Utente 510XXX
Chiedo parere di un medico riguardo un problema che mi affligge da circa 20 giorni. Le emorroidi mi stanno provocando dolore nella defecazione, sono peggiorati i dolori negli ultimi dieci giorni dove non potevo ne sedermi,ne alzarmi ne camminare per il dolore....E non le dico quando era il momento di andare in bagno (non sono stitica) . Sono 5 giorni che ho iniziato una cura sotto osservanza del medico di base che mi ha detto che ho emorroidi interne e ragade amo esterno non ho nulla. Mi ha prescritto 6 daflon al giorno, Pomata ruscoroid e una siringa al giorno con due fiale di prima 30mg . Gli unici giovamento che ho trovato sono che riesco a camminare a stare seduta , ma quando poi vado in bagno ho dolori fortissimi sia per lo stimolo. Sia per la defecazione e soprattutto dopo....bruciore e dolore che nn posso muovermi ed infatti prendo l oky.

Mi chiedo è mai possibile che nn riesco a guarire.? Non ne posso piu. Ora se tipo mi sforzo il dolore nn lo sento ..se nn a tratti. Ma quando devo andare in bagno il panico che mi butto subito acqua tiepida e fredda ...Mi faccio tanti lavaggi in ammollo per circa a 10 mnt xke durante la giornata il bruciore è inspiegabile. Ah nota importante non esce sangue...se non due sere fa al Una macchiolina. Ma poi zero.
Secondo voi va bene questa cura? Sto curando tanto l alimentazione ....vorrei tanto avere una certezza che a breve sparirá...

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza e senza una visita diretta non commentiamo le diagnosi e le terapie di altri medici.
Detto questo posso solo dirle che la terapia della ragade anale prevede farmaci specifici che svolgono un' azione rilassante dei muscoli che costituiscono lo sfintere ed un azione cicatrizzante.
Il Prisma è utile pricipalmente in presenza di stravasi ematici e trombosi emorroidaria.
Indichiamo sempre l'utilizzo di acqua calda per le patologie emorroidarie e per ottenere un rilassamento degli sfinteri.
Utile una visita specialistica colonproctologica per una rivalutazione del suo problema e per effettuare, eventuali, modifiche della terapia.
Cordilai saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com