Utente 542XXX
Salve,sono un ragazzo di 15 anni, per mesi ho sofferto e tuttora sto soffrendo a causa di una ragade.
Quest'ultima mi è stata diagnosticata da un proctologo che inserendomi il dito nell'ano ha premuto sulla ragade.
Mi ha detto che era una ragade cronica (non c'è dubbio infatti i dolori li avvertivo da più di 3 mesi) e non mi ha prescritto niente ma solo di fare una dieta ricca di fibre e acqua.
Premetto che il dolore arriva dopo la defecazione ed è molto fastidioso tra l'altro da 1 mese sto seguendo la dieta e i dolori non si sono ridotti.
Dopo 4-6 ore i dolori passano ma sento qualche fastidio e spasmo della ragade
Ora io non riesco più a trattenere il dolore e quindi sto pensando di arrivare ad una soluzione chirurgica.
Quindi voi cosa mi consigliate di fare da quello che avete letto?
Possibile che il proctologo non mi abbia dato niente per la cura della ragade?
Vi ringrazio in anticipo perchè voi siete la mia unica salvezza.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza e senza conoscere il paziente non commentiamo il comportamento dei colleghi che hanno eseguito diagnosi ed indicato terapia.
Anche la ragade anale cronica potrebbe avere qualche possibilità di guarigione con terapia medica e con l' uso di dilatatori, una mancata guarigione nell'arco di 4/6 settimane giustifica il ricorso alla chirurgia.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 542XXX

Caro dottore grazie per la risposta,proverò ad evitare l'intervento e a seguire la dieta però vorrei sapere più dettagli sull'intervento se è possibile,visto che su internet non ho trovato molto la ringrazio in anticipo