Utente 433XXX
Buongiorno. Vorrei un parere su sintomi che nessuno sa dare una spiegazione. Da 4 anni ho scoperto, in seguito a una casuale visita ginecologica, di avere un nodulo nel setto rettale, che non sentivo prima, se non con la visita mi è stato toccato e premuto col dito da parte del ginecologo, che mi ha dato forti dolori fino sotto le costole a sinistra durato per 2 giorni. Il dottore ha detto che poteva trattarsi di endometriosi e che avrei dovuto fare ulteriori accertamenti. Sono così andata da altri 4 ginecologi e il nodulo lo hanno visto in 3,attraverso la visita ecografica interna. Su parere di uno di questi medici ho fatto una risonanza che però il nodulo non lha evidenziato e nemmeno dagli esami del sangue risultava esservi endometriosi. Così 2 anni dopo sono stata da un proctologo e li mi è stato trovato ipertono rettale, tenesmo e piccolo rettocele, niente riguardo il nodulo, ma non mi ha fatto un ispezione vaginale, forse si sente solo da davanti, non lo so. Fatto sta che da 4 anni ho problemi ad evacuare, sto 4 ore sul water e spesso devo usare un clistere che ultimamente non mi aiuta più di tanto. Ho le feci piccole, tranne pochissime volte di diametro più vicino al normale. Mi rendo conto che ogni volta che vado al bagno non sono mai rilassata e ho l'ano che tende a stare rigido. Da qualche mese ho sempre un senso di peso alla bocca dello stomaco, sempre la bocca piena di saliva acida e la notte mi devo alzare più volte a sputare, deglutire la saliva acida mi da dolori di stomaco e nausea. Quando poi vado al bagno e inizio un po' a spingere sento subito la bocca acida ma non sento nulla che risale dalla gola. Ho tanta ansia da 4 anni per problemi in famiglia e poi per un lutto che mi ha distrutto. Sono stata da diversi psicologi senza risultati. Ho da sempre problemi di defecazione, 3 ore sul water, fin da giovane, e durante il ciclo i sintomi cob stitichezza e dolori rettali sono insopportabili. Sento sempre durante la giornata un peso nel retto e appena mangio mi viene un forte desiderio di defecare, ma una volta sul water non riesco a fare nulla, anzi una volta sul water la spinta mi passa , così come il senso di nausea, ho però a volte, mentre cammino, dolore rettale che attribuisco al nodulo, dato che la posizione è quella. La sensazione di acido in bocca e i dolori allo stomaco comunque si placano assumendo bicarbonato o mangiando. Io temo di avere un tumore al retto che è stato scambiato per endometriosi. Adesso temo che si sia espanso anche allo stomaco. Sono terrorizzata. Inoltre la sensazione di ingombro allo stomaco, nausea e acido in bocca si riducono o non compaiono se assumo per qualche giorno le benzodiazepine per l'ansia. Grazie per il vostro sostegno.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Freni!
A distanza si possono fare solo delle ipotesi.
Probabilmente i suoi disturbi non sono frutto della stessa patologia, lei potrebbe soffrire di una sindrome dell'intestino irritabile associata ad una gastrite ed ad una ostruita defecazione.
Ritengo necessaria una rivalutazione della sua sintomatologia, seguiranno, se necessario, indagini strumentali adatte a confermare o ad escludere le patologie ipotizzate.
A distanza non possiamo dirle di più.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 433XXX

La ringrazio ugualmente, non ha parlato di cancro, è già consolante non sentirlo nominare, ma ovviamente non è escluso. Ho la visita proctologica il 11 gennaio. Ne ho già fatte 3 in questi 2 anni e nonostante le cure che non hanno dato alcun miglioramento, non mi è mai stata fatta una diagnosi, le cure consistono in dilatatore anale e utilizzo di clistere evacuativo ogni giorno, nulla altro. Speriamo per il meglio. Grazie.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Quello che ci stupisce è solo l'assenza di una diagnosi, la sintomatologia riferita ha sicuramente una causa, ma non pensi a malattie tumorali.
Se le farà piacere, ci aggiorni sul risultato della prossima visita proctologica.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com