Utente 466XXX
Buongiorno, sto usando rectogesic da 11 giorni, da tre giorni ho extrasistoli (le avevo già da qualche mese ma sono aumentate,, forse anche perché ho problemi di stomaco. Adesso sto usando esomeprazolo) meglio evitare di usarlo o si può usare a bassissime dosi? L'antrolin sarebbe meglio? Grazie

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Può continuare ad applicare la trinitroglicerina solo se le sue extrasistoli non sono legate ad una patologia cardiovascolare.
Chiarisca con il suo curante , questo anche per eventuali aggiustamenti terapeutici, aggiustamenti di solito richiesti solo per l'insorgenza di cefalea.
Noi non modifichiamo terapie, la necessità di ricorrere ad altro medicamento è compito del curante.
Se lo desidera ci tenga informati.
Cordiali saluti
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 466XXX

Grazie per la risposta. Stamattina il medico di base mi ha visitata. Ha riscontrato le extrasistoli, mi ha prescritto un antiacido per lo stomaco e ho prenotato la visita dal cardiologo con ecg che avrò i primi di Novembre. Il medico non mi ha vietato l'uso di Rectogesic (gli ho esplicitamente chiesto se dovevo interromperlo). Da alcuni giorni non ho più forti dolori nell'evaquazione (un leggero bruciore) e durante il giorno non ho nessun dolore anale. Mi conviene interrompere il rectogesic e continuare con i dilatatori fino all'esito della visita cardiologica?

[#3] dopo  
Utente 466XXX

Specifico che non ho mai fatto una visita dal cardiologo, non ho patologie cardiovascolari accertate ma non mi hanno neanche mai visitata a parte la visita all'avis