Utente 576XXX
Buongiorno - ho 40 anni e dopo qualche episodio di sanguinamento importante al momento dell’evacuazione delle feci sono stato visitato dal proctologo.
Dopo anoscopia e rettoscopia, si è proceduto alla legatura delle emorroidi (tre di II grado).
Tra gli episodi di sanguinamento e l’intervento di legatura sono passate due settimane durante le quali il sanguinamento si era interrotto spontaneamente.
L’intervento è stato fastidioso ma non doloroso, al punto che ho potuto rientrare immediatamente al lavoro.
Oggi, ovvero il giorno dopo l’intervento di legatura, al momento dell’evacuazione ho notato delle striature di sangue sulle feci e del muco con sangue.
È normale?
Devo preoccuparmi seriamente?
È consigliabile svolgente una colonscopia?
Il proctologie ancora ieri ha confermato che il sanguinamento iniziale proveniva dalle emorrodi.
Mi chiedevo se fosse necessaria una colonscopia per confermare e se questo muco con sangue il giorno dopo la legatura fosse normale.
Ringrazio in anticipo per le risposte.
Cordialità

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Direi di si!
Si deve preoccupare solo in caso di emorragia.
La colonscopia servirebbe a chiarire se ci sono altre patologie a carico del colon, per un controllo delle legature è sufficiente una anorettoscopia, da non eseguire nell' immediato post operatorio.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 576XXX

Grazie per la risposta. Per direi di sì, intende che è normale questo sangue con muco. In una seconda evacuazione di questa mattina mi sono reso conto di aver perduto gli elastici (due su tre): è normale anche questo? Il proctologo, che ha eseguito la legatura e che sono riuscito a contattare, dice di sì se la pressione (degli elastici capisco)
era elevata. È normale averli persi il giorno dopo? Ringrazio ancora per la cortesia e la pazienza.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si! la perdita di un pò di sangue e muco dopo una legatura elastica e normale.
La caduta, il giorni dopo, è prematura.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 576XXX

Quindi poiché la caduta è prematura, l’intervento risulterà inefficace e sarà da ripetere ? Nell’immediato, infine, che tipo di sintomatologia devo aspettarmi ? E quanto tempo devo attendere perché si posa fare una valutazione della situazione ? Grazie ancora.

[#5] dopo  
Utente 576XXX

Un ultima domanda, quali potrebbero essere le ragioni della caduta prematura dell’elastico? Il dottore che ha operato sostiene che poiché l’elastico è caduto, con esso anche L’ emorroide è andata via? Plausibile o no? Grazie mille ancora.

[#6]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
1)Probabilmente.
2) Sanguinamento.
3)Tra qualche giorno.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Poca presa di tessuto.
Che dirle?
Ipotesi poco probabile.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente 576XXX

Grazie per la risposta. In realtà non ho molto dolore ma mi spaventa l’idea del sanguinamento che ovviamente non riesco a non associare a altre patologie. Esistono alternative alla legatura, come che so, una sorta di cauterizzazione dell’emorroide? Io risiedo all’estero - in Lussemburgo dove ho appunto fatto questo intervento - e nello studio del medico leggevo di questo sistema chiamato Raffaelo che propone la cauterizzazione per via di ablazione per radiofrequenza. È qualcosa di più sicuro e efficace? Grazie ancora per la cordialità e le risposte.

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Dovrei visitarla per poter valutare effettivamente il suo grado di prolasso rettale abbinato al suo prolasso emorroidario, oggi nel mondo e, penso anche, nel Lussemburgo il trattamento della malattia emorroidaria parte dal trattamento della causa che ha determinato lo scivolamento (prolasso) verso il basso del tessuto emorroidario.
La causa è nel cedimento del parete rettale ed è su questa parete e meno sulle emorroidi che viene indirizzato l' intervento.
Anche le legature elastiche vengono eseguite sulla parete rettale subito al di sopra delle emorroidi.
Ablazioni delle emorroidi con bisturi a lama fredda, laser, elettrico, a radiofrequenza o ad ultrasuoni, sono riservate nel IV grado di prolasso emorroidario, ma non prima di aver trattato il prolasso rettale interno.
In Italia siamo all"avanguardia nel trattamento della patologia emorroidaria, probabilmente tale tecnica "Raffaelo" non è altro che quella, che dal lontano 2004, eseguiamo in Italia sotto il nome di Emorroidectomia con LigaSure precise.
Oggi superata dall'utilizzo degli ultrasuoni, l’impiego di questi nuovi strumenti avanzati permette una minore applicazione di calore, rispetto alla radiofrequenza, sui tessuti sensibili e riccamente innervati della regione anorettale, producendo ustioni di minor entità.
Le scrivo questo per farle comprendere che oggi la chirurgia delle emorroidi è una tailored surgery, una chirurgia "cucita addosso" in relazione al paziente ed al suo grado di prolasso emorroidario associato al grado di prolasso rettale.
Quindi solo dopo una visita sarà possibile dire che cosa è utile fare e con che tecnologia.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com