Utente 451XXX
Gentili dottoriTutto e' iniziato un mese fa quando dopo una defecazione asciugandomi ho trovato una pallina di muco con qualche traccia di sangue. Da lì ho sempre ricontrollato il fenomeno che nn si e' piu' ripresentato se non una volta con sola emissione di muco dopo una sforzo x riuscire a defecare. Dopo questi episodi ho preso l abitudine di controllare le feci e ho notato guardandole attentamente con l ausilio di una torcia dei pezzi rossi fibrosi al loro interno, scomponendoli sembravano proprio delle fibre a tratti piu' morbide tipo polpa. Questi pezzi fibrosi non li avrei notati se nn ci avessi fatto caso le feci comunque erano morbide e non in tutte erano presenti questi pezzi che si sn presentati per 3 defecazioni consecutive di cui 2 nello stesso giorno. La cosa che mi preoccupa è che non riesco a capire se fosse cibo perché in quei giorni non avevo mangiato pomodori o cibi rossi ma solo del melone arancione il cosiddetto cantalupo può esso assumere una colorazione rossa nelle feci? Comunque il fenomeno non si è più ripresentato per circa 10/15 gg per poiripresentarsi altre due volte sull' ultimo pezzo delle feci ma queste altre volte avevo ingerito pomodori in polpa e anguria ma i pezzi erano molto simili ai precedenti sia x colore che x consistenza. Ma ho notato che anche altre volte in cui mangio questi alimenti il fenomeno non è detto si ripresenti,sulla carta igienica non ho trovato sangue e l acqua del water era normale sempre. Io ho paura che sia sangue ma nn riesco a decifrarlo. Soffro di emorroidi esterne a volte sanguinanti ma il sangue che ogni tanto in questi anni trovavo post defecazione era rosso e liquido diverso da quello che forse c è nelle feci descritto sopra.ultimamente comunque le emorroidi esterne mi danno ma questo fastidio si è presentato molti giorni dopo del presentarsi dei fenomeni descritti in precedenza, settimana scorsa se ne è infiammata una ed era rossa e con l emissione di aria mi ritrovavo qualche macchiolina di sangue sulle mutandine ma sfiammandosi con proctalynsembra passato anche il sangue anche se a tratti ho bruciore. Sono ossessionata dal fatto che possa essere sangue commisto alle feci. Sono sempre stata stitica e spesso ricorrevo a dei clisterini, ultimamente facendo colazione al mattino regolarmente bevendo actimel dopo un oretta evaquo altrimenti se non stimolata passano anche 3/4 giorni fra una defecazione e un altra.Cosa mi consigliate di fare? Avevo prenotato una visista gastroenterologica ma sarebbe più opportuna una proctologica? Ho effettuato due mesi fa gli esami del sangue completied era tutto nella norma e ieri ne ho rifatto un altro sotto consiglio della mia dottoressa x valutare l emoglobina ma solo x farmi stare tranquilla, in quanto mi ha detto cge se fosse sangue da un mese l emoglobina si sarebbe dovuta abbassare, è così? Ho paura che abbia qualcosa di brutto al colon. Dalla mia sintomatologia cosa pensate, ovviamente nei limiti del consulto online?

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente non pensi a cose gravi, ma una visita proctologica è necessaria per una corretta diagnosi.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 451XXX

La ringrazio Dottore per la risposta. Sempre nei limiti del consulto online è possibile che quei pezzi rossi fibrosi possano essere cibo? Nonostante non abbia mangiato la prima volta che si sono presentati dei cibi rossi ma arancioni.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si potrebbe essere.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente 451XXX

Gentile dottore vorrei porle un altra domanda, secondo lei la mia sintomatologia potrebbe essere correlata alla presenza di polipi intestinali o rettali? O questi si manifestano in altro modo?

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Non c'è una sintomatologia come la sua. Comunque per una diagnosi del genere occorre una colonscopia.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#6] dopo  
Utente 451XXX

La sua risposta mi ha tranquillizzata. Certo ovviamente servirevbe la colonscopia.Quindi sarebbe opportuna la visita proctologica poiché potrebbe essere vista la sintomatologia piu' una problematica a livello rettale? ho dedotto male?

[#7]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Ha compreso bene
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza