Utente 400XXX
Buongiorno.
Soffro sporadicamente di ragadi anali, da dicembre sento un dolore dentro l'ano in basso verso lo scroto (che a volte mi impedisce anche di restare seduto) diverso dal solito delle ragadi, lo percepisco più come un forte bruciore, anche nel mettere la crema i nella pulizia , al tatto. Alla visita dal proctologo (sono in controllo per condilomi anali scoperto nel febbraio 2014, ma da giugno dopo cura sono stati debellati è più tornati) mi era stata diagnosticata (dopo visita manuale in quanto anoscopia non era stato possibile farla per la parte dolente ) una fistola anale. Fatto endoscopia dallo stesso proctologo ma dall'esame non sono risultate fistole, o lesioni varie , all'esterno solo una leggera dermatite.
Quindi sono stato da un dermatologo-venereologo.
Dopo avermi visitato è giunto alle seguenti conclusioni:
- non c'è dermatite
- il dolore forte che sento e che ha localizzato nel punto specifico dove ho specificato prima fsecondo lui può essere dovuto ad un nodulo che ha chiamato "nodulo sentinella della ragade" che ha sentito con visita manuale) anch' io mettendomi la crema sento come una piccola pallina in quel punto da qualche mese )
Inizialmente aveva anche parlato di un possibile "cordone emmorroidiale ".
Mi ha prescritto Crema "antrolin" due volte al giorno. Come prima ipotesi di cura aveva pensato ad una crema alla nitroglicerina .
Ho domandato al dottore come sia possibile che nella endoscopia fatta il 2 febbraio non si sia evidenziata questa diagnosi, ma non ho avuto una risposta esaudiente.
Vorrei avere appena Vi sarà possibile un Vostro parere, sia sulla diagnosi che sulla cura.
Grazie.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, tutto è possibile, quello che posso consigliarle su questa problematica è di rivolgersi ad un proctologo esperto per la cura adeguata, sicuro di una diagnosi ora attendibile.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 400XXX

Gentile Dottor Sforza, la ringrazio molto per la celere risposta.
Vorrei chiederle,al di la del fatto che con endoscopia non si è evidenziata la situazione già descritta, e che comunque era già presente in quanto come già scritto questa pallina minuscola la sento da un pò, ma secondo lei con la crema Antrolin la cosa si può risolvere ? Naturalmente non le chiedo della mia situazione ma in generale. E in questi casi la crema Antrolin può essere l'unico vero tentativo (da quando la applico, sento ancora male, ma meno frequentemente), oppure alla fine in questi casi si deve intervenire chirurgicamente ?
Il dermatologo che mi ha visitato mi ha detto che la cosa può anche risolversi da sola ma ci vuole tempo. Conferma ?
Grazie.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
La marisca sentinella è una escrescenza che rimane come una cicatrice di un processo cronico di cicatrizzazione, la ragade invece può guarire, ma può anche recidivare con nuovi episodi di acuzie che se dovessero divenire frequenti si dovranno affrontare con terapie ulteriori, senza escludere in ultima analisi, anche l'intervento se indicato.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza