Utente cancellato
Buongiorno ho 26 anni e mi chiamo Daniela
Fin da bambina soffro di terribili irritazioni vulvari per cui ho fatto migliaia di cure e fatto visite ginecologiche e dermatologiche
Ora il mio ginecologo dopo avermi sottoposto a tutti gli esami, mi ha detto chiaramente che nn è + compito suo
Si è basato sul risultato dei tamponi vaginali e uretrali entrambi negativi
Così come è negativa anche l’urinocoltura che ripeto sempre
La parte è molto arrossata , indipendemente dal periodo del ciclo in cui mi trovo, da stagione, da prodotti che utilizzo, da ciò che mangio
L’arrossamento è presente tutti i giorni
E peggiora quando la diuresi è concentrata quindi al mattino è una tragedia
Ho l’abitudine di portare sempre assorbenti anallergici che acquisto in farmacia, mai portare salvaslip, solo slip di cotone che lavo a alte temperature solo con Marsiglia per limitare forme irritative
Come detergente uso l’alkagin e in passato l’avveno
Da due anni a oggi il tampone vulvare è sempre positivo per enterobacter o klebsiella
Nn è mai stato positivo per qualche altra cosa, episodicamente per candida
Ma nn mi è mai stato trovato nessun altro batterio o infezione
Ho fatto tutte le terapie possibili, cicli di diflucan, ovuli alla vitamina e , travogen crema,daktaryn sia esterna che interna, pevaryl schiuma, gentalyn beta, aginax gel, tantum rosa, lichtena crema, alkagin , ossido di zinco, se devo essere sincera gli unici benefici li ho riscontrati con pevaryl ovuli pur essendo i tamponi vag negativi , ma poi il problema si ripresenta
ho assunto anche antibiotici per bocca indicati negli antibiogrammi la maggior parte erano sensibili al ciproxin, ma senza alcun risultato anzi ritrovandomi con una candida vaginale
Gli esami del sangue sono tutti nella norma, cosi come i dosaggi ormonali
Nn assumo nessun farmaco
Per scrupolo ho eseguito i patch test sulla schiena e true tes e cosi anche i prick test tutti assolutamente negativi
Non ho rapporti per cui escludo qualche forma irritativi da lattici e poi il problema è presente da molto tempo
Nn so se abbia qualche attinenza col problema sopra elencato , ma spesso , mi bruciano le labbra, anche questo problema senza una causa scatenante, provato labiacalm ma nn lo tollero, xeramance, e tanti prodotti simili, l’unico che mi da sollievo è il blistex ma presumo sia perché contiene erbe come il mentolo che mi danno sollievo
Vi chiedo di aiutarmi perché son veramente disperata , il bruciore vulvare è tremendo e ora sembra nn cessare più
Distinti saluti
Daniela

[#1] dopo  
1086

Cancellato nel 2012
Gentile Daniela,
credo proprio che sia arrivazto il momento di eseguire una biopsia cutanea diagnostica (prelievo di una piccola porzione di cute, eseguito in anestesia locale: semplice, poco doloroso e molto significativo in termini diagnostici).
Qualsiasi Centro Dermatologico pubblico (ASL od Universitario) ed ogni Dermatologo privato ben attrezzato, può eseguire questo prelievo.
Saluti ed auguri.

[#2] dopo  
2387

dal 2007
La ringrazio per avermi risposto
volevo chiederLe se la biopsia cutanea può essere fatta anche con tamponi vulvari positivi
o devo aspettare che si atutto negativo(il che nn capita mai )
inoltre è utile una vulvoscopia?a quanto ne so io è solo una visita , mentre mi sembra + azzeccata la biopsia

[#3] dopo  
1086

Cancellato nel 2012
Cara Daniela, è possibile effettuare una biopsia anche con tampone microbiologico positivo, inoltre può dare indicazioni certamente più precise e complete rispetto alla vulvoscopia.

Con auguri di risolvere al più presto il tuo problema ti saluto.