Utente 409XXX
Salve dottori! Vi scrivo per un problema che mi sta rovinando la vita dal 2012, e non riesco a trovare una soluzione.

Tutto e comminciato nell estate del 2012, mentre stavo camminando, ho avvertito un forte prurito e bruciore nell'ano.

Mi sono diretto a casa e subito sono andato al bagno.

In quel momento ho visto una grande presenza del sangue nella carta igenica.

Dopo quel giorno la vita e diventato un vero inferno.

Ogni giorno (che continua anche oggi) ho avvertitto stipsi, mucorrea ogni volta che vado al bagno, flatulenza ogni giorno, prurito durante e dopo defecazione, prurito mentre cammino, bruciore all'ano durante la defecazione (come i tagli dal vetro), tenesmo rettale (unico che non lo avverto ogni giorno, ma quando e forte sono costretto a prendere xanax per allontanare la sensazione di voler defecare, Sensazione di incompleto svuotamento intestinale, feci dure e di grande qauntita.

Per aiutarmi a defecare devo usare ogni volta il Centeril H, per alleviare il dolore e il bruciore causato dal passaggio delle feci.

Cioe, non posso fare senza quel crema, perche il prurito continua anche molte ore dopo defecazione, oppure quando cammino.

Qualche volta si verifica anche qualche piccola emorragia durante la defecazione.

Ci sono periodi in cui le feci sono grosse e di grande quantita, mentre in primavera ed estate, sono piu lisce, ma mi danno la sensazione di non riuscire ad espellere.

Ho soferto spesso anche di parassiti intestinale curati con tutti i farmaci in circolazione (Flagyl, albendazole, ecc), ma non credo che siano causate proprio da questi parassiti, perche anche quando i resultati delle feci per parassiti sono risultati negativi, i sintomi sono stati gli stessi.

In questi 7 anni ho fatto 3 colonoscopie, e per tutte le 3, il risultato e stato negativo.



L’ultimo referto della colonoscopia:
Intubato colon fino al cieco, con aspetto normale.

Anche gli ultimi 15 cm dell'ileo terminale con mucosa normale.

Altre parti del colon con mucosa normale, e regolare rete vascolare.

tuttavia, sono state ottenute biopsie a livello trasversale e sigma discendente per l'esclusione della colite microscopica.

La muccosa del reto normale.

Non sono state osservate emorroidi interne in retroflessione.



Mentre il referto di esame istologico e qusto:
Frammenti di mucosa del grosso intestino con ghiandole normaconformate e normosecernenti, con lieve flogosi linfomononucleare della lamina propria.


Regolare spessore della banda collagene sub-epiteliale.


Non evidente incremento, all osservazione ottica, della quota linfocitaria intraepiteliale.



Il medico mi ha prescritto pentacol 800 per un mese e mezzo, ma fin adesso nessun miglioramento dei sintomi, tranne che mi sono calmato un po mentalmente visto i risultati della colonoscopia, mentre I sintomi sopracittati sono gli stessi.

Spero di avere qualche consiglio da voi.

Vi saluto e buona giornata.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Molti dei suoi disturbi sono collegati a problemi anali di pertinenza proctologica.
Utile una visita proctologica.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 409XXX

La ringrazio per la risposta dottore. come detto in precedente dopo visite nei vari gastroentereloghi, mi sono rivolto ad un chirurgo specializzato in coloproctologia. E stato lui a prescrivere l uso del pentacol e flagyl, ma senza risultati. Voglio avere una sua opinione, di cosa si puo trattarsi, perche fino ad oggi, nessuno e riuscito a darmi una diagnosi precisa. E una situazione che mi sta causando molto stress, e difficile da gestire.
La saluto e buona giornata

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La mia opinione l'ho già espressa.
Per una diagnosi è necessaria una visita.Tramite un consulto on line è chiaramente impossibile rispondere, se non azzardando generiche ipotesi che a poco le servirebbero.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com