Utente
Salve a tutti, gentili dottori.


Vi scrivo per segnalarvi il mio problema: ho un prolasso di 3 grado (diviso in più parti) e soffro di colon irritabile che mi genera evacuazione difficoltosa (in più parti e con manovre, sto un'ora al giorno in bagno) e a volte con riflesso peristaltico immediato (raramente, mangio e vado in bagno), nonché aerofagia da emettere in posizione stesa, altrimenti perdo muchi.


Ho una ragade cronicizzata e il mio proctologo mi ha detto che è inutile operare la ragade ma vorrebbe operare il prolasso con doppia stapler.


In realtà, a causa del mio carattere, non vorrebbe proprio operarmi (sono molto ansioso e ho paura dell'operazione).


In realtà le mie paure si limitano al postoperatorio che prevedono urgency e/o incontinenza.
E questa cosa mi fa terrore.


Soprattutto perché ho letto che nei prolasso avanzati, la Longo non è consigliata, specie in casi di ibs.


Ho letto di questa scleromousse...

Sapendo che ogni chirurgo ha la sua scuola di pensiero, potrei avere qualche risposta "oggettiva" su questa terapia?


Al di là del dolore... è vero che non porta casi di urgenza tra le complicazioni?
Potrebbe essere un'alternativa all'operazione che mi provoca terrore solo all'idea?


E, comunque, esiste qualche altra operazione o intervento ambulatoriale che evitidi darmi avere il terrore della urgency?


Grazie a chiunque risponderà.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La scleroterapia delle emorroidi è una tecnica ambulatoriale indicata nel I grado di prolasso emorroidario.
Si esegue iniettando una mousse (schiuma) sclerosante nel tessuto emorroidario.
Se realmente lei presenta un prolasso di III grado ed un prolasso rettale interno, questa tecnica è controindicata.
Solo con una visita potrei dirle che cosa è più indicato fare nel suo caso.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore, grazie per la risposta e chiedo scusa per il ritardo.

Si, ho un prolasso di III grado con difficoltà ad evacuare e anche un forte colon irritabile..

Quindi in questa situazione o si è condannato a restare così o alla chirurgia?

Non esistono altre metodiche con meno possibilità di problemi di urgenza e/o incontinenza?

Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si!
Chi le ha fornito tali errate informazioni?
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
No, nessuno, gentile dottore. Forse mi sono espresso male. Chiedevo in base alla risposta, perché nella prima domanda chiedevo di altre metodiche che non siano chirurgiche...

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Un prolasso di III grado può essere trattato solo chirurgicamente.
Questo non solo nella mia esperienza, ma come é riportato nelle linee guida delle più autorevoli società di Colonproctologia.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente
Grazie per la risposta. E tutte le metodiche hanno la urgency e/o incontinenza fra gli effetti collaterali?

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Tutti gli interventi nell'anoretto possono essere accompagnati da urgenzy, ANCHE LA SCLEROMOUSSE !
L' incontinenza è un argomento a parte ed è il frutto di lesioni sfinteriche.
Nella mia casistica non ho mai leso gli sfinteri trattando un prolasso emorroidario.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente
Ancora grazie dottore.

Porgo un ultimo quesito...

Ho letto di crioterapia selettiva, help, laserterapia e scleroterapia....e ho letto che molti hanno avuto risultati soddisfacenti con un 3 grado di prolasso e ostruita defecazione.

Mi può dire qualcosa in più?

Le chiedo scusa ma vorrei evitare la chirurgia e chiedo informazioni in generale.

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le ho già risposto! Indipendentemente dalle mie convinzioni e dalla mia esperienza, nelle linee guida delle più autorevoli società internazionali di colonproctologia, nessuno di questi interventi trova indicazioni nel III grado di prolasso emorroidario.
Probabilmente quelli che hanno scritto non avevano un prolasso di III grado oppure si sono accontentati di una parziale e non definitiva riduzione del prolasso
Chiaro?
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com