Utente 478XXX
Salve scrivo per avere un parere su un esito di una rettosigmoidoscopia. Premetto sono stato operato 5 anni fa col metodo starr per un piccolo prolasso occulto e anni prima di emorroidi con milligan Morgan. Vi riporto il referto. Esame condotto fino a 40 cm dall'orifizio anale. Al retto presenza di cicatrice circonferenziale di colore biancastro da riferire a pregresso intervento sec starr. Minuta irregolarità del bordo libero nell'anastomosi su cui si praticano biopsie (tessuto di granulazione?). All'orifizio anale interno presenza di clip metallica. Mucosa del retto specie in prossimità dall'orifizio anale interno, con ipermia a chiazze. Allego esito biopsia:minutissimi frammenti di mucosa del grosso intestino sede di lieve fibrosi della lamina propria.questi esami sono di marzo 2016,adesso ho fortissimo bruciore e dolore dentro l'ano e ho notato ho tutte le cicatrici delle operazioni(tanti piccoli bozzetti) la clip metallica che riesco a toccare introducendo il dito e al bordo come un emorroide che da sul nero forse un trombo? E fortissimo dolore e bruciore però non nel lato dove ho questo trombo? Cosa ne pensate?

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Pensiamo che lei non debba eseguire auto esplorazioni, queste manovre le lasci eseguire al proctologo.
Dal 2016 è trascorso un po' di tempo, la sintomatologia attuale potrebbe essere legata ad una riacutizzaziine della infiammazione o ad altro.
La clip potrebbe essere caduta da tempo.
Le consiglio una visita proctologica
con proctoscopia.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 478XXX

La ringrazio per la risposta.questa notte non sono riuscito a chiudere occhio dal forte bruciore che sento (e anche adesso costante proprio) dentro tutto l'ano che si irradia anche alla prostata deduco, dato che ho un forte peso e sensazione come se dovessi urinarie di continuo anche a vescica svuotata. Sto assumendo daflon 500 2 cp al giorno, semicupi in acqua tieoida/calda con bicarbonato e proctolyn crema rettale che metto dopo l'evacuazione (difficoltosa) e al bisogno tipo stanotte per il forte e costante bruciore che non mi lascia da 2 giorni. Sono riuscito a dormire solo poche ore e subito al risveglio il bruciore lo sento incessante.Ma cosa cavolo può essere? Una forte infiammazione data dai continui "aiuti" portati dalla digitazione e anche dai clismi di acqua tiepida che faccio? Non mi era mai successa una cosa simile per ormai 3 giorni di fila,anche l'altro ieri che non avevo evacuato e che quindi per un giorno intero ho lasciato per così dire sfiammare, ma in realtà pur non avendo toccato la parte il bruciore non è cessato per nulla. Infine, ho notato guardandomi con uno specchio che il bordo dell'ano è sul violaceo il lato dove brucia di più, sull'altro bordo dell'ano invece c'è sempre verso l'interno un rigonfiamento che c'è sempre stato dal post intervento di starr (forse le cicatrici rigonfie?) solo che adesso dal sul violaceo/nero. Questo bruciore incessante mi preoccupa dato mi disturba anche la vescica/prostata, come mai non tende a cessare? Ricordo quando avevo le emorroidi prima del primo intervento avevo dolori e bruciori simili, ma calmavano dopo un po' con l'uso di proctolyn, ma adesso no da 3 giorni! E temo già il momento dovrò evacuare! Se ha qualche consiglio da poter attuare è ben accetto, considerando che oggi tenterò di contattare un chirurgo proctologo e che è venerdì dunque fine settimana, immagino se ne parlerà settimana prossima per una visita. Grazie

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Probabilmente le manovre ed i clismi hanno aggravato una infiammazione già esistente, l'ematoma perianale che si è verificato contribuisce ulteriormente ad rendere insopportabile la sintomatologia. Senza una visita si possono fare solo ipotesi e consigli su una ipotetica patologia non si possono dispensare, correremmo il rischio di creare ulteriori danni.
Da quello che riferisce lei ha bisogno di una visita urgente.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 478XXX

Grazie per le risposte, ho contatto un chirurgo che conosco, telefonicamente gli ho spiegato i miei sintomi e mi ha detto di prendere proctolyn crema 2 volte al giorno e flebo up 1000 1 compressa o bustina al giorno, ma avendo già daflon 500 e prendendone 2 al giorno era inutile comprare questo integratore.mi ha detto di fare questa cura x 4 giorni e poi comunicare come va. Ad ora io ho un bruciore incessante e minzione e sensazione anche a vescica vuota frequente. Possibile si sia infiammata anche la prostata a causa di ripetuti clismi di acqua tiepida? Non so più che fare per far alleviare questo bruciore dentro l'ampolla rettale che irradia anche al pene. Se proprio non resisto prenderò un oki o moment. Che ne pensa? Ma non mi era mai successo per 4 giorni di fila questo bruciore incessante. Di nuovo le enorroidi potrebbero essere? O appunto come lei ipotizza sulla base del mio racconto ematoma? La terapia qualora fosse ematoma, quale sarebbe? Lo chiedo giusto per farmi un idea. Grazie.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Lei ha bisogno di essere visitato da un proctologo e da un urologo e tutto questo con una certa urgenza, a distanza si possono fare solo ipotesi, lei ha bisogno di una diagnosi certa è di una appropriata terapia, il tutto può scaturire solo da una visita e da una proctoscopia.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 478XXX

Buona sera, il bruciore è insopportabile proprio dentro io retto e prende anche il pene, sento sempre peso come avessi cistite o prostatite, domani chiamerò il medico chirurgo e chiederò subito una visita. Avrei 2 domande da fare la prima, perché dopo gli interventi di emorroidi o di prolasso i chirurghi prescrivono il flagyl 250? Ho rivisto le cartelle dei miei interventi e me lo prescrissero in entrambi i casi ma ho letto serve per le vaginiti.. Ma In un uomo invece a cosa serve? Solo nel primo intervento mi misero il catetere. La seconda domanda è.. Potrebbe trattarsi di prostatite che si è infiammata a causa dei traumi dei continui clismi d'acqua con clisma in gomma? Non trovo pace né da seduto né in piedi né sdraiato! Non so a che medico rivolgermi prima se chirurgo proctologo o urologo a questo punto. Sentirò prima il chirurgo per vedere cosa ne pensa lui se è competenza sua o di un urologo. Non posso fare diversamente. Grazie attendo risposta alle mie 2 domande e la terrò informata su cosa mi dirà il chirurgo.

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Per soddisfare la sua curiosità le posso confermare che tale prodotto è molto usato in proctologia per scongiurare gravi infezioni dovute a germi che prolificano in assenza di ossigeno.
Per la seconda domanda non abbiamo preferenze, chi è prima disponibile.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com