Utente 286XXX
Salve dottori,
soffro da sempre, a periodi alternati di emorroidi. Negli ultimi mesi ho notato la presenza di una ''pallina'' chiara, una pallina di carne in corrispondenza dell'orefizio anale. Ci sono giorni in cui è gonfia giorni in cui no. Si gonfia al momento della defecazione, noto che è gonfia a seguito dello sforzo magari, e mi è capitato di notarla anche prima della mestruazione senza che io abbia avuto problemi nell'evacuazione. Ho un'alimentazione sana ma non pratico attività sportiva e passo molte ore seduta per via dello studio. Il mio dubbio è...si tratta di una emorroide o di un nodulo o di qualcosa di più importante di cui devo realmente preoccuparmi? Uso proctolyn solo quando ho del bruciore, perchè è capitato una volta sola negli ultimi tempi che mi abbia dato dolore vero e proprio. Passato il bruciore ( quindi dopo già un'applicazione) non la uso più. Potreste aiutarmi a capire di cosa si tratta e che rimedi potrei adottare al momento? Sono una studentessa e al momento non posso recarmi da un proctologo purtroppo, ma non vorrei trascurare il disturbo ed avere problemi seri dopo. Grazie anticipatamente...

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Sembrerebbe un gavocciolo emorroidario dalla descrizione ma la cosa da fare, appena potra', e' una visita proctologica per conferma. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 286XXX

Dottore ma di cosa si tratta...e per capire...sono trattabili queste condizioni o richiedono un intervento chirurgico? Soprattutto...l'uso della pomata che le ho descritto è inutile? Vorrei capire se c'è la possibilità che con accorgimenti quotidiani scompaia da solo o resterà li...
Ovviamente appena posso vado,è una questione puramente economica ahimè. La ringrazio per la sua disponibilità.

[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Tutte le risposte richiedono una conferma diagnostica subordinata a una visita. Se è un gavocciolo emorroidario le opzioni terapeutiche sono diverse ed efficaci.Puo' eseguire la visita specialIstica su indicazIone del suo medico di base con il SSN.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente 286XXX

Dottore mi perdoni ma credo proprio di aver sbagliato nella descrizione..nell'orefizio anale si nota una parte un po più gonfia...e questa protuberanza è chiara sull'esterno e violacea all'interno. Risulta evidente e gonfia al momento della defecazione,ma protrude verso l'interno dell'orefizio.
Che si tratti di semplice emorroide? Ho appena sentito il medico di base al quale ho dato la medesima descrizione e mi ha parlato solo di emorroide...e di usare una pomata...
Sono una studentessa fuori sede per questo il consulto telefonico.

[#5] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Ipotesi verosimile, magari trombizzata
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente 286XXX

Ad ogni modo proverò ad utilizzare la pomata e a cercare di muovermi. Se non dovesse migliorare nemmeno un po tra un paio di settimane prenoterò una visita.Dottore un ultima domanda..il fatto di defecare, molto spesso, al mattino due volte a distanza ravvicinata è normale o deve essere indagata anche questa condizione? La ringrazio nuovamente. Buon lavoro.

[#7] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non mi preoccuperei
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#8] dopo  
Utente 286XXX

Dottore salve...ho usato la crema proctolyn per 5-6 giorni. Sto bevendo al mattino un'acqua minerale con solfati e magnesio(2 bicchieri) il resto della giornata un'acqua normale...ad oggi ho perso circa 3 kg, sto molto meglio anche a livello intestinale. Il gonfiore risulta diminuito anche se le emorroidi non sono rientrate completamente e sto cercando di evitare comportamenti che mi riporterebbero al punto di partenza. Ad oggi avverto però una sensazione di secchezza nella zona, quasi un fastidio ecco, con un minimo bruciore. Il farmacista mi ha consigliato una pomata, celevis mi pare, che però non ho acquistato non avendo sentito il mio medico. Tre domande: questa secchezza a cosa può essere dovuta? Quanto tempo ci vorrà per il rientro delle emorroidi? L'uso di un'acqua così ricca di solfati e magnesio, può creare problemi a lungo andare al mio organismo? Grazie dottore...