Utente 133XXX
Buon giorno,
sono un uomo di 46 anni e da circa due anni soffro di un fastidioso prurito allo scroto, il quale si manifesta principalmente nelle ore notturne. Da una recente visita dal dermatologo è venuto fuori che questo prurito potrebbe dipendere dal tipo di pelle secca che ho dovuta ad una forma di ittiosi. Il problema però è che, al sopraggiungere del prurito, più mi gratto e più, lo stesso, aumenta. Nonostante il dermatologo mi abbia consigliato un prodotto da mettere sulla parte in oggetto, purtroppo il fastidio è rimasto e non so più cosa fare. Oltretutto, succedendo di notte, e grattandomi, sveglio mia moglie ed arreco anche a lei fastidio.
In attesa di una vostra risposta, vi invio i miei più cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

il "prurito scrotale" racchiude un intero capitolo della DermoVenereologia: esso spazia da situazioni infettive fino a connessioni con lo stress psicologico (la neurodemite o "lichen simplex" scrotale) : la visita DermoVenereologica inquadrerà senza dubbio quale sia il suo reale problema e stabilirà la cura più adatta.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it