Utente 248XXX
Salve, scrivo per avere un consulto per quanto riguardanun problema che si è manifestato circa due anni fa, quando ho iniziato a soffrire di sanguinamento rettale, prurito e fastidio. Successivamente alla rettoscopia a cui mi sottoposi, il dottore verifico la presenza di emorroidi interne di 1 grado, la cui cura si basava su un regime alimentare adeguato, l'utilizzo di crema locale PROCTIS M e di due compresse al giorno di PENTAVEN 500mg. Dopo il periodo di cura non ebbi problemi e i sintomi sembravano spariti, di fatti nell'anno successivo non ho manifestato alcun disturbo già verificatosi. Da gennaio del corrente anno i sintomi si sono ripresentati con una moderata intensità. Nello specifico durante le evacuazioni la prima parte dell'evacuato era dura, dopo di che normale. Si è ripresentato il sanguinamento e si è aggiunto un moderato dolore che permaneva dopo evacuazione. Dato il tempo trascorso, ho effettuato una nuova visita proctologia che è avvenuta tramite digitazione e utilizzo del proctoscopio, attraverso il quale il dottore ha confermato un quadro emorroidario di primo grado consensuale ad irritazione dell intestino, in più ha rilevato la presenza di una lesione ulcerosa in prossimità dell'ano. La cura prescrittami abquesto punto consiste nell'assunzione di FLEBOSIDE mattina e sera, ASECOL supposte la mattina e PENTACOL 500 la sera per un periodo di 20 giorni, affiancato ad una dieta con zero fibre al fine della riduzione di traffico intestinale sull'ulcerazione e in caso di episodi di stipsi è stato prescritto l'uso di un clistere. Attualmente non sto riscontrando grossi miglioramenti, perché dopo l'evacuazione il dolore ritorna ben presente. Chiedo consiglio su come posso rendere maggiormente efficace questa cura o se deva cambiare sistema. Grazie per la gentile attenzione.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Da quanti giorni ha iniziato la cura?
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 248XXX

Buonasera dottore, innanzitutto la ringrazio per la celere attenzione che mi ha dato.
La cura ha una durata di 27 giorni, per essere più preciso i primi 7 giorni prevedevano l'assunzione di 2 pillole al mattino e 2 la sera di FLEBOSIDE mentre ASECOL 500 e PENTACOL 500 1 volta al giorno come descritto prima. Dopo la prima fase l'assunzione di FLEBOSIDE va ridotta a 1 compressa la mattina ed 1 la sera per 20 giorni. Attualmente sono alla seconda settimana della cura, quindi la prima fase con le 4 pillole giornaliere è terminata e sono circa la metà della seconda fase

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
È ancora presto per poter dire che la terapia non è efficace.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 248XXX

Capisco, scrivevo in quanto dopo l'evacuazione il dolore era abbastanza intenso e persisteva nelle ore successive. In caso di mancato miglioramento a fine cura scriverò nuovamente.
La ringrazio cordialmente.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Certo!
Se lo desidera ci tenga aggiornati.
Ma in caso di mancato miglioramento sarà necessaria una visita con controllo proctoscopico.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 248XXX

Buongiorno dottore, le scrivo in quanto oggi è l'ultimo giorno di cura. Attualmente l'unico miglioramento riscontrato è l'assenza di sangue dopo l'evacuazione che è avvenuta con una frequenza di una volta ogni 2 o 3 giorni. Nonostante ciò accuso ancora dolore mediamente intenso e persistente post evacuazione. Come devo muovermi? Crede sia opportuno ripetere il controllo procroscopico?

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Certo!
Rappresenta l'esame più indicato per controllare la sua situazione emorroidaria e di flogosi.
Prego
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente 248XXX

Va bene dottore, non appena effettuerò nuovamente la visita l'aggiornamento ulteriormente. Al momento posso dire che tramite osservazione senza strumento alcuno é visibile una bolla bianca sull'ano simile ad un'afta. Esiste qualche prodotto ad uso topico indicato per ridurre quanto meno il fastidio in attesa della prenotazione della visita?