Utente 545XXX
Buonasera,
Mi auguro che qualcuno abbia la pazienza e la gentilezza di rispondere a questa questione. Soffro da qualche anno di emorroidi e nonostante abbia seguito una dieta adeguata, e adottato tutte le precauzioni e accorgimenti consigliati per migliorare la situazione, queste sono arrivate al 3 stadio con prolasso esterno per cui dopo ogni evacuazione vanno reinserite manualmente. La situazione essendo già insostenibile così ho paura che peggiori molto con l'avanzare della gravidanza, essendo ora al 4 mese, (per non parlare del parto e del post parto, che prevedo molto molto dolorosi più di quanto dovrebbero essere normalmente). La mia domanda è questa, sarà possibile in seguito alla una visita dello specialista proctologo ricorrere ad un metodo chirurgico anche se in gravidanza? Ovvero, la speranza che mi possa prescrivere un intervento è completamente fuori questione? So che esistono anche metodi chirurgici poco invasivi, ma non so quanto possano essere compatibili con il mio stato attuale. Grazie a tutti in anticipo.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente in termini di fattibilità è possibile, ma sinceramente con una terapia ponte farmacologica o ambulatoriale, solitamente si riesce a tenere la situazione sotto controllo per poi operarla nelle migliori condizioni, senza alcun condizionamento. Si rivolga ad un proctologo e vedrà che sicuramente la consiglierà per il meglio.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 545XXX

Grazie mille per la velocissima risposta, devo dire che sono già più tranquilla.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Mi fa piacere. Prego ed auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza