Dolore ventre - addome e fossa iliaca destra

Salve, scrivo in seguito a ormai diverse visite mediche specialistiche e qualche viaggio in pronto soccorso finito male.

Sono tre mesi che accuso dolore in zona iliaca destra come sopra riferito e, in seguito ad una uro tac (poi estesa ad addome) con mezzo di contrasto mi è stata trovato un follicolo su ovaio destro di 32 mm trattato con novadien.
I dolori intensi causati dal follicolo infiammato sono passati e una visita ginecologica risalente a dieci giorni fa ha confermato il suo riassorbimento.

Il problema è che continuo ad avvertire un dolore perforante in prossimità dell'ombelico (lato destro) e poco più in alto, alle volte fino ad altezza costole, dandomi fitte poco insopportabili e un dolore generalizzato continuo e costante che mi tiene sveglia anche la notte, tipo ora.

La mia ginecologa non ha saputo darmi spiegazioni così come il mio urologo (sono stata operata, da bambina, per una giuntopatia renale dx e soffro, ad oggi, di frequenti coliche renali e i suddetti reni, in particolare il dx, sono lievemente dilatati e piccoli rispetto alla norma ma, a detta del dottore, cmq decentemente funzionanti).

Inoltre, a novembre 2020 ho sofferto un episodio di appendicite, trattato con antibiotico specifico del quale, ad essere onesta, non ricordo il nome.
Credevo quella potesse essere il problema, tuttavia in una visita ospedaliera, un mese e mezzo fa, l'appendicite non sembrava essere infiammata (presentavo già questi dolori) ma c'è anche da dire che con un eco ed esami non mi hanno visto il follicolo sopracitato trovato letteralmente il giorno dopo con la tac e dalla ginecologa con una eco.

Mi sento molto avvilita e disperata e il mio medico di base è a corto di idee, ordunque mi rivolgo a voi nella speranza di qualche ipotesi.


Per maggiori chiarimenti: il dolore mi si intensifica durante qualsiasi attività fisica, purtroppo e ovviamente lavoro compreso, riprendere a fare sport è per me un sogno.

Il dolore è localizzato e ha volte ho l'impressione che qualcosa tiri, altre come se mi si stesse per perforare il ventre, altre come se qualcosa si torcesse.
Spesso e volentieri si estende verso la parte alta del ventre stesso, ma non avverto fastidi allo stomaco, e altre volte ancora verso il basso (zona vescica - utero) ma il dolore intenso è sempre in prossimità dell'ombelico.
Raggomitolarmi in posizione fetale è l'unica cosa che mi dà sollievo.


Grazie per il vostro aiuto.
[#1]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 9,6k 286 2
Gentile sig.ra
Dopo le visite che ha eseguito, a distanza e senza averla visitata è chiaramente impossibile rispondere alla sua domanda, se non azzardando generiche ipotesi che a poco le servirebbero e che inoltre potrebbero essere senza alcun fondamento.
Utile una visita colonproctologica diretta.
Cordiali saluti.

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve Dott. D'Oriano. Capisco perfettamente il suo discorso e la ringrazio per la sua risposta. Come da Lei suggerito procederò nella visita indicata.
Ancora grazie e cordiali saluti.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa