Utente 540XXX
Gentili dottori,
vi scrivo perché è da due mesi che soffro di emorroidi, ho 22 anni e vorrei un chiarimento.
Due mesi fa ho iniziato ad avvertire dolori fortissimi durante l'evacuazione (penso per probabile ragade), che con una dieta accurata sono passati dopo circa una settimana e mezza. Tuttavia successivamente sentivo delle rigonfiamenti che uscivano dopo l'evacuazione, che causavano dolore, spesso non riuscivo a stare seduto per troppo tempo e cosi via, andando in palestra inoltre ho notato che questo mi portava ad avere dolore anche al testicolo dx, tuttavia questo dolore c'è stato per un piccolo periodo di tempo. Passando il tempo ho notato che tuttavia il dolore passava, ma ho iniziato a notare del sanguinamento (che probabilmente avveniva anche prima), quindi sono andato dal medico di base, il quale senza visitarmi mi ha prescritto una crema per emorroidi, da lì ho visto con calma un netto miglioramento, il sanguinamento era quasi completamento sparito, rimaneva solo muco intorno alle feci e niente di più. Pensando di star meglio ho fatto serata, bevuto un po' e il giorno dopo ha ripreso il sanguinamento, molto più abbondante ogni tanto accompagnato da diarrea ( ma sospetto che più della diarrea fosse la crema che mettevo dentro che evacuando scivolava insieme alle feci ) . Comunque da quel giorno il sanguinamento è diventato costante, anche con gocciolamento, quindi sono tornato dal medico che mi ha prescritto Pentacol, passano i giorni e inizio a vedere dei miglioramenti, tuttavia per far passar il problema vado dal proctologo che visitandomi scrive:

Addome trattabile, lieve dolenzia (che mi pare strano visto che a me non ha fatto per niente male durante la visita e mai avuto dolori alla pancia);
Peristalsi vivace
All'esplorazione rettale modesti emorroidi, non ragade
Il dito esploratore viene tinto di rosso
Rettocolite ulcerosa? Morbo di Crohn?
Si consiglia di far eseguire colonscopia con biopsia.

Considerando che la visita mi è stata fatto solamente due mesi dopo l'avvenimento (quindi forse è dovuto a questo l'esclusione della ragade), volevo chiedervi nonostante non abbia avuto dolori addominali e si ma sporadiche diarree (alla fine è stato il 10% delle evacuazioni che ho fatto, forse anche meno, il resto sempre normale) possa trattarsi di Rettocolite ulcerosa? I miei sintomi sembrano diversi, piuttosto mi viene da pensare ancora ad emorroidi interne visto che è due mesi che le ho,e probabilmente infiammate. E per quanto riguarda la proctite? Che è diversa dalla rettocolite giusto? Può darsi che si tratti di questa, magari dovuta a lesioni o infiammazione aspecifica.

Grazie per l'attenzione in anticipo, aspetto vostra risposta

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, lo specialista che l'ha visitata, ha posto delle possibili diagnosi che comunque con la colonscopia dirimerà.
La rettocololite, può cominciare con una proctite, quindi è giusto indagare.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 540XXX

Gentile dottore,

grazie per la risposta. Volevo sapere quando la proctite diviene rettocolite ulcerosa? so che ci sono vari tipi di proctite e non necessariamente diventano rettocolite giusto?

Per quanto riguarda il sanguinamento, quello è cessato nonostante abbia smesso di assumere Pentacol da martedì (sotto consiglio dello specialista) in vista della Colonscopia questo martedì. Meglio, sanguino ancora ma si tratta di strisce sulle feci, niente rispetto a quello che avevo prima.

Infine con "emorroidi modeste" si intende emorroidi di II grado? (ovvero che sanguinano e possono uscire a seguito dell'evacuazione). Non è normale che sanguinino le emorroidi? o di solito sanguinano solo quelle di grado più elevato?

Grazie per la sua attenzione,
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Le emorroidi possono sempre sanguinare, non esiste un tempo di trasformazione di proctite in rettocolite, perché possono essere gradi di gravità diversi della stessa malattia, ma questo lo saprà eventualmente dopo un esame istologico in corso di colonscopia.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente 540XXX

Gentile dottore,

grazie nuovamente per la risposta. Vorrei chiedere un approfondimento perché cercando su internet vari pareri di persone ho constato che la palestra non è controindicata nel caso di rettocolite ulcerosa, che anzi spesso anche in fase acuta la gente prova ad andarci lo stesso, non avendo effetti negativi sulla stessa. Da quello che so invece si hanno le emorroidi è sconsigliato far palestra perché queste potrebbero risentire dello sforzo. Dunque se in seguito a sforzo fisico (petto-spalle) in palestra, il giorno seguente torna sanguinamento è più probabile sia dovuto ad emorroidi? È corretto?

So che devo eseguire la colonscopia, e l'ho già fissata, era per avere un chiarimento al riguardo.

Grazie per l'attenzione,
Cordiali Saluti

[#5] dopo  
Utente 540XXX

Infine per quanto riguarda la rettocolite ulcerosa, può causare solo sanguinamento e non diarrea?

