Utente
Buonasera dottori,
Ho 22 anni e conduco una vita piuttosto sedentaria e la mia alimentazione è piuttosto disordinata, anche se sono sono in sovrappeso.

Da qualche giorno ho come una specie di rigonfiamento in una parte dell’ano, credo si tratti di Emorroidi, è dolente al tatto e anche se applico indirettamente delle pressioni (es.
stando seduto) , non ho notato sangue nelle feci, l’unica cosa è che da quando ho questo problema al retto, è come se fossi più stitico, e la quantità delle mie feci è notevolmente ridotta rispetto al mio solito, adesso vado comunque una volta al giorno ma defecando poco, un’altra cosa che ho notato è il colore marrone chiaro delle feci.

Su consiglio di mia madre, da ieri applico 2 volte al giorno protezione H o una cosa del genere, oltre a pulire con cura e in maniera delicata la zona interessata, senza però ottenere ancora dei veri e propri benefici.


Sono molto preoccupato perché questo problema mi limita parecchio nella vita di tutti i giorni, oltre al fatto che la digestione stessa di ciò che mangio è compromessa, nel senso che non essendo più regolare nel defecare tranquillamente le mie feci, mi sento sempre piuttosto goffo e pieno d’aria, non so se mi spiego... chiedo un vostro parere a riguardo, su come posso intervenire e sulle tempistiche di guarigione... grazie mille per il tempo a me dedicatomi
Arrivederci

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Dalla descrizione sembrerebbe un edema/ematoma perianale e non un vero problema emorroidario.
Per risolverlo è necessaria una diagnosi precisa.
Una visita diretta è indispensabile per la diagnosi, per indicarle l'opportuna terapia e i tempi di "guarigione"
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la pronta risposta dottore, in realtà oggi ho notato un miglioramento, nel senso che è meno gonfio e non è più tanto dolente, ovviamente ho smanettato un po’ su internet per capire cosa fosse questo edema perianale e mi è parso di capire ( nella mia ignoranza in materia ) che è un problema risolvibile solo chirurgicamente.. il che mi spaventa parecchio..
Potrebbe darmi delle informazioni riguardo questa circostanza? Delle cose che non devo fare per peggiorare la situazione magari, ovviamente provvederò a parlarne con il mio medico curante e vedere il da farsi, però ecco non le nascondo che sono piuttosto preoccupato..
Ci tengo comunque a ribadire che il rigonfiamento non mi ha causato delle perdite di sangue o dolori lancinanti, però è sicuramente un fastidio limitante..
Un’altra cosa che vorrei capire se non è chiede troppo sono le cause secondo le quali questi ematomi perianali si manifestano..
ancora la ringrazio per la sua attenzione e il tempo a me dedicatomi!
In fede

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La soluzione non è necessariamente chirurgica.
Aspettiamo la diagnosi prima di parlare di patologie che potrebbero non essere le sue.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com