Utente 474XXX
Gentilissimi,
vi chiedo un parere riguardo la prassi nella ricerca del sangue occulto nelle feci.
Mia madre ha 76 anni,
da agosto 2017 , sta curando una trombosi venosa (gamba ds) superficiale non canalizzata.
dal 24 Agosto, sino al 31 Ottobre ha effettuato iniezione sottocutanea di Clexane 6.000 U.I aXa/0,6 ml.
L'angiologa l'ha visitata il 1 dicembre 2017, cambiando la cura con Arixtra 2,5 mg/0,5 ( Fondaparinux).
Ha consigliato di eseguire anche la ricerca del sangue occulto nelle feci su tre campioni.
Mi chiedo, essendo un anticoaugulante, non potrebbe causare emorraggie e falsare il risultato?
L'esame lo farà nei primi giorni di gennaio 2018..
L'arixtra, potrebbe alterare anche altri markers tumorali ( CEA e Ca 15.3)?
Ho un pò di timore
Attendo una vostra risposta,
cordialmente,
Rita

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Si certo, e' possibile il sanguinamento sia piu' probabile durante la terapia. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 474XXX

Gentilissimo dott. Favara,
la ringrazio per la celere risposta.
La mia paura é che i risultati non superino i range.
Non conosco i valori di riferimento, essendo la prima volta che ci apprestiamo a svolgere questo tipo di analisi .
la ringrazio, e le auguro Buon Natale.
Cordialmente, Rita