Utente 201XXX
Egr. dottori, in seguito a visita proctologica per sospette emorroidi ho scoperto di avere 3 condilomi ano-rettali causati da HPV.
Io sono eterosessuale e ho sempre usato il preservativo durante tutti i miei rapporti, ma evidentemente non è bastato a proteggermi.
Lo specialista che mi ha visitato mi ha detto di farmi operare prima possibile (ho questi condilomi da più di un anno ormai ma quando vedevo il condiloma esterno pensavo si trattasse di emorroidi), il condiloma più grosso è esterno e gli altri 2 più piccoli sono interni.
Mi è stato detto dallo specialista proctologo che l'intervento chirurgico di rimozione quasi sicuramente NON sarà risolutivo perché la recidiva è in genere certa e che pertanto dovrò fare più interventi ,e inoltre dovrò fare il vaccino per l'HPV allo scopo di innalzare le difese immunitarie (questo però dopo l'analisi istologica dei condilomi).
Francamente sono terrorizzato dall'idea di dover fare più interventi (peraltro dolorosissimi nel post-intervento come ho saputo da chi li ha già fatti) senza avere nemmeno la certezza della guarigione e sono anche molto confuso sulla eventuale vaccinazione contro l'HPV (io ho 37 anni e sono di sesso maschile, non è troppo tardi per il vaccino?)
Vi sarei molto grato se qualcuno potesse darmi qualche chiarimento in merito, anche allo scopo di comprendere meglio la situazione e di affrontare il problema con maggiore serenità.
In attesa di VS. cortese risposta invio cordiali saluti

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, l'intervento di asportazione se fatto in maniera radicale può essere risolutivo e non eccessivamente doloroso. Riguardo al vaccino è possibile farlo, ma un'infettivologo è lo specialista più indicato per darle informazioni più specifiche e quindi definitive.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 201XXX

Egr. Dottori di Medicitalia c'è in rete un infettivologo in grado di rispondere a questa domanda : lo specialista proctologo che mi ha visitato mi ha suggerito di effettuare il vaccino contro hpv dopo l'intervento di rimozione dei papillomi rettali e dopo l'analisi istologica degli stessi; ma considerando che ho 37 anni e sono di sesso maschile ,il vaccino potrebbe servirmi per rafforzare il sistema immunitario e/o prevenire recidive o sarebbe praticamente inutile?
Vi prego di rispondermi perché a breve dovrò sottopormi all'intervento

Cordialmente

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente non è questa la sezione di malattie infettive, ma il mio invito è di farsi visitare fisicamente dall'infettivologo e quindi poi decidere sulla necessità o meno del vaccino. Che sia di sesso maschile non le crea comunque nessuna differenza con l'altro sesso riguardo alla decisione di vaccinarsi
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza