Utente 552XXX
Salve,
Sono un ragazzo di 25 anni, sin da giovane ho sofferto di emmorioidi che in molti casi si trombizzavano e salvo rari casi si riducevano spontaneamente.
Lo scorso 25 ottobre ho deciso di eseguire una visita proctologica per valutare come fosse la situazione, in quanto ho avuto un episodio di forti bruciori per circa una settimana.
Il dottore mi ha riscontrato una marisca e delle emorroidi di 2 grado, in particolare il pacchetto anteriore presentava notevole congestione.
Le emorroidi non mi hanno mai dato problemi di sanguinamento, però mi hanno causato a detta del medico un cedimento della pelle dell'ano che risulta distesa come se fosse pelle in eccesso (ma è una condizione molto lieve). Il problema sorge quando vado in bagno dove si verifica lo scorrimento della mucosa è ho un lieve prolasso (che si risolve nel giro di qualche ora, rientrando) che sempre secondo il dottore va tenuto controllato.
La terapia prescrittami è stata Daflon 500 mg 1+1 per 30 gg e Pentacol 1 al dì per 20 gg.
Posto che il daflon lo stessi già assumendo, così come le creme (proctolyn), rimane a distanza di 2 settimane un lieve bruciore e un prurito.
Mi stavo chiedendo se fosse possibile applicare il metodo delle legature elastiche per migliorare un po' la situazione, oppure è sconsigliato nel mio caso.
Il medico mi ha solo detto di curare l'alimentazione, cosa che già facevo così come lo sport e il limitare le sedute al bagno.
Nel caso fosse possibile mi chiedevo se:
1- Ci fossero delle grosse complicanze come dolore cronico oppure sanguinamenti dati dalla caduta degli elastici
2- Essendo bisessuale, le cicatrici comporterebbero qualche problema al sesso?
3- non avendo grossi disagi se non estetici e limitati a episodi che in genere si risolvono dopo una decina di giorni (tranne in questo caso del bruciore) conviene intervenire o lasciare le cose come sono?
Vi ringrazio,
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Possono essere indicate le legature.
1) Rarissimamente
2) No
3)Dipende da lei da quanto è disturbato dal problema

Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 552XXX

La ringrazio dottore,
il legare le emorroidi ridurebbe in prolasso e la dimensione delle stesse?
Perchè la sensazione che provo ultimamente è quella di avere l'ano umido, da cui si generano il bruciore e il prurito, cosa che i corregga se sbaglio possa essere causata dal lieve prolasso o dalla pelle in eccesso (marische)?
mi conviene finire la cura con il Pentacol oppure prendere appuntamento con il medico e discutere della situazione? alla visita mi ha solo detto di risolvere la congestione delle emorroidi e che il prolasso essendo lieve si sarebbe potuto gestire con la dieta e le buone abitudini.
La ringrazio ancora.