[#6]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Può fare palestra in modo moderato senza sforzi eccessivi.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#7] dopo  
Utente 540XXX

Ma in entrambi i casi o meglio evitare troppi sforzi con le emorroidi? Da quello che ho capito la RCU non causa sanguinamento a seguito di sforzi intensi come quelli che causa la pesistica

[#8]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Lei è un unico soggetto, quindi le raccomandazioni sono per il suo caso, non per chi ha la RCU solo o solo la sindrome emorroidaria.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#9] dopo  
Utente 540XXX

Gentile dottore,
Le scrivo per chiederle un parere sull' esito della colonscopia effettuata oggi. Questo il risultato:

Indicazioni: rettorragia
Preparazione intestinale: ottima
Referto:
L'esplorazione digitale è negativa.
Si introduce lo strumento fino al cieco e quindi nell'ultima ansa ileale.
L'ileo esplorato per un breve tratto è regolare. L'esplorazione completa del grosso intestino, ben distensibile in tutti i settori, non ha evidenziato alterzioni della mucosa né del calibro del viscere. Si eseguono biopsie nell'ileo, nel cieco e colon ascendente, nel colon trasverso, nel colon discendente, nel sigma e nel retto.
A livello anale si osserv minimo, gemizio ematico da mucosa edematosa ed erosa (emorroidi? Proctite?)
Conclusione: esame nella norma. Emorroidi del canale anale.

Dovrei attendere l'esame istologico entro fine mese.

Ma vista la sintomatologia che lo.ho già descritto nelle risposte precedenti, come le sembra questo esito, si tratta di rettocolite ulcerosa o morbo di crohn? O posso star tranquillo e che si tratta solo di emorroidi?

Grazie per la sua attenzione,
Cordiali Saluti

[#10]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Direi che depone per una sindrome emorroidaria.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#11] dopo  
Utente 540XXX

Gentile dottore,
Lei escluderebbe che questo gemizio ematico da mucosa edematosa ed erosa a livello anale possa trattarsi di rettocolite ulcerosa? Perché nella mia ignoranza non la escluderei, visto che le emorroidi sono di solito dei rigonfiamenti e non tanto dei gemizi. E un'altra domanda, la rettocolite ulcersa parte anche in zona anale o dal retto?

Cordiali Saluti

[#12]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Mi sembra ora che il problema predominante,dopo una colonscopia negativa per malattia infiammatoria cronica, stia diventando una sindrome ansiosa, le consiglio quindi oltre a gestire la patologia in questione, di gestire anche l’ansia perché purtroppo potrebbe diventare non più controllabile autonomamente.
Cerchi di concentrarsi su altro e si faccia seguire dal proctologo per la sindrome emorroidaria.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#13] dopo  
Utente 540XXX

Gentile dottore,

Non tanto sindrome ansioasa, è che vorrei vederci chiaro, come penso sia lecito. L'esame che le ho trascritto pone due domande: emorroidi? Proctite? Solo che ovvio rispetto a lei sono ignorante in materia, quindi volevo solamente vederci meglio.
Grazie comunque per le risposte e la pazienza,

Cordiali Saluti

[#14]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Mi sembra di averle risposto chiaramente, ma mi ripeterò spero ancora più analiticamente.
La colonscopia ha escluso una colite ulcerosa, la proctite non è una colite ulcerosa, se non c’è un esame istologico che la dimostri e se l’endoscopista non ha fatto biopsie è perché macroscopicamente non ha dubbi a riguardo, le ha diagnosticato invece una sindrome emorroidaria, quindi lei dovrà farsi curare per la sindrome emorroidaria con una proctite associata non ascrivibile ad una colite ulcerosa.
Sicuro questa volta di essere stato compreso, la saluto.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#15] dopo  
Utente 540XXX

Gentile dottore,

Grazie per la risposta, a dire il vero l'endoscopista le biopsie le ha fatte, ma perché il proctologo ha richiesto espressamente colonscopia con biopsia, perché voleva essere sicuro al 100%. So che dovrei aspettare l'esito (a fine mese) ma volevo comunque un parere in anticipo, scusi il disturbo

Cordiali Saluti

[#16]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Proprio per escludere una malattia infiammatoria cronica, quindi aspetti fiducioso il risultato delle biopsie.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#17] dopo  
Utente 540XXX

gentile dottore,

Volevo chiederle un parere in merito al referto istologico avuto a seguito di una colonscopia.

Materiale inviato:
A: Intestino (ileo): nds in tutti i settori
B: Colon cieco
C: Colon ascendente
D: Colon trasverso
E: Colon discendente
F: sigma
G: retto

Diagnosi:
- Lembi di mucosa del piccolo intestino comprendenti follicoli linfoidi iperplastici (placche di peyer) (A)
- Lembi di mucosa del grosso intestino con modesto, disomogeneo incremento dell' infiltrato linfoplasmacellulare e granulocitario eosinofilo della lamina propria (B)
- Lembi di mucosa del grosso intestino con lieve distorsione architetturale e con modesta flogosi cronica a distribuzione disomogenea con aggregati linfoidi (C-D)
- Lembi di mucosa del grosso intestino ad architettura conservata lieve, disomogeneo incremento dell'infiltrato linfoplasmacellulare e granulocitario eosinofilo della lamina propria (E-F-G)

Commento:
Il quadro istologico mostra modesti fenomeni di flogosi aspecifica. Si consiglia correlazione clinica.

[#18]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Non si tratta di Rettocolite ulcerosa, quindi può essere risollevato, ora segua le indicazioni dello specialista dopo avergli comunicato l’esito dell’istologico.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#19] dopo  
Utente 540XXX

Gentile dottore,
Secondo lei di cosa si potrebbe trattare quindi? Di una semplice infiammazione?

[#20]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si di una semplice infiammazione.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#21] dopo  
Utente 540XXX

Gentile dottore,

Ieri ho avuto la visita dal gastroenterologo che mi ha constatato una semplice infiammazione (anusite) aspecifica. Mi ha prescritto una terapia di un mese con supposta. Nel frattempo nonostante nella visita sia stato chiarissimo e mi abbia spiegato tutto per bene, mi sono dimenticato di chiedergli se potevo riprendere palestra o se era meglio aspettare un po di tempo. Secondo lei potrei riprenderla tranquillamente?

[#22]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si può riprenderla gradualmente con esercizi più leggeri all’inizio.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza