Utente cancellato
Salve. Sono un ragazzo di 26 anni. Ho il problema di avere il glande secco e un pochino arrossato. Credo, dipenda dal fatto di aver praticato (e praticare) l'autoerotismo e quindi sia dovuto ad un problema di sfregamento. Ho utilizzato una crema soft (quella consigliata per la cura del corpo). Durante la masturbazione va abbastanza bene, però devo applicarla più volte. Mettendola durante il giorno, afinche il rpblema svanisca, non ha dato alcun risultato. Escludendo che le cause siano di altra natura, vorrei sapere quale prodotto usare (fate pure il nome di una marca) affinché durante la masturbazione, il glande non si secchi (il lubrificante a base acquosa l'ho provato, ma svanisce subito ed è inutile) ed un altro prodotto da poter mettere sulla parte affinchè con il tempo, la secchezza e arrossamento svaniscano. Spero di aver illustrato bene la problematica.
Grazie per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Vittorio Crobeddu

24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCI (BA)
TORINO (TO)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2004
IL GLANDE'SECCO'SPESSO E' DOVUTO AD UN USO ECCESSIVO DI DETERGENTI...UTILIZZA UN DETERGENTE OLEOSO PER LAVARTI...SALUTI

[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

purtoppo e' fuori strada: da questo sito non arrivo o terapie spicciole su patologie mai viste, su richiesta, ma orientamenti specialistici.

La sua situazione può essere compatibile con una balanopostite di natura da determinare e le cause infettive
possono esistere anche in assenza di rapporti sessuali a rischio.

Provi se vorrà a leggere il mio articolo sulle balanopostiti - balaniti e si orienti al meglio nella scelta dello specialista (venereologi) che dovrà scegliere per la sua salute.

http://www.latuapelle.org/rubriche/?art=15

Dott. Laino, Roma
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#3] dopo  
167498

dal 2012
Egregio Dr. Laino, non avevo specificato (quindi la sua puntualizzazione è più che corretta) che poco tempo fa ho fatto l'analisi del sangue per verificare di non essere positivo ad alcuna malattia sessualmente trasmissibile:

Ab anti chlamidia trac. igG, igM, pn. igG, pn. igM

Anti herpes simplex 1 igG HSV1, anti herpes somplex 2 IgG HSV2, anti herpes simplex 1/2 IgM

HbsAg e Anti-hIV 1-2 : tutti questi, fortunatamente sono negativi.

Ho letto con interesse il suo articolo su balaniti e balanopostiti.Escludendo tali problemi, credo sia "giusto" voler provare ad usare prodotti per vedere se ho un qualche miglioramento. Credo che pure il dottore dermovenereologico una volta appurato che non ho alcuna MST provvederebbe a consigliarmi qualche prodotto. Se vorrà farlo pure lei, mi sarà di grande aiuto. Sia per detergenti da usare per lavarmi (ad es. il Dr. Crobeddu ha consigliato un detergente oleoso), sia per un prodotto medicamentoso da mettere sul glande per un determinato periodo, così da vedere possibili miglioramenti. Purtroppo con il lavoro che faccio, in questo periodo andare da un medico non mi è proprio possibile.
Grazie a tutti per il vostro aiuto e complimenti a questo sito.

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Le ripeto per la sua utilità:

Le balanopostiti non sono SOLO infettive, anzi spesso sono dermatosi e dermatiti che si localizzano in quell'area (dal lichen ruber o sclerosus, alla psoriasi, alla balanite di queyrat, alla plasmacellulare di zoon, alle dermatiti allergiche, a quelle irritative, a tantissimo altro)

Tutto questo come vede non prevede la malattie sessuali.

Se cerca un rimedio fai da te, le ripeto con tutta la serenità possibile "è fuori strada"..

carissimi saluti

Dott. LAINO, Roma
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it