Utente 568XXX
Salve, da martedì scorso ho riscontrato dopo una perdita di sangue sulla carta come dei "taglietti" che in quel momento al tatto con la carta igienica non ho sentiti. Per tre volte in tre giorni diversi giorni ho sanguinato con una diminuzione graduale. Poi più nulla. Sono rimasti li. Nessun dolore iniziale, solo quando mi è sembrato di averne sfregato uno con la carta igienica l'ultima volta in cui è uscita qualche macchiolina di sangue. Non mi provocano dolore quando defeco (in questi giorni diarrea alternata a stipsi per un colon irritabile. Ho fatto una visita ieri dal medico di base che mi ha tastato ed ascoltato tutto l'addome, ma che non ha riscontrato niente. Ho fatto degli esami del sangue una settimana fa risultati negativi). Non sento dolore quando defeco, ma semmai fastidio nell'ultimo periodo quando cammino e uno sporadico e lieve bruciore. Il sintomo più persistente è il fastidio di non capire se sono ragadi o emorroidi (già avute tre anni fa, ho vent'anni). L'unica cosa che so è che se mi auto perlustro con un dito non sento niente dentro, ne gonfiori ne altro e anzi se allargo l'ano o sto seduto non sento nulla. La cosa strana è ché toccando o muovendo in profondità le dita non sento niente (forse dei piccoli fastidi) e allo stesso tempo, tolte poi le dita, per un attimo mi sento meglio. Ed è come se sentissi più ferite, una più in su all'inizio dell'ano (quella più tangibile ed esterna) e altre o altra più interna. Non capisco proprio. Le ragadi sono tutte dolorose e se ne possono avere più di una? Ora da venerdì pomeriggio scorso mi sto curando con una pomata e delle bustine anti emorroide e ad un certo punto sembrava stesse funzionando. Per un giorno emmezzo, due giorni non ho usato la pomata ed ho sbagliato nel farlo.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La sintomatologia riferita non è specifica di una determinata patologia.
La ragade di solito è dolorosa, in particolar modo alla defecazione.
Le fissurazioni sul margine anale possono essere multiple, in particolar modo in associazione a dermatite perianale.
Il tutto merita una visita proctologica.
Prego
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 568XXX

Buongiorno dottore,sono costernato per la risposta in ritardo,ma è veramente un incubo ad occhi aperti questo periodo per me.Volevo riferirle che domani effettuerò una visita proctologica,perché quella sensazione non è cessata.In questi giorni l'ansia mi sta divorando,con più o meno intensità a seconda dei momenti.A volte non è tangibile,ma il mio cervello è sempre in pensieri brutti.Fatto sta che due giorni fa,dopo aver stupidamente letto brutte cose riguardo sintomi legati ad ano ed osso sacro,inizio a sentire delle leggere sensazioni sulla zona sacrale.Non il coccige,ma vicino alle superiorità delle natiche e a volte in centro.Inizio subito a pensare a cose brutte e la sensazione rimane lì.Ieri la cosa peggiora e diventa fastidio,soprattutto da sdraiato e sono in uno stato d'ansia forte.Decido di fare una passeggiata con della musica rilassante per me,notando che la cosa migliora un pochino ad intervalli se cerco di rilassarmi.Ieri sera fastidio vero sulla parte sinistra sopra la natica.Decido di mettere dell'arnica angosciato e a destra il fastidio scompare quasi del tutto,ma a sinistra no,è sempre li come un punteruolo,finché non mi addormento per la paura e mi risveglio solo con un leggero fastidio.La notte il cervello mi esplode di cattivi pensieri,dormo per sei ore,poi mi sveglio,sento leggermente il fastidio,ho gli occhi sbarrati dall'ansia e cerco di trovare una posizione che non me lo faccia sentire.Mi riaddomermento faticosamente,poi mi risveglio,mi alzo per andare in bagno e in piedi in quei minuti non sento nulla.Torno a letto e ritorna.Ora,io in due settimane di ansia terrificante(mai avuto un terrore tale in tanti giorni nella mia vita,iniziato tutto da un po'di sangue e della diarrea su della carta igienica)ho avuto diverse cose diverse,da un gonfiore di stomaco al basso ventre fastidioso collegato a defecazioni molli la mattina e dure la sera color marrone chiaro/,giallo che ora sono riuscito a curare con un alimentazione rigida e dei fermenti lattici, ad un testicolo dolorante per tre giorni passato poi con degli integratori e a dei dolori alle scapola e alla zona lombare andati poi via dopo una settimana.Vivo nella paura costante di non sapere più se un sintomo lo alimento con la mia ansia ed il mio stress oppure no.Sto impazzendo e a 20 anni ridotto così mi sento un peso per me stesso.Detto ciò domani effettuerò l'esame,ma so che oggi nella mia testa e con quei fastidi sarà un orrore psicologico.

[#3] dopo  
Utente 568XXX

E inoltre,questo lunedì,non prendendo fermenti lattici e il giorno prima pranzando con lasagne al ragù in abbondanza,ebbi uno scarico di diarrea che peggiorò la situazione nell'ano,rendendolo davvero fastidioso e urticante.Il giorno dopo,usando le solite medicazioni da emorroide e ragadi e ritornando ai pasti di prima con fermenti lattici,le feci sono di nuovo migliorate(a salsicciotto o un pochino più sottili tendenti al marrone chiaro,giallognole misto a fasci di marrone chiaro)e la sensazione di fastidio si è di nuovo attenuata,notando tra l'altro che sotto la doccia o appena dopo la doccia la sensazione diventa quasi inesistente.

[#4] dopo  
Utente 568XXX

Anzi,tutto ciò iniziò due settimane fa in un sabato lavorativo in cui ebbi due crampi al basso ventre,che poi non si presentarono più e che lasciarono una sensazione di pressione sul basso ventre a destra e poi successivamente a sinistra.Poco dopo andai a fare gli esami del sangue e dal medico di base con risultati negativi.Con i fermenti lattici si sistemò abbastanza tutto.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Tranquillo!
Con la visita chiarirà tutto.
Prego
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 568XXX

Grazie per la rassicurazione dottore.Ma dopo tutto ciò che le ho riferito,potrebbe trattarsi di una cosa banale oppure no?Perché dopo due settimane di medicazioni e ancora sentire quella cosa nell'ano,mi mette in forte preoccupazione.Poi non le darò più noia.

[#7] dopo  
Utente 568XXX

Che va e viene tra l'altro,soprattutto quando perlustro con il dito toccando i peli e "spostandoli".Quando faccio quello non la sento più per poco tempo.

[#8]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Dalla descrizione, abbinata alla sua età, non sembra grave.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#9] dopo  
Utente 568XXX

D'accordo,grazie per la disponibilità dottore

[#10] dopo  
Utente 568XXX

Spero sia così,dato che stare sdraiato mi da ormai davvero fastidio sentendo dolore in quella zona.Solo se sono in piedi o seduto il fastidio/dolore diminuisce e si fa molto meno tangibile.