Utente
Salve sono stato operato il 24 agosto di prolasso emorroidario con tecnica Longo dopo 4 gg dall’ intervento sono andato in bagno più consistente e ho sofferto le pene dell’inferno con la fuoriuscita di prima 1 nodulo poi dopo poche ore di altri 2 per un totale di 3 moduli come se fossero palle di carne trombizzate dopo visita di controllo e cura con daflon e proctoselyn si sono ridotte e non sono più trombizzate ma sono ancora lì tra cui una più grande di tutte che sento parte dall’interno per poi restare appesa all’esterno proprio come una emorroide ma non mi fa male; da considerare che il giorno dopo la loro fuoriuscita mente inserivo la crema ho estratto 3 graffette metalliche che erano all’interno; il chirurgo che mi ha operato ha detto che può capitare ma ora Dopo 30 gg dall’intervento mi trovo che in bagno vado abbastanza bene senza dolore solo pesantezza dopo evacuato come se avessi ancora da espellere e queste 3 protuberanze fuori mi hanno detto che possono essere marische che poi mi toglieranno ma non ci credo anche perché sono gonfie ed una parte proprio dall’interno come una emorroide non so più cosa Pensare, credo sia successo qualche cosa con l’espulsione di quelle graffette dopo solo 5 gg dall’intervento e chiedo un consulto grazie

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile utente.
Il suo decorso post operatorio è stato travagliato, ma solo con una visita è possibile chiarire se quello che descrive sono marische o un residuo di malattia emorroidaria.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta ma considerando che neanche 1 ora dopo l’intervento ho richiesto per fastidio e necessità fisiologica l’asportazione del tampone rettale e che ho avuto dolori atroci durante la nottata dopo l’intervento dove neanche la morfina somministrata mi ha aiutato a calmare il dolore si ho avuto un decorso post operatorio molto doloroso e travagliato; ad oggi anche se evacuo feci dure non ho dolori ne bruciori ma solo un po’ di fastidio dato che sento il canale di uscita molto più stretto, l’unico fastidio sono queste protuberanze esterne che mi sono uscite

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Comprendo!
Il risultato della Longo è immediato, non conoscendo la sua situazione emorroidaria precedente
all' intervento, è difficile poterle dire se quelle escrescenze sono solo marische o anche tessuto emorroidario non riposizionato in sede dalla Longo.
Sarà sufficiente una ispezione della regione anale per dirimere ogni dubbio.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
Salve buonasera ma nel caso fosse tessuto emorroidario non riposizionato in Sede quale è la procedura da adoperare ?per le marische so che si possono eliminare facilmente io ho la netta sensazione che l’espulsione anticipata di 3 graffette metalliche abbiano fatto si che qualcosa avesse ceduto internamente per uscire all’esterno come è successo; in attesa di un riscontro porgo cordiali saluti

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
"sensazione che l’espulsione anticipata di 3 graffette metalliche abbiano fatto si che qualcosa avesse ceduto internamente per uscire all’esterno"
Che dirle?
Di solito il cedimento prematuro delle "graffette" è responsabile di sanguinamenti, la causa di una rapida "fuoriuscita di un prolasso emorroidario riconosce una insufficiente resezione del prolasso rettale interno.
Ripeto a distanza, non conoscendo il punto di pertenza del suo prolasso, non mi è possibile dirle che cosa le è successo.
Nel caso si tratti di un residuo di malattia emorroidaria potrebbe essere controllato farmacologicamente o corretto con altra tecnica mininvasiva. Utile una valutazione diretta per una precisa programmazione
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente
Grazie dottore per la sua risposta professionale ed esaustiva non ho avuto sanguinamenti dopo la loro espulsione a parte la solita perdita di siero che si è fermata da alcuni giorni ed un po’ di sangue nelle feci per pochi giorni dopo l’intervento; tutto sommato mi sento bene senza dolori anche se vado più sostanzioso in bagno e questi moduli espulsi non mi fanno male se non fossero solo un fastidio ed un problema estetico mi sento di dire di stare bene tutto sommato a breve farò un altro controllo di rito ma la pura e stata tanta e la preoccupazione per un altro intervento di qualsiasi tipo in quella zona

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Certo!
Se lo desidera ci tenga informati.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com