Utente 568XXX
Buongiorno una emorroidectomia che percentuale di recidiva ha? E perché ci puo essere recidiva? Immagino debba mantenere una buona alimentazione fibre ed acqua. E' utile adottare i dilatatori anali subito dopo l intervento oppure dopo qualche giorno? Sono prossima all' intervento per prolasso 4 grado.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Dipende da alcuni fattori: costituzionali con predisposizione al prolasso rettale e abitudinali.
I dilatatori sono consigliati solo quando la cicatrizzazione delle ferite sul margine anocutaneo stanno creando una stenosi anale.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 568XXX

Grazie per la risposta! Una domanda ancora: il prolasso delle emorroidi a quanto ho capito e' la conseguenza del prolasso rettale interno? Ossia se io ho un prolasso rettale o della mucosa ho necessariamente le emorroidi?
Inoltre il proctologo mi ha accennato a un rettocele. Io non ho nessun sintomo. Il ginecologo visitandomi mi può dire se ho un rettocele ?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prego.
Chiariamo: Non esiste prolasso emorroidario senza un prolasso rettale interno, al contrario un prolasso rettale interno può essere presente senza accompagnarsi ad prolasso emorroidario.
Certo! Il ginecologo potrà definirlo con il termine colpocele posteriore.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 568XXX

Il ginecologo ha escluso il rettocele forse perché ancora lieve quindi non chiaramente visibile? O lei mi consiglia un altro ginecologo? Ora che mi opero di emorroidectomia potrà il chirurgo in sede operatoria accorgersi di anche un lieve rettocele? Grazie ancora.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Un rettocele di piccole dimensioni <3 cm possiamo considerarlo fisiologico.
Il rettocele preoccupa quando è di dimensioni maggiori ed, in associazione al prolasso rettale Interno, è responsabile di problemi alla defecazione.
Quello che è importante chiarire è se, in associazione al suo problema emorroidario, esiste un serio prolasso rettale interno che accompagna un rettocele di dimensioni maggiori, questi potrebbero, con la sola emorroidectomia, residuare e manifestarsi con sintomi da ostruita defecazione.
Di nulla.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 568XXX

Gli esercizi di kegel possono servire per evitare una progressione del rettocele?
Ultima domanda poi non la disturbo piu:,il prolasso rettale interno e' visibile con la sola esplorazione oppure bisogna fare la rettoscopia ? Quale e' utile?

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gli esercizi servono a tonificare i muscoli del pavimento pelvico, non riducono o prevengono il rettocele.
Rettoscopia con rettoscopio rigido.
Defecografia.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente 568XXX

Il prolasso rettale interno porta sanguinamento? Finora e sono mesi che ho le emorroidi esterne non ho mai avuto sanguinamenti.

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
No! Di solito quelle che sanguinano sono le emorroidi.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com