Utente
Buongiorno, lunedì sera ho bevuto un superalcolico che mi ha causato all'istante una forte infiammazione all'intestino, sentivo una grande sensazione di bruciore appena ingerito; non sono una persona che beve in modo abituale, anzi, però fumo dalle 3 alle 5 sigarette al giorno.
Mi sento molto stressato e ho cominciato uno stile di vita sedentario all'inizio di questa quarantena.
Il giorno successivo sentivo che qualcosa non andava nel mio apparato digerente, ma purtroppo ho continuato col mio stile di vita decisamente poco salutare e ho mangiato varie schifezze tra cui cioccolato, coca-cola e panini.
La notte stessa (tra martedì e mercoledì) ho avuto un attacco di diarrea, sudorazioni, febbre a 37.5 che mi hanno fatto pensare a un infezione.
La febbre è durata solo un giorno, infatti giovedì avevo 36.6 e stavo molto meglio.
Da giovedì però è iniziata una diarrea con feci irregolari, maleodoranti e ho notato del sangue rosso vivo nell'acqua del gabinetto, nella carta igenica e un po' "gocciolante" a fine evacuazione, inoltre avevo dolori costanti nella zona addominale, un urgenza di liberazione delle feci seguita da una sensazione di incompleta evacuazione, inoltre qualche dolorino dopo i pasti sempre in zona addominale.
Ieri e oggi per fortuna sono spariti quasi tutti i dolori più fastidiosi, però il sangue persiste e anche abbastanza abbondante nell'acqua del gabinetto.
Mi vergogno del mio stile di vita, ho 18 anni e ho quasi sempre mangiato male.
Volevo avere un ulteriore parere medico su questo sito, per capire meglio cosa potrei avere e la gravità della situazione.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Probabilmente emorroidi o proctite.
Si faccia visitare dal medico di famiglia ed inizi a gestire bene la sua vita dal punto di vista alimentare.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
la ringrazio molto, sicuramente dopo questo spavento mi prenderò cura della mia alimentazione, volevo domandarle quanto può durare questa infiammazione o queste emorroidi, e come devo gestire la mia alimentazione in questi giorni, in sostanza quali cibi sarebbero da evitare.