Utente 187XXX

Domenica ho notato un filamento bianco nelle mie feci. Me ne sono accorto perchè un pezzo di feci sembrava attaccato all'ano e non voleva scendere. Mi sono accorto che era appeso a questo filamento, che ho tirato usando la carta igienica.
Il filamento era lungo intorno ai 10 cm e non si muoveva. Non mi era mai successo niente di simile e ho temuto fosse un verme (anche perchè il mio coinquilino al momento è infetto da Giardia Lamblia).
Ho conservato il campione in un contenitore per farlo analizzare l'indomani. Il contenitore non era sterile, ma è rimasto comunque ben sigillato e in frigorifero.
Il mio medico generico non aveva idea di cose fosse e mi ha reindirizzato ad un laboratorio di analisi, prescrivendomi un esame parassitologico. Là mi hanno fatto spostare il campione in uno dei loro contenitori, dicendomi di evitare pezzi di carta igienica attaccati alle feci. Il filamento bianco si era essiccato ma era rimasto solido e potevo afferrarlo senza il rischio di romperlo.
Giovedì ho ritirato le analisi e questi sono i risultati (tradotti dal tedesco, vivo in Germania):

Parassiti/Uova di parassiti - Negativo
Antigene Campylobacter (EIA) - Negativo
Coprocoltura - Flora batterica non appariscente; Salmonella e shigella non trovati
Coltura campylobacter - Negativo
Coltura yersinia - Negativo
Coltura funghi - Sterile

Tuttavia, non sono stati in grado di dirmi cosa potesse essere il filamento bianco. Sinceramente, non so neanche se l'abbiano guardato. L'addetta alla reception mi ha detto che se voglio posso rifare l'esame fra un mese, ma questa volta devo prendere 3 piccoli campioni di feci da 3 pezzi di feci diversi.
Cosa potrebbe essere questo filamento bianco? Muco? Cibo? (ho la stessa alimentazione da mesi e non ho mai riscontrato nulla del genere) Può essere utile rifare l'esame? L'esame che ho fatto potrebbe essere stato "compromesso" dalla conservazione non sterile del campione? L'esame effettuato copre tutti i parassiti (ossiuri, tenia, ...)?

Ulteriori dettagli:
- vado di corpo regolarmente 1-2 volte al giorno, dopo i pasti principali
- generalmente le feci escono in un unico pezzo, soffice e uniforme (leggendo su internet sembrerebbe l'ideale), a volte striato. Ogni tanto, dopo il primo pezzo, espello ulteriori pezzettini
- spesso noto puntini neri o bianchi (quelli bianchi un pò più grossi), ma ho sempre pensato che fossero semini del pane integrale e avena
- soffro spesso di prurito anale. Cerco di pulirmi dopo ogni defecazione, ma questo non sempre è possibile se sono a lavoro. Molto raramente, quanto il prurito è intenso, applico Lenigut crema. In alcune di queste occasioni, ho perdite piccolissime di sangue. In passato ho sofferto leggermente di emorroidi
- soffro di leggero gonfiore addominale
- non ho riscontrato debolezza o altri sintomi, se non una leggera perdita di peso nelle ultime settimane, nonostante abbia aumentato l'introito calorico (sto cercando di acquisire massa muscolare)
- ogni tanto ho leggeri dolori al basso addome a sinistra

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Probabilmente cibo.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 187XXX

Buongiorno dottore e grazie della risposta.
Ho effettuato nuovamente le analisi con un campione collezionato giovedì sera (prendendo 3 campioni da 3 pezzi diversi di feci della stessa evacuazione, come mi hanno detto al laboratorio).

Oggi ho ritirato i risultati e questa volta alla voce "Coltura funghi" risulta "Isolata/occasionale (vereinzelt in tedesco) Candida sp."
Al laboratorio mi hanno detto di non preoccuparmi e di parlarne con il mio medico. Purtroppo stasera parto per una settimana all'estero e il mio dottore ha già chiuso l'ufficio.
In attesa di una visita, gradirei alcuni chiarimenti a riguardo.

- Cosa significa il fatto che sia "isolata"?
- Ci sono particolari accorgimenti da adottare per quanto riguarda l'alimentazione?
- E' il caso di assumere qualche farmaco?
- E' infettiva? Devo avvisare, ad esempio, i miei coinquilini?

La ringrazio per l'attenzione.

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Probabilmente che la quantita' è bassa.
Si ma su indicazione medica, dieta e farmaci.
No, non deve avvisarli. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it