilissimi Dottori,
descrivo brevemente la situazione e vi chiedo un parere al fine di chiarire la mia vicenda forse poco fortunata.
Sono un ragazzo di 28 anni con prostatite cronica abatterica da tre anni che non ha mai dato segno di miglioramento in seguito a nessuna delle seguenti terapie utilizzate:

* avodart 7 mesi;
* permixon 1 anno;
* ciproxin a cicli;

Oltre i problemi urologici da 3 anni ci sono problemi intestinali (stipsi alternata a diarrea) che lo specialista che ho consultato ipotizza sia dovuti a patologie come morbo di chron o sindrome da colon irritabile; per approfondire questi aspetti effettuerò una colonscopia il 14 ottobre.
Intanto, per approfondire l'allungamneto del riflesso del muscolo bulbo cavernoso (diagnosticato dal Neurofisiologo), sempre su indicazione dello specialista, ho effettuato una defeco RM che ha dato il seguente referto:

Limitatamente alla tecnica di esame utilizzata la vescica appare in sede, normorepleta, a pareti regolari.
Diffusa alterazione di segnale della prostata (dimensioni 4,9x2,5x5 cm circa), compatibile con quadro di prostatite.
Normotrofiche le vescichette seminali.
L'ampolla rettale mostra diametro a-p entro i limiti di normalità. Ispessita la fionda puborettale, in particolare a sinistra.
Angolo anorettale con ampiezza a riposo di 86°, regolare; l'angolo non mostra durante la fase di ponzamento la fisiologica tendenza alla rettilineizzazione. Durante le fase dinamiche dell'esame si apprezza impronta sulla parete posteriore del retto come in quadro di ipertonia della fionda puborettale. Normoposizionato a riposo il piano perineale. Nelle fasi di spinta evacuativa si osserva discesa del piano perineale posteriore fino ad un massimo di 5,2 cm al di sotto della linea pubococcigea. Si assiste inoltre ad un abbassamento della prostata oltre la linea pubococcigea di circa 2 cm. In conclusione il quadro depone per sindrome del perineo discendente di II grado, ipertonia della fionda.

E' questa la causa dei miei problemi? i disturbi di tipo urologico e la prostatite possono essere dovuti a questa sindrome?
Come posso curare il mio problema?
Vi rigrazio in anticipo per l'interesse mostrato nella speranza di riuscire a trovare una soluzione a questi problemi.

[#1]  
Dr. Giovanni Salamina

32% attività
8% attualità
12% socialità
CHIAVENNA (SO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Dalla defecografia risulta un quadro di perineo discendente associato a ipertono e distonia del pubo rettale. Bisognerebbe comunque vedere se ci sia clinicamente defecazione ostruita, cioè se la stitichezza da cui lei è affetto sia una stipsi rettale, clinicamente caratterizzata dal dover sostare molto tempo alla toilette, ponzando. Personalmente per quanto riguarda la diagnostica ho più esperienza con la defecografia dinamica. E' consigliabile eseguire comunque la colonscopia per completamento diagnostico. La sindrome da defecazione ostruita è rara negli uomini. Per quello che posso capire anche i suoi sintomi urinari, almeno in parte, potrebbero essere dovuti al perineao discendente. Bisognerebbe visitarla. Dovrebbe quindi sottoporsi eventualmente a cisto-defecografia dinamica.
Cordiali saluti
Dr. Giovanni Salamina

[#2] dopo  
Attivo dal 2006 al 2010
La ringrazio per la risposta immediata.

Volevo chiederLe un parere in merito all'assunzione di Topster (prescritto dall'urologo per la prostatite) prima di effettuare la colonscopia (14 Ottobre).
Può influenzare l'esame?


Grazie

buona domenica

[#3]  
Dr. Giovanni Salamina

32% attività
8% attualità
12% socialità
CHIAVENNA (SO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Se ha una colite il cortisonico può modificare il quadro endoscopico
Cordiali saluti
Dr. Giovanni Salamina