Utente 177XXX
Gentile Dottore ,

Sono una ragazza di 24 anni e Le scrivo per avere dei suoi pareri sulla mia situazione e per avere dei piccoli chiarimenti su un esito istologico di un neo tolto sul finaco destro lo scorso 24 settembre.

L'esito istologico dice quanto segue : nevo composto con spiccata attività giunzionale,moderatamente infiammato.
Immunocolorazioni(HMB45,Melan A e Mib1)coerenti.
Margini di resezione su tessuto sano.

So che la lesione che ho tolto è una lesione benigna , quello che vorrei gentilmente sapere è se questo neo , se stava ancora un po' , si sarebbe trasformato in un melanoma.

Chiedo questo perchè ho già avuto due melanomi , uno nel 2009 II livello di clark e 0,90mm spessore di breslow e un altro a giugno 2010 sempre II livello clarck e 0,67mm spessore di breslow.
Per il primo tolsi anche il linfonodo sentinella, che risultò negativo , mentre per il secondo ho fatto solo l'allargamento che è andato bene.

Nonostante ciò io però vivo col terrore , perchè avendo tantissimi nei , secondo la mia dermatologa ho la sindrome del neo displasico , ho paura che qualcun altro se non preso in tempo si possa trasformare in melanoma ; che per quanto quelli che ho avuto sono stati ad uno stadio iniziale la paura resta.

Ecco perchè Le chiedo informazioni sull'esito istologico descritto sopra, secondo Lei si sarebbe potuto trasformare anche questo???? cosa sono quei dati indicati tra parentesi?

Ringrazio antcipatamente per l'attenzione.
Cordiali Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

la descrizione che fa dell'ultimo nevo asportato è coerente con un nevo giunzionale privo (perlomeno da ciò che si evince dalla lettura del suo scritto e sempre - lo ricordiamo in modo mai vincolante vista la sede telematica) di ogni atipia.

Ne parli con il suo dermatologo e nel frattempo, stia serena per questa ultima notizia.

Dott. LAINO, Roma
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 177XXX

Gentilissimo Dottore ,

La ringrazio infinitamente per la risposta.

Ma secondo lei quest'ultimo nevo , se non lo toglievo avrebbe potuto trasformarsi in un altro melanoma?

E' possibile che un nevo si trasformi in melanoma in pochissimi mesi? per esempio il secondo melanoma che ho avuto , era sul braccio , e la lesione mi era stata segnlata a Maggio e poi l'ho tolto a giugno , però a Gennaio avevo fatto una videodermatoscopia e non era stata segnalata questa lesione che già c'era.

Un'altra domanda , come per gli altri tumori , non ci sono dei markers tumorali da monitorare? io in ogni caso , dopo l'ultima visita del 28 settembre , sono rimasta daccordo con la mia dermatologa che farò controlli ogni 2 mesi , ma mi creda la paura che ho è veramente tanta , proprio perchè sono tanti e tutti con una loro particolarità.
Un'ultima cosa il riassorbimento di un neo è una cosa positiva o negativa?

Specifico credo di essere un fototipo I perchè ho capelli biondo , occhi verdi e carnagione molto chiara.

La ringrazio per l'attenzione.
Distinti Saluti.

[#3] dopo  
Utente 177XXX

Gentili Dottori ,

Il 05 novembre p.v.avrò la videodermatoscopia , in attesa vorrei sapere se un neo che si sta riassorbendo potrebbe essere pericoloso.

Questo neo lo tengo sotto controllo da circa 9 anni , ma la nell'ultima visita del 28 settembre ho visto la mia dermatologa un po in dubbio su questo neo , perchè ha detto che a vederlo solo col dermoscopio sembrava si stesse modificando e stesse tendendo a riassorbirsi.

Un'altra domanda l'infiammazione di un neo discromico potrebbe voler dire qualcosa di brutto?

Grazie per il servizio che offrite.
Saluti.