Emorroidi, difficoltà ad evacuare

Buongiorno a tutti, da qualche mese sto avendo problemi di intestino, sono passata da avere la diarrea cronica ad essere impossibilata a defecare.

Vi spiego meglio, ho 23 anni e da 2 settimane ho le emorroidi gonfie ma doloranti solo durante la defecazione, sento la costante sensazione di avere qualcosa nell'ano e non riesco ad andare in bagno.
Faccio pochissime feci e sottili, però io lo sento che c'è da espellere, anche al tatto, è come se non riuscisse a passare a causa del gonfiore.
Ogni tanto, quando il fastidio di dover defecare è accentuato uso le supposte di glicerina che in parte mi fanno 'scivolare' le feci ma poi mi irrita le emorroidi quindi non ho mai il senso di svuotamento completo.

Adesso ho sentito il mio medico che mi ha dato delle supposte, proktis-M, spero si sgonfino un po, sono interne, non prolassate anche se quando spingo tendono a voler uscire ma non devo rientrarle, fanno tutto da sé...
Volevo chiedervi, c'è la possibilità che si risolva senza doverle operare?
Ho il terrore che spingendo troppo escano del tutto.

Le supposte sono un buon rimedio?

Se non riesco ad espellere le feci per qualche giorno rischio qualcosa?
Perché a volte devo espellerle manualmente ma non posso sempre, fa male, non riesco del tutto e soprattutto irrito le emorroidi.

Ps.
Soffro di intestino irritabile quindi la mia dieta non e molto varia o ricca di fibre ma nonostante ciò le feci non sono durissime ma non riesco comunque a farle uscire.

Grazie a chi mi aiuterà.
[#1]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 9.5k 303 2
Gentile utente dovrà sottoporsi ad una visita proctologica ed affidarsi alle cure dello specialista per cercare in maniera conservativa di tenere il problema sotto controllo ed evitare per ora un intervento.
Saluti

Dr. Sergio Sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, a distanza di giorni volevo farle delle domande. Ultimamente le mie feci rimangono incastrate nell'ano e per espellere devo svuotarmi con il dito quando questo succede, premetto che la quantità è minima perché riesco comunque a defecare anche se con dolore. Sto usando proctolyn per le emorroidi, sono ancora molto gonfie e doloranti ma interne, credo II grado. Pensa che il fatto di avere queste feci incastrate possa dipendere dalle emorroidi molto gonfie e che quindi nonostante lo stimolo non riescano ad uscire perché il passaggio è 'bloccato' da esse? O devo pensare a cose peggiori come rettocele o prolasso rettale? Premetto che ho 23 anni, mai partorito, sempre stata stitica ma da qualche mese con colon irritabile ad alvo alterno.
[#3]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 9.5k 303 2
No deve pensare a cose gravi ma deve sottoporsi come già detto ad una visita proctologica per la problematica emorroidaria che può condizionare la defecazione.
Saluti

Dr. Sergio Sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza/

Colon irritabile

Il colon irritabile (o sindrome dell'intestino irritabile) è un disturbo funzionale che provoca dolore addominale, stipsi, diarrea, meteorismo: cause, cure e rimedi.

Leggi tutto